Sei nella sezione Mondo   -> Categoria:  Politica Estera  
USA: i democratici non temono Brett Kavanaugh. Temono la Costituzione...

USA: i democratici non temono Brett Kavanaugh. Temono la Costituzione...
Autore: David Harsanyi - Redazione Esteri
Data: 23/07/2018 08:23:14

Certo, un po' della rabbia rivolta alla nomina del presidente Donald Trump del giudice Brett Kavanaugh alla Corte Suprema è una spavalderia di parte che intende placare la base attivista.

Tuttavia, la maggior parte dei democratici diventava isterica per ogni scelta, perché ogni scelta conservatrice avrebbe preso la Costituzione troppo alla lettera per i loro gusti.

Per coloro che si affidano allo stato amministrativo e alla coercizione come strumento politico - costringendo le persone ad aderire alle organizzazioni politiche, costringendole a sostenere l'aborto, costringendole a sovvenzionare i sacramenti socialmente progressisti, costringendoli a creare prodotti che minano la loro fede, e così via- questo è un grosso problema.

Alcuni, come l'ex governatore della Virginia Terry McAuliffe, si sono concessi la retorica istrionica che ci si aspetta nell'era di Trump, sostenendo che Kavanaugh "avrebbe minacciato la vita di milioni di americani nei decenni a venire". Ma quasi nessuno dei le obiezioni provenienti dai principali democratici sono state anche apparentemente sulle qualifiche di Kavanaugh come giurista o, per quella materia, sulla sua interpretazione della Costituzione.

"In particolare", ha dichiarato il candidato presidenziale presidenziale il senatore Kamala Harris, D-Calif., "In sostituzione del giudice Anthony Kennedy, la sua nomina presenta una minaccia esistenziale per l'assistenza sanitaria di centinaia di milioni di americani". Sicuramente, il primo il procuratore generale della California comprende che "l'assistenza sanitaria" non è un diritto costituzionale ma piuttosto una preoccupazione politica i cui contorni sono ancora discussi dai legislatori e probabilmente lo saranno per decenni.

Quello che Harris probabilmente voleva dire è che Kavanaugh è una minaccia esistenziale alla pratica di costringere gli americani ad acquistare prodotti nel mercato privato contro la loro volontà. Kavanaugh, per inciso, sostenne l'Obamacare come giudice d'appello per motivi di giurisdizione, anche se lo scontento per motivi politici. (Ha scritto che la legge è senza "limite di principio"). Lo ha fatto perché ha molta più riverenza per la legge di Harris.

Il contendente alla testa del senatore Bernie Sanders, I-Vt., La cui dottrina collettivista si scontra direttamente con l'obiettivo della Costituzione di frenare lo stato e responsabilizzare l'individuo, preoccupazioni sui "diritti dei lavoratori, assistenza sanitaria, cambiamenti climatici, protezione ambientale e sicurezza delle armi" ." Egli dovrebbe.

Kavanaugh, con il giudice Neil Gorsuch, è un critico di deferenza di Chevron, la pratica che permette alle agenzie amministrative di ignorare la loro carica legale e di avere libero corso interpretare l'autorità statutaria praticamente in ogni modo a loro piacimento. Poche cose minano l'agenda socialista più che limitare la capacità delle nostre agenzie regolatorie di dominare le decisioni economiche degli americani.

La senatrice democratica Kirsten Gillibrand di New York, un'altra potenziale speranza presidenziale, ha detto che "non si può fare affidamento su Kavanaugh per salvaguardare i diritti delle donne, dei lavoratori o per porre fine al flusso di denaro delle imprese nelle campagne".

"Salvare" i diritti delle donne significa mantenere l'aborto legale a livello federale, senza alcuna vera restrizione. Per Gillibrand e altri, i diritti inventati sono sacramentali, mentre altri precedenti, come fermare il "flusso di denaro aziendale" - vale a dire il diritto di libera espressione codificato dalla decisione Citizens United - dovrebbero essere opportunamente scartati.

Non c'è assolutamente alcun principio guida per questo diverso dalla preferenza politica.

Mi sembra che con un'altra giustizia originaria, ci avviciniamo a un periodo in cui la maggioranza della sinistra rifiuta semplicemente la corte come un ostacolo antiquato al progresso. Lo vediamo già, non solo dai progressisti, ma dai presunti moderati. E 'il motivo per cui i partigiani che sbalordiscono come Ezra Klein ora si lamentano della posizione "antidemocratica" della corte.

Per "anti-democratico", non intende l'aborto legalizzato dalla corte o il matrimonio omosessuale senza il consenso degli Stati; vuol dire che ha recentemente fermato il governo federale da convincenti individui ad agire nei modi in cui lui e molti altri approvano.

Normalizzando l'idea che la Costituzione dovrebbe essere asservita alla volontà fugace della politica e le concezioni progressive della "giustizia" risale al presidente Barack Obama, che nel 2008 promise di nominare giudici che condividevano "i propri valori più profondi, le proprie preoccupazioni principali, le proprie prospettive più ampie su come funziona il mondo, e la profondità e l'ampiezza della propria empatia ".

La sinistra ha salutato questa posizione come prova di un temperamento premuroso e morale, quando in realtà è una posizione ideologica che consente ai giudici di creare arbitrariamente legge e subordinare il loro dovere costituzionale alla loro visione del mondo personale.

Certamente, ci sono una serie di dibattiti legittimi su come dovremmo interpretare la Costituzione. E tutti i giudici non sono politici su tutte le questioni. Né tutti i conservatori sono puri. Ma è la sinistra che ora abbraccia argomentazioni relativistiche sull'intento e lo scopo della Costituzione.

Vorrei che la Corte Suprema fosse meno importante. Ma al momento, è una delle poche istituzioni a preservare l'ordine costituzionale. Ed è per questo che la sinistra sta per diventare pazza di nuovo.


L'articolo ha ricevuto 704 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 19/08/2019 02:01:14

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Politica Estera

Autore: Redazione Esteri
Data: 16/08/2019 07:45:45
Nigeria nord-orientale: 10 anni di conflitto

Sono passati 10 anni dallo scoppio del conflitto in Nigeria nord-orientale tra gruppi armati e l'esercito nigeriano. A distanza di un decennio, il conflitto è tutt'altro che finito. 

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 07/07/2019 06:37:22
Glisofato: l'Austria ne vieta l'utilizzo

La Camera bassa austriaca ha approvato un progetto di legge per la messa al bando del glifosato: l'Austria diventa così il primo Paese europeo a proibire l'utilizzo del pesticida, sospettato di essere potenzialmente cancerogeno. 

Leggi l'articolo

Autore: Rafa de Miguel - Redazione Attualita'
Data: 30/06/2019 06:59:26
Cocaina: quando a farne uso sono i politici. Il caso Gove

È probabile che Michael Gove sia finito fuori del governo piuttosto come traditore che come tossicodipendente da cocaina.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Politica
Data: 27/05/2019 07:02:51
Aborto nel mondo: leggi restrittive discriminano le fasce deboli

Leggi troppo restrittive sull'aborto, come quelle appena varate in Alabama e Missouri rischiano di penalizzare le donne piu' povere e di minoranze etniche, favorendo il ricorso alla pratica clandestina

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -