Sei nella sezione Mondo   -> Categoria:  Cronaca dal Mondo  
Repubblica Democratica del Congo: violenze sessuali da uomini armati in Kasai

Repubblica Democratica del Congo: violenze sessuali da uomini armati in Kasai
Autore: Redazione Esteri
Data: 08/11/2018 06:19:28

Tra maggio 2017 e settembre 2018, l’organizzazione medico-umanitaria Medici Senza Frontiere (MSF) ha curato 2.600 vittime di violenza sessuale nella città di Kananga, nella provincia del Kasai Centrale, in Repubblica Democratica del Congo (RDC).

 

L’80% ha dichiarato di aver subito abusi sessuali da parte di uomini armati.

 

 

Questi dati indicano l’alto livello di violenza perpetrata ripetutamente durante l’anno scorso”, dichiara Karel Janssenscapomissione di MSF in RDC. “Le testimonianze scioccanti dei sopravvissuti ascoltate quotidianamente mostrano come le vite delle persone e delle comunità siano state distrutte, rendendo molto difficile per loro riprendersi e andare avanti.”

 

Le équipe di MSF forniscono sostegno psicologico attraverso sessioni di gruppo e individuali ai pazienti più traumatizzati. Tra marzo e settembre di quest’anno, 835 persone hanno beneficiato di consultazioni individuali. Metà di loro ha riferito che almeno un membro della propria famiglia è stato ucciso e/o che le loro case ed effetti personali sono stati saccheggiati o distrutti. Uno su dieci ha raccontato di essere stato testimone diretto di un omicidio o di un atto di violenza.

 

Delle 2.600 persone trattate da MSF da maggio 2017, 32 erano uomini, alcuni dei quali hanno raccontato di essere stati costretti sotto minaccia armata a violentare le donne della loro stessa comunità. Altri 162 erano bambini minori di 15 anni, inclusi 22 minori di cinque anni.

 

La protezione delle vittime, che siano bambini o adulti, e l’assistenza socio-economica rimangono le sfide principali, considerando la disponibilità limitata di servizi adeguati”, dichiara Fransisca Baptista de Silva, coordinatrice del progetto di MSF a Kananga.

 

Questi dati probabilmente sono solo la punta di un iceberg. Le équipe di MSF hanno iniziato a fornire assistenza alle vittime di violenza sessuale a maggio 2017, più di un anno dopo l’inizio della crisi in Kasai, concentrandosi su attività chirurgiche per pazienti traumatizzati. A settembre 2017, in risposta ai bisogni evidenti,MSF ha adattato le sue attività per concentrarsi in particolare sulle vittime di violenza sessuale. La promozione di questa attività a livello locale ha portato ad un aumento del numero di pazienti, che ora sono una media di più di 200 ogni mese.

 

Nonostante questo, tre su quattro vittime trattate da MSF, un numero allarmante, si presentano per ricevere assistenza almeno un mese dopo aver subito violenza. La maggior parte spiega che non era a conoscenza della possibilità di ricevere assistenza gratuita o non aveva i mezzi per spostarsi verso i centri che offrono questo tipo di supporto. Eppure l’assistenza alle vittime di violenza sessuale deve essere immediata, e avvenire cioè entro 72 ore dall’abuso. Si tratta di una necessità medica, specialmente per assicurare una protezione efficace contro i virus sessualmente trasmissibili come l’HIV.

 

Medici Senza Frontiere lavora in RDC dal 1977 e fornisce attualmente assistenza medico-umanitaria alle vittime del conflitto e delle violenze, a persone sfollate e colpite da epidemie o pandemie come il colera, il morbillo e l’HIV/AIDS. Da diversi decenni, MSF è anche in prima linea nella risposta alle epidemie di Ebola nel Paese. MSF lavora nella regione del Gran Kasai (Kasai e le province del Kasai centrale) dal 2017, fornendo assistenza gratuita alle vittime delle violenze in corso. Nel 2017, le équipe di MSF hanno effettuato 6.300 consultazioni alle vittime di violenza sessuale in 17 località in tutto il Paese.

 


L'articolo ha ricevuto 400 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 14/11/2018 13:41:13

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca dal Mondo

Autore: Carola De Blasi - Redazione Esteri
Data: 08/11/2018 16:36:14
California, 28enne ex marine spara all'impazzata: 13 vittime e una decina di feriti

Sono 13 le vittime e una decina di feriti, nella sparatoria avvenuta presso un bar di Los Angeles che è solitamente frequentato dagli universitari di un campus che si trova nei pressi.

Leggi l'articolo

Autore: Max Murro - Redazione Esteri
Data: 06/11/2018 06:21:51
Florida: 15enne strangola la madre e la seppellisce dopo lite per un brutto voto

La tragedia si è consumata dopo un litigio causato da un brutto voto a scuola.  Gregory Logan Ramos, questo il nome del ragazzino, ha poi chiesto aiuto agli amici per aiutarlo a mettere in piedi una sceneggiata per far credere che la madre, Gail Cleavenger, 46 anni architetto, fosse in realtà sparita durante una rapina.

Leggi l'articolo

Autore: Angela Urso - Redazione Cronaca
Data: 29/10/2018 10:59:40
Indonesia: aereo precipita in mare dopo il decollo. Nessun superstite tra i 189 passeggeri

Tragico incidente aereo in indonesia: il volo della Lion Air è precipitato in mare stamane, poco dopo il decollo dall'aeroporto di Giacarta, con a bordo 189 passeggeri, uno dei quali di nazionalità italiana. Tra i passeggeri c'erano anche tre bambini e sette membri dell'equipaggio.

Leggi l'articolo

Autore: Max Murro - Redazione Esteri
Data: 27/10/2018 19:56:19
Pittsburg, strage nella sinagoga: 10 morti

E' entrato nella sinagoga di Pittsburgh durante il sabato di preghiera gridando 'gli ebrei devono morire' e ha fatto una strage: 10 morti, secondo quanto riferito da Associated Press.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -