Sei nella sezione Mondo   -> Categoria:  Immigrazione  
CNN International presenta CNN Freedom Project - soluzioni per porre fine al traffico di esseri uman

CNN International presenta CNN Freedom Project - soluzioni per porre fine al traffico di esseri uman
Autore: Rachel Niemoller - Redazione Attualit?
Data: 07/12/2017 06:29:05

CNN International presenta “CNN Freedom Project - soluzioni per

porre fine al traffico di esseri umani”,

lo speciale dell’emittente televisiva che ha l’obiettivo di tenere i riflettori accesi sulla crisi dei migranti

 

In onda sabato 9 e domenica 10 dicembre, il programma è parte di CNN Freedom Project,

l’iniziativa pluripremiata che, dal 2011, ha raccolto attraverso inchieste e documentari oltre 500 storie, simbolo del traffico di esseri umani

 

Continua il percorso ambizioso di CNN Freedom Project che vuole far luce sulla crisi dei migranti, un tema attuale e molto sentito sia in Italia che nell’Europa intera e che, dal 2015, ha visto approdare nel continente milioni di rifugiati provenienti da diverse parti del mondo.

 

Sabato 9 e domenica 10 dicembre, CNN International trasmetterà un documentario che racconta le sfide che i migranti devono affrontare, dall’inizio del loro viaggio dai propri Paesi di origine, al pericoloso tragitto attraverso il Mediterraneo, fino al destino che li attende, vittime del commercio sessuale o dello sfruttamento sul lavoro.

 

Una tavola rotonda, a cui hanno preso parte alcuni dei massimi esperti europei e africani di diritti umani e governativi, è al centro della trasmissione di questa settimana. La puntata, realizzata in collaborazione con Link Campus University a Roma e la Fondazione Essam e Dalal Obaid (EDOF), e moderata da Richard Quest, affronta le questioni chiave: l’identificazione dei sopravvissuti al traffico di esseri umani e lo smantellamento delle organizzazioni criminali che si nascondono dietro la crisi internazionale migratoria.

 

Tra gli esperti che hanno preso parte al dibattito, Gervais Appave, Consigliere politico del direttore generale dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (IOM), Julie Okah-Donli, Direttore generale di NAPTIP, l’agenzia anti-tratta di Nigeria, Joanna Rubinstein, Presidente e CEO della World Childhood Foundation, Franco Frattini, ex Ministro degli affari esteri della Repubblica Italiana e Monsignor Marcelo Sanchez Sorondo, Cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze.

 

“CNN Freedom Project è una delle iniziative più importanti che abbiamo come un network internazionale” spiega Mike McCarthy, Senior Vice President e Direttore generale di CNN International“Negli ultimi 6 anni, le inchieste e i documentari di CNN Freedom Project hanno contribuito a combattere la schiavitù moderna attraverso il cambiamento delle leggi e delle politiche istituzionali, offrendo assistenza a più di 1.000 sopravvissuti e raccogliendo oltre 24 milioni di dollari in donazioni nei confronti di organizzazioni che combattono la tratta di esseri umani. Siamo più impegnati che mai nel mantenere i riflettori accesi su questi temi importanti attraverso il CNN Freedom Project. La nostra recente inchiesta sulla tratta degli schiavi in Libya ha portato a un’azione a livello internazionale e a un intervento del Presidente Sergio Mattarella che ha dichiarato l’impegno dell’Italia nel combattimento della schiavitù in tutte le sue forme. Questo programma di un’ora arriva in un momento storico significante per l’Italia, un Paese in prima linea nella crisi dei migranti in Europa con una guardia costiera che è responsabile della salvezza di migliaia di vite nel Mediterraneo.”

 

CNN Freedom Project è un’iniziativa che ha l’obiettivo di creare documentari e articoli per indagare tutti gli aspetti del traffico di esseri umani: dalla schiavitù per debiti in India, alle organizzazioni criminali di traffico sessuale nel sud della California, sino agli schiavi africani nel deserto del Sinai. Dal lancio nel 2011, il progetto ha ricevuto moltissimi premi e ha raccolto oltre 500 storie sulla schiavitù moderna nei cinque continenti.

 

“CNN Freedom Project – soluzioni per porre fine al traffico di esseri umani”:

Sabato, 9 dicembre alle ore 22.00

Domenica, 10 dicembre alle ore 03.00 e alle ore 12.00


L'articolo ha ricevuto 512 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 19/07/2018 21:39:37

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Immigrazione

Autore: Carola De Blasi - Redazione Cronaca
Data: 02/07/2018 06:49:47
Libia: altra tragedia in mare. Un barcone si ribalta UNHCR: '63 i dispersi'

Un'altra tragedia del mare: 63 persone risultano disperse dopo che il barcone su cui viaggiavano si è capovolto. A denunciarlo, l'Unhcr in Libia.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 01/07/2018 06:29:11
Migranti: le politiche UE condannano le persone a essere intrappolate in Libia o ad annegare in mare

I governi europei devono ritrovare il buon senso e mettere fine alle politiche che costringono le persone a rimanere intrappolate in Libia o a morire in mare, è l’appello lanciato da Medici Senza Frontiere (MSF) in occasione del Consiglio europeo.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 30/06/2018 06:59:17
Ricollocazione dei rifugiati: dichiarazione di Claudia Lodesani, presidente MsF Italia

 

“Gli accordi per la ricollocazione dei rifugiati sono incompiuti, il sistema di soccorso in mare è ridotto ai minimi termini, i porti e i confini dell’Europa sono ormai praticamente sbarrati, le ONG e il volontariato sono vittime di attacchi inauditi, basati su becere menzogne e irresponsabili strumentalizzazioni". 
Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 09/06/2018 06:58:14
Yemen: la vita di 170.000 bambini a rischio nel caso di un attacco alla città di Hodeida

I bambini di Hodeida - città densamente popolata dove qualsiasi attacco causerebbe quasi certamente una grossa perdita di civili - sono già tra i più duramente colpiti dal conflitto. Nei tre distretti che compongono la città...

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -