Sei nella sezione Italia

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 01/01/2010
Bertolaso s.p.a.Alcuni esempi: il vertice Nato-Russia del 2002 tenutosi a Pratica di Mare. Centinaia di milioni nella nota spese della Protezione civile con voci a volte del tutto imbarazzanti. Come i 21 milioni di euro per il “rifacimento dei prati” o altre bazzecole come 60 milioni di euro per “spostamento statue”. Interamente organizzato dalla Protezione Civile. Col denaro che sarebbe dovuto servire ad altri eventi. Meno di rappresentanza e più vicini alle esigenze di una nazione nel momento di una catastrofe o di una calamità qualunque.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 28/12/2009
Abruzzo: il gelo nell’aria. Il gelo nel cuore.Primo Natale in Abruzzo dopo il terremoto. Il gelo si mischia al sangue gelato di quelle persone che in questi giorni mancano all’appello per morte prematura da sisma. No, è sbagliato: non è stato il sisma ad uccidere. Almeno, non in tutti i casi. Se si fossero costruite case, uffici pubblici, ospedale e compagnia briscola con un po’ di attenzi0one alla vita della gente, forse di morti ce ne sarebbero stati molto di meno.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 21/12/2009
Lettera aperta al Presidente del Consiglio, Silvio BerlusconiC’è chi dice che non c’è traccia del mezzo litro di sangue dichiarato a caldo dal Suo medico di fiducia. C’è chi dice che subito dopo il colpo in faccia, il Suo volto appariva immacolato. C’è chi dice che la Sua scorta non abbia compiuto in maniera corretta l’iter di protezione.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 20/12/2009
Tartaglia: psicolabile o arrabbiato? E’ la differenza che cambierà lo stato di cose.Insomma si decida: se è opera di un povero psicolabile eccitato dalla folla che compie un gesto incontrollato, l’odio non ci azzecca un bel nulla. Alcune situazioni possono effettivamente operare in maniera negativa nella mente di una persona che soffra di determinate patologie psico-psichiatriche. La folla. Le grida. Le luci. La confusione… basta tutto questo a far scattare qualcosa nella mente. Un click! Ed il gesto è compiuto.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 15/12/2009
Aggressione a Berlusconi: un caso di “ordinaria” insicurezzaUomini preparati a morire. Anche. Uomini abituati a tenere tutto sotto controllo ed a gestire l’incolumità dello scortato. E per far questo, spesso impone regole rigidissime, a scanso di qualsiasi più piccolo pericolo che possa cagionare danno al protetto. Specialmente quando il protetto è il Leader di una nazione come l’Italia.

Autore:Davide
Data: 14/12/2009
Politica: Ma si. Un souvenir per tutti. Non solo a Berlusconi. Ieri certamente una grande ingiustizia è stata compiuta. Quindi cari paesani e care paesane occorre sanare tutti insieme questo questo grande torto. Altro che anni di piompo fortunatamente passati. Ci si ricorderà della nostra attualità come degli anni di plexigas.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 11/12/2009
Mafia & Co.: tutto il resto può attendereMentre tutto ciò non trova spazio su alcuna cronaca e nessun Tg, l’attenzione è tutta concentrata su un elemento, anzi due. Da un lato verificare se chi è a capo del Governo è implicato in associazione mafiosa. Dall’altro, comunicare alla nazione che l’attuale Governo sta abbattendo la Mafia. Non male. Di uno stesso argomento due facce della medaglia. Pro, contro o dentro?

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 10/12/2009
Le cronache quotidianamente stanno seguendo ogni più piccolo attacco a qualche personaggetto mafioso, decantando ai quattro venti la diligenza con cui si sta affrontando la piaga della delinquenza organizzata. “La mafia è in ginocchio” dichiarano dai Palazzi di Potere. Si, ma quale mafia? Quella della piccola e bassa manovalanza. Quella dei “Picciotti. Quella Mafia cioè, che prende ordini dall’alto. E non la Mafia di Potere, quella che decide, impone, tocca tutto ciò che genera potere, politico ed economico.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 07/12/2009
“The Day after No B Day”Il Cavaliere è saldamente al suo posto. La settimana politica inizia con un dibattito alla Camera per la Finanziaria che a breve dovrebbe passare dalla Commissione Bilancio all’Aula e con la ripresa in Commissione giustizia del Senato sul DL relativo alla riforma del processo breve. Nessuno accenna ad eventuali ripercussioni sul Governo date dal grande incontro in piazza. Tornati tutti a casa, molti giunti da altre Regioni, al più si potrà raccontare di aver partecipato ad un incontro fra “amici” nella Capitale. Chiuso. Niente di che parlare oltre.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 05/12/2009
Berlusconi il mafioso. Berlusconi il potente. Berlusconi il barzellettiere. Berlusconi il traditore. Berlusconi il faccendiere. Berlusconi il dittatore. Berlusconi il ladro. Berlusconi l’accentratore. Eppure… Se si riflette su una lunga serie di elementi contingenti, si scopre che, l’esasperazione dell’immagine di questo personaggio, è data da una assoluta volontà di tutti a confermarne l’illimitato potere.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 03/12/2009
Niente Paradiso per Gay e Trans. E' E’ come se, dichiarando quanto ha dichiarato, il Cardinale avesse accorpato ad una sorta di scomunica, tutti coloro che oggi vivono il peso di una qualche distorsione a livello psichico. Vogliamo per caso scomunicare i malati psichici perché nella loro patologia compiono atti che la società ritiene al di fuori della norma? Vogliamo mettere al rogo chi soffre? Vogliamo mettere alla gogna persone che, magari dopo una infanzia di abusi sessuali, media con la propria anima per cancellare una ossessione, ritenendo poi di desiderare scelte ritenute “indesiderabili”?

Autore:Giorgio Quarantotto
Data: 03/12/2009
Privatizzazioni. Acqua: perchè occuparsi di HeraLe aziende che conservano affidamenti in HOUSE devono essere assoggettate al patto di stabilità. Le società che partecipano a gare non possono avere altrove affidamenti diretti. Di fronte alla pesantezza di quest’attacco viene da chiedersi se la difesa può essere quella emendativa o se non sia invece necessario costruire un ampio movimento di contrasto che veda assieme movimento sindacale e ambientalista, lavoratori e cittadini, istituzioni locali.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 01/12/2009
Scandali sessuali: il “trend” del momento. A chi tocca oggi?

Insomma, toccherà sorbirci l’ennesimo tormentone che già occhieggia nelle nostre giornate rese grigie – a volte totalmente nere – da una informazione che scarseggia di contenuti ed ancor più di programmi televisivi, visto che, stranamente, da che si parla di Digitale Terrestre e conseguenti problemi tecnici, forse il settore della carta stampata sta riottenendo una bella fetta di lettori: se non riesci a vedere la tv, puoi tornare ad “informarti” sulla carta stampata.


Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 21/11/2009
Abruzzo: le criticità che distruggono una parte del paese.Alcune centinaia sono rimasti nelle tendopoli. Il motivo? Non abbandonare il proprio territorio. Tenere un occhio a controllare gli accadimenti. Non disperdersi come molecole impazzite sballottando di qua e di la a rischio di perdere per sempre le proprie radici. Chi rimane in tendopoli, sta pagando un prezzo altissimo. Le difficoltà sono enormi ora. Ed alcuni hanno scritto una lettera al Presidente napoletano sia per chiedere che si affrettino i tempi della ricostruzione sia per denunciare abusi e pressioni per far si che chi è rimasto in tenda receda da questa decisione. Sembra infatti che si minacci in continuazione di togliere l’energia elettrica o i servizi essenziali, compresi i pasti.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 19/11/2009
Per entrare in possesso della Social Card, è necessario dimostrare…di esser poveri. Chiaro e limpido. In pratica: avere un indicatore della situazione socio-economia equivalente (Isee) inferiore ai 6 mila euro; avere il reddito personale inferiore a 6 mila euro, o a 8 mila, se si aveva più di 70 anni; non avere intestata più di un'utenza del gas e dell'elettricità; non essere titolare di un deposito di risparmi superiore a 15 mila euro; non essere proprietari di un'auto o di una quota di almeno 25 per cento di un altro appartamento; non detenere una quota di almeno il 10 per cento di un immobile non a uso abitativo, come il garage o la cantina. Insomma: poveri. Ma davvero.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 08/09/2009
Abruzzo: le verità occulte.Cinque mesi dal sisma in Abruzzo. Fra accadimenti, attese a volte disattese. Piccoli e grandi scandali. La pazienza abruzzese svenduta per dignità umana. La ricostruzione da costruire passo passo. E poi, la vita nelle tendopoli. Negli alberghi. Scampolo di una ritrovata possibilità di vita. Dopo la sorpresa di essere sopravvissuti alla catastrofe un tetto o un telone sulla testa sono serviti fin qui, ad arginare almeno la paura.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 07/08/2009
Abruzzo: la psiche degli sfollati fra il Relativamente all’Abruzzo, c’è una tematica di cui nessuno ha mai parlato. E’ l’aspetto psicologico dei terremotati. Circa settantamila persone che, da quel sei Aprile hanno subito gli strappi strutturali, fisici e dell’anima concentrati su un livello di paura estrema che non trova quiete. Il terrore della morte. Il terrore della scossa. Il terrore che entra nelle vene e passa per tutte le cellule senza più fermarsi ne fuoriuscire. Il terrore. Allo stato puro. Per un qualcosa che non si può controllare ne arginare ne tanto meno prevedere ancora.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 04/08/2009
Abruzzo: il “Piano case Abruzzo” ed i mostri di cemento.In Abruzzo dal sei Aprile scorso, attimo in cui la terra ha terribilmente tremato fino a sfregiare incredibilmente la città dell’Aquila ed i paesi limitrofi, la tera continua a tremare. E fanno tremare anche tutti gli eventi legati in qualche modo a questa Regione che è divenuta centro nevralgico dell’Opinione Pubblica che tenta, con grande difficoltà, di comprendere gli accadimenti che di volta in volta vedono protagonista la Regione abruzzese.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 03/08/2009
Chiesa: denunce tardive e poche soluzioni

Periodo di fermenti sociali all’interno della Chiesa. Attraverso diversi comunicati pubblici dal Vaticano moniti, denunce e “consigli” all’Umanità. Dalla pillola abortiva appena legalizzata in Italia, al super enalotto fino ai social network, la Chiesa denuncia una Società “assoggettata al maligno”. Scomuniche e rinunce. Atti di colpa e sottomissione alla Grande Madre Chiesa, che arriva – un po’ come sempre – in grave ritardo rispetto ai “mali” della nostra Società abbarbicati in pianta stabile nell’Umanità attuale.


Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 28/07/2009
Abruzzo: la ricostruzione? La pagano i terremotati. I rimborsi? Poi…I primi inganni del Maxi Decreto N° 39/2009 sulla ricostruzione in Abruzzo, si palesano. Prima di tutto agli Abruzzesi, ed i Media nazionali continuano ad occultare notizie ed informazioni preziose a tutti i cittadini italiani, relativamente al post sisma. Si deve infatti riflettere su un punto. Se da un lato in questo caso abbiamo i protagonisti passivi del fatto – i terremotati – è necessario pensare che, ogni terremotato abruzzese potevamo o potremmo un giorno essere noi. Con la conseguenza di ritrovarci nelle stesse identiche condizioni dei nostro connazionali che attualmente hanno un bel da fare per far si che vengano riconosciute loro, dignità ed accuratezza delle operazioni di ricostruzione.
Elenco Pagine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80 | 81 | 82 | 83 | 84 | 85 | 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 100 | 101 | 102 | 103 | 104 | 105 | 106 | 107 | 108 | 109 | 110 | 111 | 112 | 113 | 114 | 115 | 116 | 117 | 118 | 119 | 120 | 121 | 122 | 123 | 124 | 125 | 126 | 127 | 128 | 129 | 130 | 131 | 132 | 133 | 134 | 135 | 136 | 137 | 138 | 139 | 140 | 141 | 142 | 143 | 144 | 145 | 146 | 147 | 148 | 149 | 150 | 151 | 152 | 153 | 154 | 155 | 156 | 157 | 158 | 159 | 160 | 161 | 162 | 163 | 164 | 165 | 166 | 167 | 168 | 169 | 170 | 171 | 172 | 173 | 174 | 175
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

Autore: Inchiesta del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 28/03/2020
Indagine su Covid-19 parte II – Il destino dell'umanità tra bufale e realtà

Un virus può sanare tante cose, rimettere in equilibrio le interconnessioni internazionali, i mercati azionari, il rischio di rivoluzioni dovute alle troppe strategie politiche ed economiche vessatorie, al clima impazzito per mille cause diverse, alla scarsità delle risorse fondamentali, che mettono in crisi il futuro di tutti.

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 24/03/2020
Covid-19: l’Italia e l’emergenza al rallentatore. 5 domande a Conte

Il governo conferma lo stato di emergenza sanitaria con un decreto varato il 31 Gennaio,  ma da fine gennaio a oggi si è mosso a passo di lumaca per mettere in stato di sicurezza la popolazione. Nel video che trovate in questo editoriale, potrete sentire la voce del premier Conte, che consiglia ai cittadini di "Condurre una vita normale". Era il 2 Febbraio. Due giorno dopo il varo del decreto in cui viene stabilito lo stato di emergenza sanitaria.

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 22/03/2020
Coronavirus - 'Decreto Cura Italia': art. 6 e requisizione dei beni mobili e immobili

L’articolo 6 del recente decreto Cura Italia tratta l’argomento delle requisizioni di pubblica utilità. In massima sintesi, in considerazione dell’emergenza sanitaria che rende necessario disporre di ambienti in cui ricoverare i contagiati, è possibile poter agire in tal senso attraverso la Protezione Civile – comma 10 – anche su richiesta del Commissario straordinario, come recita l’articolo 122, che con un decreto varato ad hoc può decidere per l’espropriazione di beni di proprietà pubblica o privata...

Leggi l'articolo

Autore: Indagine del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 20/03/2020
Indagine su Covid-19 - (1): nel mondo si parla di diffusione attraverso l'acqua, in Italia no

L’OMS consiglia la massima attenzione sui servizi igienico-sanitari e sui rifiuti sanitari. Se consideriamo la condizione idrica nazionale, gli scandali che si sono succeduti nel corso degli anni, il metodo della richiesta di deroghe alla UE anche a costo di penalizzare la salute e la vita dei cittadini, possiamo dirci davvero certi che viviamo in una nazione che ci sta cautelando?

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -