Sei nella sezione Mondo   -> Categoria:  Cronaca dal Mondo  
Bolivia: foglie di Coca a domicilio. Il nuovo business

Bolivia: foglie di Coca a domicilio. Il nuovo business
Autore: Fernando Molina - Redazione Esteri
Data: 16/08/2018

Quando il bisogno è prioritario, l'ingegnosità si acuisce. Una compagnia di Santa Cruz ha creato un servizio di consegna di giorno e notte di coca a casa, al fine di sfruttare commercialmente l'abitudine di masticare questa foglia.

Questa pratica ancestrale che proviene dalle zone rurali della Bolivia, negli ultimi decenni si è estesa alle città, principalmente ad est e a sud del Paese.

La compagnia si chiama Bolivery, un gioco di parole tra Bolivia e consegna (consegna) in inglese. Il suo proprietario è Michael Méndez, un giovane imprenditore di 29 anni che ha avuto l'idea di crearla quando nel cuore della notte ha esaurito le provviste di foglie di coca. Mendez è stato qualche mese fa in una delle riunioni periodiche della sua conraternita (un gruppo di amici che organizza balli di carnevale, un tipo di associazione diffusa tra le classi più ricche di Santa Cruz). A un certo punto della notte la cocaina era finita e i suoi “fratelli” non trovavano chi avrebbe potuta portarla lì dove si trovavano. È così che Méndez ha deciso di trasformare questo bisogno in un business.

Pratica maschile

L'uomo d'affari ha detto al quotidiano El Pais che, dopo la nascita di Bolivery tre mesi fa, la distribuzione di foglie di coca si è sviluppata nella zona metropolitana di Santa Cruz, anche nei quartieri residenziale. I consumatori artigiani, meccanici e altri tipi di lavoratori, ma anche funzionari, impiegati di banca e artisti. Questo diffuso consumo tra la popolazione, è caratteristico di Santa Cruz e delle altre regioni calde dell’ovest montagnoso e freddo, dove la coca da masticare, che in questa zona si chiama acullicar- è un marchio di identità indigena ed è stato sempre disprezzato dalle élite. Ovunque è una pratica maschile: su dieci consumatori, sette sono uomini e tre sono donne.

La coltivazione della foglia di coca, così comune in Bolivia, è una questione spinosa nelle relazioni con gli altri Paesi come gli Stati Uniti. La convenzione di Vienna la considera una "sostanza controllata" perché trattata e mescolata con sostanze come il bicarbonato di sodio, rilascia una piccola quantità di alcaloide, che le conferisce proprietà particolari. Tuttavia, in Bolivia, masticarla è legale e popolare: uno studio dell'Unione europea rileva che, in media, tre ogni dieci i boliviani sono consumatori abituali. Come bere il caffè, il "boleo" viene masticato – è noto che serve a contrastare il sonno e la stanchezza ed è stato tradizionalmente utilizzato per migliorare le prestazioni sul lavoro. Si crede comunemente, inoltre, che diminuisca l'appetito.

Bolivery fornisce confezioni di due e quattro once preconfezionate con bicarbonato e/o con la stevia, un dolcificante per mitigare l'amarezza della pianta; vende anche Coca "senza arbusti" (cioè senza piccioli), che è la più costosa. Il prezzo è di 20 bolivianos ($ 3) la confezione e 30 bolivianos (poco più di $ 4) quella senza arbusti; il prezzo, infine, dipende anche dalla distanza per la consegna. In particolare, la consegna è gratuita nell’ambito urbano. Santa Cruz ha 14 "anelli" (quartieri), ma la loro attività economica è limitata a solo cinque di essi. Finora, dice Méndez, è stato un business fiorente.




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 27/05/2022 11:08:27

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca dal Mondo

Autore: Redazione Esteri
Data: 27/05/2020
Traffico di droga: le società fantasma dei cartelli messicani

La rete più articolata, e che riguarda uno degli importi più elevati da record, è stata scoperta dall'Unità di informazione finanziaria (FIU) del Tesoro nel 2014.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 14/05/2020
Afghanistan: attacco a un reparto maternità di Kabul

I primi momenti della vita di un neonato dovrebbero trascorrere tra le braccia di sua madre, non in un ospedale in fiamme con proiettili e bombe che piovono...

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cronaca
Data: 08/05/2020
Allarme Interpol: droga consegnata domicilio con il cibo

Le organizzazioni criminali stanno ricorrendo ai servizi di consegna di cibo per trasportare la droga e altre sostanze illecite, mentre i Paesi sono in preda al lockdown a causa della pandemia globale di Covid-19. 

Leggi l'articolo

Autore: Di Luca De Rossi - Redazione Esteri
Data: 07/05/2020
Coronavirus: in Olanda aumenta l'uso di cannabis a causa dell'isolamento forzato

Il consumo di cannabis in Olanda e’ aumentato durante la crisi causata dall’avvento del coronavirus.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -