Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Cronaca  
Foggia: i corpi senza vita dei 12 braccianti lasciati per ore sull'asfalto

Foggia: i corpi senza vita dei 12 braccianti lasciati per ore sull'asfalto
Autore: Angela Urso - Redazione Cronaca
Data: 07/08/2018 06:09:44

I corpi dei braccianti morti nel terribile incidente accaduto ieri in provincia di Foggia, sono rimasti per ore e ore praticamente abbandonati sul luogo dell'incidente, contro qualsiasi abitudine in casi del genere, quando i corpi delle vittime vengono prontamente trasportati in obitorio per le operazioni di riconoscimento.

E' stato il quotidiano Fanpage a testimoniare il fatto, con foto che palesano come i corpi dei 12 braccianti, fino a ieri sera, si trovassero ancora sul luogo dell'incidente.

I pubblici ministeri hanno voluto chiarire che la decisione di lasciare i corpi senza vita sul luogo dell'incidente, è derivata dalla necessità di favorire le operazioni di riconoscimento, anche se questa dichiarazione non è del tutto convincente.

Nello scontro tra il furgone che trasportava i braccianti e il tir, oltre alle vittime ci sono anche da registrare tre feriti.

Sull'asfalto sono rimaste le tracce - molto chiare - della lunga frenata tentata invano dal tir per evitare l'impatto. Le dodici vittime di ieri si aggiungono, tristemente, alle quattro dell'incidente avvenuto sulla provinciale 105, tra Castelluccio dei Sauri e Ascoli Satriano: anche in questo caso, le persone che hanno perso la vita erano braccianti agricoli che lavoravano per raccogliere pomodori.


L'articolo ha ricevuto 720 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 20/10/2018 09:05:54

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca

Autore: Angela Urso - Redazione Cronaca
Data: 11/10/2018 15:21:06
Clima: il maltempo ora flagella la Sardegna

Solo nel primo pomeriggio di oggi la situazione è andata migliorando, dopo le terribili inondazioni che hanno colpito buona parte del territorio sardo, che ci lascia anche un tragico bilancio: la morte di una donna ad Assemini, che si trovava a bordo di un'automobile con le figlie e il marito, quando all'improvviso la vettura è stata letteralmente travolta dal fiume Sestu.

Leggi l'articolo

Autore: Angela Urso - Redazione Cronaca
Data: 07/10/2018 08:00:08
Lamezia: inferno di pioggia. La testimonianza di chi si è salvato

Caterina, una professionista di Lamezia Terme, racconta la terribile esperienza vissuta a causa dell'esondazione del torrente avvenuta a San Pietro Lametino, nello stesso territorio in cui la tretenne Stefania Signore ha perso la vita insieme al figlio Cristian di sette anni

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 30/09/2018 07:00:44
Governo: tra il promettere e il fare c'è di mezzo il popolo italiano

Questo elettorato, composto da gente di vario tipo, ex elettori di ogni partito, sfiduciati cronici, fuoriusciti da ideali di ogni sorta, vuole solo concretezza, carta che canta, conferme, e se ne fotte di dover ragionare su cosa sta accadendo davvero. Hanno votato perché gli è stato promesso che i migranti sarebbero stati cacciati a calci in culo. Hanno votato per la promessa elettorale di ottenere l’agognato reddito di cittadinanza. Hanno votato sulla scia di altre promesse affascinati, dai nomi inesplicabili ai più, come Flat Tax e compagnia briscola.

Leggi l'articolo

Autore: Fabio Miceli - Redazione Politica
Data: 26/09/2018 06:26:55
Droga; nomina Fontana Pres.NedMed - Ass. Coscioni: 'Passo indietro, vince cultura punizionista'

Secondo il Testo Unico sulle droghe del 1990 la relazione al parlamento, un documento che dovrebbe contribuire a valutare la normativa e le politiche in materia di stupefacenti, deve esser pubblicata entro la fine di giugno.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -