Sei nella sezione Economia   -> Categoria:  Finanza  
Riforma del servizio postale. Boccia: 'Riforma necessaria per riaprire il mercato'

Riforma del servizio postale. Boccia: 'Riforma necessaria per riaprire il mercato'
Autore: Ramella Micol - Redazione Economia
Data: 07/12/2017 06:43:58

“Poste garantisce dalla montagna più alta e più sperduta alle colline che nessuno raggiunge fino alle periferie del paese, io penso che abbia le strutture per garantire l’arrivo di plichi un po’ più grandi che però oggi caratterizzano le attività del commercio elettronico”

Così Così Francesco Boccia Presidente della Commissione Bilancio della Camera, intervistato da Raffaella Calandra su Radio 24 sulla necessità di una riforma del servizio postale e sottolinea: “Lo dico per sostenere il principio di concorrenza, non è un operazione a difesa di poste, anzi è a difesa dei piccoli imprenditori che, non volendo passare attraverso la piattaforma tecnologica di Amazon, devono avere l’opportunità a costi molto limitati di far arrivare i loro prodotti in 24h al cliente. Oggi, per avere questa certezza a costi contenuti, bisogna passare per forza attraverso Amazon, questo non deve essere più possibile. Penso che modificando il concetto del servizio universale postale riapriamo il mercato a tutti. Al tempo dell’economia digitale si apre il mercato modificando le regole, penso che Agcom oggi abbia fatto una cosa molto importante e gliene va dato atto”.

Boccia a Radio 24 aggiunge ancora: “Ho già anticipato in sede di discussione generale in commissione bilancio la necessità, intorno al dibattito che ci sarà ancora sulla Web Tax, sulla necessità di avere dei cloud pubblici, sulla portabilità dei dati anche quella che riguarda il servizio universale postale.”


L'articolo ha ricevuto 512 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 19/07/2018 21:39:12

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Finanza

Autore: Redazione Economia
Data: 18/07/2018 06:18:23
Decreto Dignità: stop alla pubblicità di giochi e scommesse su Google

Niente più pubblicità per giochi e scommesse con “AdWords”, il servizio di advertising che permette di inserire spazi pubblicitari all'interno delle pagine di Google. 

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Economia
Data: 17/07/2018 06:59:53
Decreto Dignità: dallo stop alla pubblicità sui giochi 150mln l'anno in meno

Le casse dello Stato subiranno una perdita di 150 milioni di euro l'anno a causa dello stop alla pubblicità dei giochi previsto dal decreto Dignità. Lo rilevano i tecnici del MEF, che hanno stilato la relazione tecnica che accompagna il decreto, da oggi all'esame delle Commissioni Finanze e Lavoro della Camera. 

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Economia
Data: 13/07/2018 06:02:26
Decreto Dignità, Iaccarino: 'Tasse in aumento per le Slot Machine'

L’aumento del prelievo erariale unico sulle slot machine è stato disposto «senza un minimo di analisi economica delle conseguenze per le aziende e per l’Erario». 

Leggi l'articolo

Autore: Gian Luca Spitella - Redazione Economia
Data: 10/07/2018 06:12:10
CNEL propone al Ministro Savona un board per la produttività

“La produttività di un Paese è un fattore essenziale per la sua competitività nello scenario economico internazionale - ha sottolineato il presidente Treu - e richiede un’attenta analisi per indirizzare al meglio gli investimenti e per definire le riforme strutturali".

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -