Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Politica Italiana  
Approvato il Decreto Sicurezza-Immigrazione di Matteo Salvini

Approvato il Decreto Sicurezza-Immigrazione di Matteo Salvini
Autore: Carola De Blasi - Redazione Politica
Data: 24/09/2018

Malgrado il tira e molla e con tutti i dubbi relativi alla costituzionalità, il Consiglio dei ministri ha approvato all'unanimità il decreto Salvini su immigrazione e sicurezza. "Un passo in avanti per rendere l'Italia più sicura" commenta il ministro dell'Interno, spiegando che il provvedimento serve a "combattere con più forza mafiosi e scafisti, per ridurre i costi di un'immigrazione esagerata, per espellere più velocemente delinquenti e finti profughi, per togliere la cittadinanza ai terroristi, per dare più poteri alle Forze dell'Ordine".

Il Premier, Giuseppe Conte, ha voluto chiarire che un'interlocuzione con il Quirinale sul decreto è già stata avviata. "Quando c'è un decreto, cortesia istituzionale prevede che si anticipi i contenuti e un testo (al Quirinale) cosa che è stata fatta anche in questo caso. C'è stata una interlocuzione. Non dico che Mattarella abbia approvato eccetera, non sarebbe rispettoso del galateo istituzionale... Il Presidente avrà tutto l'agio di fare eventuali rilievi" ha sottolineato il premier.

"Abbiamo unificato in un unico decreto i due originariamente presentati, abbiamo pensato che unificarli fosse più funzionale, anche per la complementarietà di materia" L'obiettivo è operare una riorganizzazione razionale dell'intero sistema di riconoscimento della protezione internazionale, per adeguarli agli standard europei. Ci siamo accorti che avevamo disallineamenti significativi rispetto alle discipline vigenti negli altri Paesi europei. Siamo intervenuti anche per affrontare in modo più efficace l'emergenza terrorismo. In un quadro di assoluta garnazia sulla tutela dei diritti fondamentali delle persone e delle convenzioni internazionali a cui l'Italia aderisce e dei principi della Costituzione e dei trattati Ue, operiamo un riordino per una più efficace disciplina. In ogni caso non cacciamo dall'oggi al domani nessuno, rendiamo più efficace il sistema per i rimpatri. Non smantelliamo alcunché - sottolinea - rileviamo che la protezione umanitaria che doveva essere marginale è arrivata al 25%. Se non governiamo la realtà, la realtà ci sopravanza".

Salvini, dal canto suo, ci ha tenuto a sottolineare l'unanimità del Governo, "Smentendo così tutte le polemiche e le divisioni che, secondo i giornali, avrebbero tempestato la vita di questo decreto" e assicura che "il testo non è blindato".

Durante la conferenza stampa che so è tenuta a margine del Consiglio dei Ministri, Salvini ha dichiarato che "si fanno parecchi passi in avanti in tema di sicurezza e riconoscimento dei diritti dei profughi veri".

Tra le novità, la protezione umanitaria, che "viene normata con sei fattispecie specifiche, non ci sarà più la libera interpretazione del singolo". Protezione umanitaria che sarà quindi concessa "oggettivamente" alle vittime di grave discriminazione, di tratta, di violenza domestica, di calamità naturale, di cure mediche e nei casi di atti di particolare valore civile.

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 04/06/2020 11:05:51

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Politica Italiana

Autore: Editoriale di Sergio Ragaini
Data: 24/05/2020
Nessun diritto: solo concessioni

L’idea di scrivere questo articolo mi è venuta da una riflessione su quanto sta accadendo in questyo periodo. E, soprattutto, dall’articolo 16 del Decreto “Cura Italia”. 

Leggi l'articolo

Autore: Paolo Russo - Redazione Politica
Data: 21/05/2020
COVID-19 - Campania: da oggi riaprono i ristoranti

Da venerdì invece riapriranno le aree mercatali non più soltanto per i generi alimentari. Si dà mandato alle amministrazioni comunali di predisporre i previsti dispositivi di sicurezza nei mercati stessi.

Leggi l'articolo

Autore: Paolo Russo - Redazione Politica
Data: 19/05/2020
Regione Campania: Turismo e Cultura, de Luca: 'Parola d'ordine Campania Sicura'

Il Presidente Vincenzo De Luca, insieme con l'Unità di crisi, ha incontrato oggi i rappresentanti degli operatori del comparto del turismo e successivamente i rappresentanti del mondo della cultura e degli spettacoli della Campania. 

Leggi l'articolo

Autore: Primo Mastrantoni - Redazione Politica
Data: 17/05/2020
Coronavirus: per appurare le responsabilità della Cina serve una commissione internazionale

Le esportazioni italiane verso l'Europa valgono qualcosa come 311 miliardi di euro e verso la Cina 13 miliardi di euro. Una differenza abissale.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -