Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Cronaca  
Foggia: i corpi senza vita dei 12 braccianti lasciati per ore sull'asfalto

Foggia: i corpi senza vita dei 12 braccianti lasciati per ore sull'asfalto
Autore: Angela Urso - Redazione Cronaca
Data: 07/08/2018 06:09:44

I corpi dei braccianti morti nel terribile incidente accaduto ieri in provincia di Foggia, sono rimasti per ore e ore praticamente abbandonati sul luogo dell'incidente, contro qualsiasi abitudine in casi del genere, quando i corpi delle vittime vengono prontamente trasportati in obitorio per le operazioni di riconoscimento.

E' stato il quotidiano Fanpage a testimoniare il fatto, con foto che palesano come i corpi dei 12 braccianti, fino a ieri sera, si trovassero ancora sul luogo dell'incidente.

I pubblici ministeri hanno voluto chiarire che la decisione di lasciare i corpi senza vita sul luogo dell'incidente, è derivata dalla necessità di favorire le operazioni di riconoscimento, anche se questa dichiarazione non è del tutto convincente.

Nello scontro tra il furgone che trasportava i braccianti e il tir, oltre alle vittime ci sono anche da registrare tre feriti.

Sull'asfalto sono rimaste le tracce - molto chiare - della lunga frenata tentata invano dal tir per evitare l'impatto. Le dodici vittime di ieri si aggiungono, tristemente, alle quattro dell'incidente avvenuto sulla provinciale 105, tra Castelluccio dei Sauri e Ascoli Satriano: anche in questo caso, le persone che hanno perso la vita erano braccianti agricoli che lavoravano per raccogliere pomodori.


L'articolo ha ricevuto 768 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 22/03/2019 03:20:18

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca

Autore: Angela Urso - Redazione Cronaca
Data: 21/03/2019 07:03:21
San Donato Milanese: terrore sul bus. Evitata la strage

Durante l'interrogatorio avvenuto alla presenza del capo del pool dell' antiterrorismo milanese Alberto Nobili e al pm Luca Poniz, l'uomo ha dichiarato di aver deciso di farla finita, per protesta contro le morti che avvengono nel Mediterraneo.

Leggi l'articolo

Autore: Angela Urso - Redazione Cronaca
Data: 17/03/2019 16:08:39
E' morto Mario Marenco il comico/architetto

Marenco era nato a Foggia nel 1933. Da qualche tempo era ricoverato a Roma presso il Policlinico Gemelli, a causa di complicazioni legate al suo stato di salute.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cronaca
Data: 11/03/2019 06:52:46
Incidente aereo in Etiopia: la tragica scomparsa di Sebastiano Tusa

La Fondazione Inda tutta, il presidente Francesco Italia, il consigliere delegato Mariarita Sgarlata, il sovrintendente Antonio Calbi, i componenti del consiglio di amministrazione, i lavoratori e gli artisti, si unisce commossa al dolore della famiglia per la scomparsa di Sebastiano Tusa

Leggi l'articolo

Autore: Carola De Blasi - Redazione Cronaca
Data: 08/03/2019 07:40:41
Napoli: uccide la moglie per gelosia massacrandola di botte. 'Voleva lasciarmi'

Si chiamava Fortuna Belisario e aveva 36 anni la donna morta a causa delle percosse ricevute dal consorte, ora arrestato con l'accusa di omicidio. La Belisario lascia tre bambini che saranno affidati ai suoi familiari.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -