Sei nella sezione Italia -> categoria: Cronaca       
Dipendenze d’azzardo

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 10/01/2011
Dipendenze d’azzardoPer poter rendersi conto meglio della situazione, è molto formativa una capatina presso tabaccai o Bar a qualsiasi ora del giorno. O ancor più, una mezz’ora passata all’interno di uno dei tanti centri Bingo dislocati sul territorio. Ci sono persone che passano la giornata nelle fumose sale Bingo, a giocare piccole fortune quotidianamente. Il tempo di un giro completo di gioco è davvero breve. Ingenti le somme incassate. Dai gestori. Numero dopo numero, si tenta la “Fortuna” sapendo già in partenza di spendere comunque una parte dei propri averi al solo scopo di affrontare una remota possibilità: fare la vincita che cambierà la vita.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 01/01/2011
Usura e droghe di StatoIl problema dell’usura, è uno dei grandi temi che attanaglia grandi aree della popolazione italiana. Specialmente in tempi di crisi. E specialmente da quando le Banche hanno stretto di molto i lacci delle borse. Il credito non viene erogato a clienti che non abbiano immobili da portare in garanzia. Ed in molti casi, anche in presenza di proprietà immobili, le banche non erogano ugualmente prestiti, in quanto le somme eventualmente richieste, devono – in caso di mancato pagamento delle rate pattuite – essere coperte non solo dalle cifre concordate, ma anche dai tantissimi interessi a debito. Insomma: le banche prestano soldi dolo a chi li ha già.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 14/12/2010
Il ritorno delle bande armate (...?)Dopo anni passati nella più totale svogliatezza politica, nel nulla totale che possa richiamare un’idea di progetto comune sociale e civile, in una Terra dove non esiste più maggioranza ed opposizione, ecco che mi apsetto un’altra creazione. Un’altro gruppo. Un’altra montatura. Un nuovo modo per metter tutti a tacere. Una remise en forme di uno Stato che ormai zoppica persino aiutato dai bastoni. Mi aspetto domani di leggere che si “è scoperto” un gruppo di Anarchici insurrezionalisti che tramavano contro lo Stato. O una organizzazione extraparlamentare che aveva pronta la lista dei personaggi da gambizzare o da uccidere.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 25/11/2010
1968/2010: la contestazione infinitaI contestatori erano operai, studenti e gruppi etnici minori contrari a qualsiasi forma di Società dei Consumi basata sul capitalismo fondato sul Mercato ed il Denaro. All’epoca, era abbastanza frequente l’aggregazione spontanea in gruppi di rivolta. Ed il movimento fece trabballare non poco i Governi e la stessa credibilità politica a livello internazionale. Diverse le strutture e motivazioni delle feroci proteste. Ad esempio negli Stati Uniti tutto si basò sulla non accettazione della Guerra in Vietnam, sfociando in una reale battaglia per i diritti civili e la società del capitalismo, la cosidetta “controcultura”.

Autore:Redazione
Data: 17/11/2010
Forum Antiusura Bancaria: al via la prima Convention NazionaleIl 21.11.2010, in occasione dalla 1^ Convention Nazionale del Forum Antiusura Bancaria, tutela Consumatori e Contribuenti, che si terrà in Roma presso il Circolo Ufficiali delle Forze Armate, Palazzo Barberini, via XX Settembre, n. 2, l’On.le Dr. Domenico Scilipoti, consegnerà ed illustrerà ai responsabili Regionali e Provinciali del Forum la denuncia per Associazione per Delinquere nei confronti delle Banche aderenti all’A.B.I., da depositare presso tutte le Procure della Repubblica .

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 04/11/2010
Tremo al pensiero che il Premier di una nazione come l'italia sia facile preda di diciassettenni non più prede ma aguzzine. Di escort dal cellulare facile. Che premono su "invio" e si connettono - incredibile ma vero - direttamente al numero privatissmo di un Premier che non comprendo più se sia vittima o carnefice, di se stesso e di una nazione intera. Una nazione la nostra, dove le scorte presidenziali guardano tutte dalla parte sbagliata mentre vengono scagliati souvenirS come fossero confetti ad un matrimonio.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 02/11/2010
L’età del consensoBisogna sapere intanto che, in Italia, fino all’8 Marzo 1975 la maggiore età si acquisiva a 21 anni. Da questa data, l’età è scesa a 18 anni. Da ciò si evince che, fino alla metà degli anni ’70 nel nostro Paese i genitori esercitavano la cosidetta Patria Podestà fino ad un limite di età che oggi è considerato ridicolo. Eppure, questo limite di età – i 21 anni – che oggi può far pure sorridere qualcuno, era un limite che in molti casi tutelava maggiormente i cosidetti minori da una serie di atti più vicini al mondo più realisticamente adulto. In pratica, si attendeva un congruo numero di anni per decretare che un essere umano fosse davvero in grado di badare a se stesso.

Autore:Fabrizio Federici - Redazione Cultura
Data: 25/09/2010
Napoli: sondaggio di Civicrazia. I napoletani vogliono un sindaco trasparenteMentre il Consiglio comunale non riesce a deliberare neppure per le questioni più indifferibili, Napoli è in una situazione di degrado senza pari nel settore dei servizi pubblici: manca lavoro e dilagano invivibilità, sporcizia ( nonostante il "blitz antirifiuti" del Governo della primavera- estate 2008) e traffico. Serve un salto di qualità, per dare ai cittadini napoletani l’orgoglio di vivere bene nella più grande metropoli del Sud Italia, da trasformare in una città con una buona qualità di vita.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 23/09/2010
Sfratti: un'emergenza senza soluzioniIl “piano famiglie” progettato dall’ABI ed esecutivo da Gennaio 2010, ha sostenuto fino ad oggi circa 10mila famiglie che rientravano nei parametri richiesti, consentendo la sospensione di rimborso delle rate in caso di perdita di lavoro o morte del familiare che percepiva il maggior reddito di sostegno. Chiaramente però, questo progettto lodevole non può essere imposto ai gruppi bancari che decidono di loro sponte se mettere in atto o meno questa dignitosa forma di agevolazione per chi sta subendo gravi criticità economiche.

Autore:Vincenzo Raimondi
Data: 26/08/2010
Un rientro pazzescoCon il treno poi la musica cambia a seconda che si arrivi o si parta. Si corre il rischio, venendo dal continente, di arrivare puntualissimi. Il problema è ripartire. Nel tragitto inverso da Palermo al nord il treno ha già più di un'ora di ritardo da Palermo a Cefalù. Diventeranno più di quattro alla fine del viaggio.
Elenco Pagine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80 | 81 | 82 | 83 | 84 | 85 | 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 100 | 101 | 102 | 103 | 104 | 105 | 106 | 107 | 108 | 109 | 110 | 111 | 112 | 113 | 114 | 115 | 116 | 117 | 118 | 119 | 120 | 121 | 122 | 123 | 124 | 125 | 126 | 127 | 128 | 129 | 130 | 131 | 132 | 133 | 134 | 135 | 136 | 137 | 138 | 139 | 140 | 141 | 142 | 143 | 144 | 145 | 146 | 147 | 148 | 149 | 150 | 151 | 152 | 153
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

MORTE DUE INFERMIERE, BILANCIO SALE
Da Televideo
In breve
Data:09/04/2020 13:42:46
A 28 Oggi ci è stato confermato il decesso di altre due infermiere impegnate sul campo contro il Covid a Bergamo e a Cremona.

Lo riferisce la presidente della Federazione nazionale degli infermieri (Fnopi),Barbara Mangiacavalli. Il bilancio dei decessi tra gli infermieri sale a 28.

In aumento anche i contagi.Ne registriamo tra 200 e 300 al giorno, ha sottolineato.


LOCATELLI: RIAPRIRE? RISCHIO ALTRA ONDATA
Da Televideo
In breve
Data:09/04/2020 13:42:46
Tutto quello che riguarderà la riaccensione delle attività produttive non essenziali andrà fatto con molta cautela per evitare una seconda ondata di contagi.

Così il presidente del Consiglio superiore di sanità, Locatelli.

Grande attenzione alla necessità di mantenere un'economia del Paese sostenibile,ma è prioritaria la tutela della salute.Fase 2 a livello nazionale,dice Nessun operatore sanitario avrebbe dovuto morire.

Chi assiste i malati deve avere dispositivi di protezione, ma mai avevamo vissuto uno scenario così.

Anche in fase 2 attenzione ai dipendenti delle residenze sanitarie assistenziali e visite limitate, aggiunge.

MASCHERINE, ARRESTATO IMPRENDITORE
Da Televideo
In breve
Data:09/04/2020 13:42:46
Una turbativa in un lotto della gara bandita da Consip per la fornitura di 24 milioni di mascherine chirurgiche dal valore di 15,8 mln di euro.

L'hanno scoperto le Fiamme Gialle di Roma,in un'indagine sulla gara Consip per l'acquisto e la fornitura di dispositivi di protezione individuale e di apparecchiature sanitarie per un valore complessivo di 258 mln.

La GdF di Roma,su delega dei Pm, ha arrestato un imprenditore, ora indagato per turbativa d'asta e inadempimento di contratti di pubbliche forniture.

Il Consip: indagine partita dopo nostra segnalazione.


articolo presente in Italia -> Cronaca
Autore: Inchiesta del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 09/04/2020
Indagine su Covid-19 - nel mondo si parla di diffusione attraverso l'acqua, in Italia no

Riproponiamo l'inchiesta del nostro direttore responsabile, Emilia Urso Anfuso, pubblicata la prima volta il 20 Marzo 2020, sul Covid-19 - L’OMS consiglia la massima attenzione sui servizi igienico-sanitari e sui rifiuti sanitari. Se consideriamo la condizione idrica nazionale, gli scandali che si sono succeduti nel corso degli anni, il metodo della richiesta di deroghe alla UE anche a costo di penalizzare la salute e la vita dei cittadini, possiamo dirci davvero certi che viviamo in una nazione che ci sta cautelando?


Autore: Daniel Abruzzese - Redazione Politica
Data: 09/04/2020
Manovra Cura Italia: il bastone verniciato da carota

Questa ‘epocale’ immissione di liquidità nell’economia avrà carattere di finanziamento. Certo, garantito dalla Cassa Depositi e Prestiti (ma in realtà la garanzia è sottoposta a verifica per i prestiti superiori ai 25.000 euro accordati alle imprese con fatturato inferiore ai 3,2 milioni di euro e scende fino al 70% per imprese più grandi e con più dipendenti).

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -