Sei nella sezione Mondo   -> Categoria:  Cronaca dal Mondo  
Filippine: milioni di bambini a rischio per la potenziale devastazione del Super Tifone Mangkhut

Filippine: milioni di bambini a rischio per la potenziale devastazione del Super Tifone Mangkhut
Autore: Redazione Esteri
Data: 15/09/2018 06:40:17

Le comunità nella parte settentrionale dell'isola filippina di Luzon si preparano a forti piogge, alluvioni e smottamenti in attesa dell'arrivo del Super Tifone Mangkhut, la più potente tempesta del 2018, che potrebbe colpire milioni di bambini.

Il tifone, in lento movimento, si è rafforzato mercoledì scorso passando alla categoria 5, con venti sostenuti fino a 287 km/h, e sembra destinato a colpire le comunità costiere nella provincia di Cagayan. Allo stato attuale la tempesta dovrebbe arrivare sulla costa sabato mattina con una intensità di categoria 4.

"Non vedevamo un tifone così potente colpire le Filippine da tempo. Siamo particolarmente preoccupati per i bambini e le famiglie che vivono nelle comunità costiere, che dovranno affrontare venti fortissimi, piogge battenti e inondazioni, oltre al rischio di eccezionali mareggiate", ha detto il Direttore Generale di Save the Children Filippine, Alberto Muyot.

"Le famiglie che vivono sulla traiettoria devono rifugiarsi immediatamente nei centri di evacuazione. Questo tifone può potenzialmente causare danni su larga scala e ogni possibile precauzione deve essere presa prima che tocchi terra. "

Save the Children, l’Organizzazione internazionale che dal 1919 lotta per salvare la vita dei bambini e garantire loro un futuro, sta inviando un primo team di emergenza a Santiago, sull’isola di Luzon, in vista dell'arrivo della tempesta, e sta predisponendo in diverse località del paese riserve con migliaia di kit per le famiglie, per l’igiene personale e per le attività scolastiche in emergenza.

"Speriamo per il meglio ma ci stiamo preparando per il peggio. Una volta passata la tempesta, il nostro team lavorerà con le autorità locali e le altre agenzie umanitarie per valutare l'entità delle devastazioni causate dal tifone e determinare quali siano le esigenze immediate delle persone colpite ", ha affermato Muyot.

"Save the Children ha una lunga storia di risposta a tifoni e altri disastri naturali nelle Filippine, e il nostro team è pronto a rispondere ancora una volta. A seconda dell'estensione del danno, potrebbe rendersi necessario un ulteriore potenziamento della risposta umanitaria."

Mercoledì scorso, il Sistema Globale di Allarme e Coordinamento per le Catastrofi ha emesso un "allarme rosso" per avvertire che oltre 42 milioni di persone potrebbero essere colpite nelle Filippine e nel sud della Cina, mentre il Governo delle Filippine ha lanciato un allerta di massimo livello.





Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 19/10/2019 20:39:42

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca dal Mondo

Autore: Redazione Attualita'
Data: 19/10/2019 06:46:25
Rapporto Oxfam: la dura condizione dei lavoratori delle aziende agricole nel mondo

I salari molto bassi, le dure condizioni di lavoro e la discriminazione basata sul genere sono diffusi nelle aziende agricole e nelle piantagioni che forniscono tè, frutta e verdura a catene di vendita al dettaglio come Lidl, PLUS e Whole Foods

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 16/10/2019 07:14:36
Messico: alla ricerca delle tombe clandestine nell'ex prigione di Topo Chico/Nuevo Leòn

Il governo locale ha deciso di aprire queste indagini dopo accuse secondo cui in quella prigione controllata dal cartello dei Los Zetas sono scomparsi diversi detenuti.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cronaca
Data: 13/10/2019 08:13:31
Johnson & Johnson condannata a 8 miliardi di dollari per i danni causati dal Risperdal

La giuria di un tribunale in Pennsylvania ha oggi condannato la multinazionale Johnson & Johnson a pagare $ 8 miliardi di danni per non aver notato che uno dei suoi farmaci usati in psichiatria gonfia il petto degli uomini

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 11/10/2019 11:29:17
Premio Nobel per la Pace al premier etiope Abiy Ahmed Alì

Alla fine, il premio Nobel per la Pace è stato assegnato al premier etiope Abiy Ahmed Alì con questa motivazione: "I suoi sforzi per raggiungere la pace e la cooperazione internazionale, e in particolare per la sua decisiva iniziativa di risolvere il conflitto di confine con la vicina Eritrea"

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -