Sei nella sezione Mondo   -> Categoria:  Cronaca dal Mondo  
Indonesia: MSF raggiunge le aree rurali più remote per garantire cure e acqua potabile

Indonesia: MSF raggiunge le aree rurali più remote per garantire cure e acqua potabile
Autore: Redazione Esteri
Data: 14/10/2018

L’équipe indonesiana di Medici Senza Frontiere (MSF), composta da medici, logisti e specialisti in servizi igienico-sanitari, è in azione nelle aree rurali più remote dell’isola di Sulawesi in collaborazione con il Ministero della Salute locale. La risposta massiccia del governo si è infatti concentrata principalmente nei dintorni della città costiera colpita dal terremoto, Palu City, e di Petobo, a sud, dove si è sviluppato il fenomeno della liquefazione, a causa del quale il terreno perde consistenza o densità e si trasforma in fango, causando frane.

 

Dopo le iniziali difficoltà di trasporto e accesso, l’équipe di MSF è riuscita a raggiungere le aree colpite attorno al distretto di South Dolo, Sigi, e più a nord, lungo la costa occidentale del distretto di Donggala, che ospita oltre 50.000 persone. Con l’aiuto delle comunità, l’équipe è riuscita ad accedere a scorte mediche conservate in una clinica danneggiata e le ha trasportate in una casa vicina per riprendere le consultazioni mediche e la somministrazione dei farmaci.

 

A oggi vediamo ancora pazienti con fratture causate dal terremoto. Stiamo lavorando a stretto contatto con l’Agenzia Sanitaria locale e il personale della nostra clinica mobile viaggia ogni giorno per fornire a questi pazienti l’accesso alle cure di cui hanno bisogno” dichiara il dott. Rangi Wirantika, uno dei medici sul campo.

 

Poiché a Palu City i servizi si stanno lentamente riattivando, gli esercizi commerciali iniziano a riaprire, l’energia elettrica è stata riattivata e tutti gli ospedali sono funzionanti, la priorità principale adesso è dare supporto ai centri sanitari nelle aree remote affinché riprendano le attività di assistenza di base e assicurino la prevenzione delle epidemie, come diarrea, malattie cutanee e morbillo. Anche le vaccinazioni routinarie, la raccolta dei dati e il monitoraggio epidemiologico per diverse malattie faranno parte del supporto fornito. Saranno inoltre installate strutture temporanee per le visite mediche e i servizi per la maternità, e verrà garantito l’accesso all’acqua pulita.

 

Le comunità colpite hanno accesso limitato all’acqua pulita, fondamentale per ridurre il rischio di possibili epidemie. In alcune aree, le persone devono camminare fino a due chilometri solo per prendere l’acqua” spiega Timothius SP Benu, specialista di servizi igienico-sanitari. Uno degli obiettivi principali sarà quindi assicurare che la popolazione abbia accesso all’acqua pulita, riparando o ripulendo le fonti esistenti (per esempio, pompe a mano e pozzi) o installando soluzioni temporanee come serbatoi d’acqua e sistemi di trattamento delle acque.

 

Due psicologi locali si aggiungeranno presto all’équipe per fornire supporto psicologico allo staff medico dei centri sanitari e alla popolazione più duramente colpita. Nel frattempo, l’équipe di MSF continuerà a valutare i bisogni nelle aree circostanti e risponderà in base alle varie esigenze.

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 24/01/2020 09:36:22

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca dal Mondo

Autore: Redazione Esteri
Data: 23/01/2020
Filippine: 580.000 bambini senza scuola per l'eruzione del vulcano Taal

Mezzo milione di persone sono rimaste senza casa a causa dell'eruzione del vulcano Taal e avranno bisogno di un sostegno immediato e duraturo

Leggi l'articolo

Autore: Karina Garcia Reyes - Redazione Scientifica
Data: 17/01/2020
Droga: 33 ex narcos spiegano le ragioni del fallimento alla lotta alla droga

Le cause del crimine e della violenza in America Latina sono simili. Indipendentemente dal tipo di violenza, traffico di droga, militari, guerriglieri o bande

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 16/01/2020
Siria nord-occidentale: milioni di sfollati costretti ad affrontare il freddo in condizioni estreme

Intense offensive militari da parte del governo siriano e dei suoi alleati nel sud di Idlib, con bombardamenti sia terrestri che aerei e offensive di terra...

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 15/01/2020
Yemen: almeno 78 bambini sono morti a causa della dengue

Il conflitto ha portato il sistema sanitario dello Yemen al collasso e inadatto a fronteggiare l’emergenza

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -