Sei nella sezione Economia   -> Categoria:  Occupazione  
Voucher, Silb-Fipe: 'L'uso sia esteso ai pubblici esercizi'

Voucher, Silb-Fipe: 'L'uso sia esteso ai pubblici esercizi'
Autore: Greta di Fiore - Redazione Economia
Data: 31/07/2018 06:51:25

“I voucher costituiscono una soluzione legale per garantire i lavoratori e le imprese del settore dell’intrattenimento, reintrodurli escludendo questo settore sarebbe gravissimo”ha dichiarato Maurizio Pasca presidente nazionale SILB-FIPE, l’Associazione Italiana Imprese di Intrattenimento da ballo e di Spettacolo.

Nell’aula della Camera oggi comincia la discussione generale sul decreto legge Dignità:SILB-FIPE esprime la sua forte perplessità riguardo alla possibilità della reintroduzione dei voucher limitataalle sole strutture ricettive del turismo escludendo le attività di pubblico esercizio come discoteche e sale da ballo.

“A nome di SILB-FIPE segnalo la nostra totale contrarietà e il nostro stupore di fronte alla reintroduzione dei voucher nel DL Dignità, lasciando fuori la componente principale del  turismo” continua Pasca. “Il settore da noi rappresentato conta all’incirca 3.000 strutture su tutto il territorio italiano e più di 50.000 addetti ai lavori.

Sono aziende del tutto particolari: spesso in esercizio solo 1 o 2 giorni a settimana e, alcune, solo stagionalmente, come quelle in località di mare. Tra gli addetti di queste aziende sono moltissimi i giovani, gli studenti o i lavoratori saltuari che, in cerca di un piccolo reddito, conciliano la vita e gli studi svolgendo lavori come barman, PR, guardarobieri. Reintrodurre i voucher limitandone l’utilizzo, ed escludendo questo settore sarebbe a mio avviso un grave sbaglio, si creerebbe una situazione paradossale e discriminante negli effetti. La restrizione sul lavoro a tempo determinato da un lato, e la negazione dell’uso dei voucher dall’altro comporterebbero l’irrigidimento di un settore che di per sé è fluido. Il timore di abusi è del tutto ingiusto e anzi, mi sento di poter affermare che il voucher rappresenta uno strumento di regolarizzazione per i lavoratori e un incentivo alla legalità per gli esercenti”.


L'articolo ha ricevuto 528 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 13/12/2018 00:17:06

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Occupazione

Autore: Redazione Economia
Data: 05/12/2018 07:10:23
Lavoratori temporanei: 5 motivi per cui sono un valore aggiunto per le aziende

Impiegare lavoratori temporanei è sempre più comune per le aziende, non più solo per politiche di contenimento dei costi, ma soprattutto per far fronte a picchi di lavoro, per gestire specifici progetti e per colmare eventuali gap di competenze all’interno della propria forza lavoro.

Leggi l'articolo

Autore: Luca Cigliano - Redazione Economia
Data: 26/07/2018 06:51:22
FIPE: voucher turismo per le sole strutture ricettive? Discriminatorio

“La Federazione ha appreso con preoccupazione alcune indiscrezioni relative all’intenzione del Governo di limitare l’utilizzo del voucher alle sole strutture ricettive, e non più alle aziende del settore turismo che applicano il contratto collettivo". 

Leggi l'articolo

Autore: Luca Cigliano - Redazione Economia
Data: 04/07/2018 06:44:32
DL Dignità: Fipe 'Approccio sbagliato sul lavoro a tempo determinato'

"Il termine “dignità” dovrebbe riguardare non solo i lavoratori dipendenti, ma anche  gli imprenditori, che meritano lo stesso rispetto e considerazione, favorendoli nello svolgimento di attività spesso caratterizzate da difficoltà - economiche ed organizzative - che la crisi ha aggravato. 

Leggi l'articolo

Autore: Luca Cigliano - Redazione Economia
Data: 29/06/2018 07:20:21
Fipe, bene lo stop al 'Decreto dignità'

“La FIPE-Federazione Italiana Pubblici Esercizi auspica che il ritardo nell’approvazione del decreto dignità possa tradursi in un momento di riflessione e confronto con gli operatori del settore per un ripensamento delle norme sul lavoro” ha detto Lino Enrico Stoppani, Presidente di Fipe.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -