Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Attualita  
World Toilet Day: sognando uffici e scuole con servizi igienici più puliti e attrezzati

World Toilet Day: sognando uffici e scuole con servizi igienici più puliti e attrezzati
Autore: Arianna Bonfioli - Redazione Attualita'
Data: 16/11/2018 06:06:07

In occasione del 19 Novembre, “Giornata Mondiale della Toilette”, Essity pubblica i dati della ricerca “Hygiene and Health Report 2018-2019” da cui emerge il bisogno di avere toilette pubbliche più pulite, attrezzate e sicure per tutti

Il 19 novembre 2013 nasce la Giornata Mondiale della Toilette, istituita dall’Onu con l’obiettivo di assicurare a tutti, entro il 2030, l’accesso a servizi igienico sanitari puliti e sicuri.

Essity, leader mondiale nei settori dell’igiene e della salute con i suoi brand TENA, Nuvenia, Tempo, Tork, Demak’Up, Libero, Leukoplast, Jobst e Actimove, presenta quest’anno i risultati della ricerca internazionale “Hygiene and Health Report 2018-2019”, che indaga il rapporto tra persone e bagni pubblici, in particolare all’interno dei luoghi di lavoro e nelle scuole.

Dallo studio emerge che, in Italia, 3 intervistati su 10 non usano il bagno sul posto di lavoro.

Il nostro Paese infatti, risulta al terzo posto tra i paesi più refrattari all’utilizzo dei servizi igienici alle spalle di Messico e Francia.

A spiegare questa diffidenza sono innanzitutto la presenza di bagni sporchi e antigienici; la difficoltà di condividere i servizi igienici con altre persone, la mancanza di un’idonea attrezzatura come sapone e/o carta igienica, e la sensazione di non avere la giusta privacy.

Gli svedesi, gli inglesi e gli australiani sembrano invece farsi meno problemi, risultando i più inclini all’uso del bagno pubblico, almeno al lavoro. Sarà perché hanno bagni più puliti e attrezzati? O è solo una questione di adattamento? La domanda resta aperta.

Dai luoghi di lavoro alle scuole, anche i luoghi deputati all’educazione non sono indenni alle critiche. Il 51% dei genitori italiani infatti, afferma che i propri figli evitano di utilizzare i bagni scolastici. Di questi, l’11% ha raccontato che i figli non li usano addirittura mai. Fra i motivi che impediscono a bambini e ragazzi di utilizzare con tranquillità e serenità i gabinetti ci sono il disordine e le condizioni igieniche non ottimali: il 52% di coloro che hanno risposto alle domande, infatti, ha affermato che è proprio la mancanza di ordine e la poca pulizia a dissuadere i figli dall’usare le toilette. A questo si aggiunge la frequente mancanza di prodotti necessari quali sapone e/o carta igienica, come ha sottolineato il 47% dei genitori intervistati con figli in età scolare.

Gli studenti più inclini all’uso dei bagni scolastici sembrano essere invece, in ordine, i russi, gli spagnoli e gli inglesi.

“Che sia a scuola o nei luoghi di lavoro, un bagno pulito e sicuro garantisce salute, dignità e benessere. Soprattutto laddove passiamo la maggior parte della nostra giornata, è necessario garantire servizi igienici attrezzati e moderni, che rispondano ad adeguati standard di qualità. È significativo il fatto che anche in un Paese civilizzato come il nostro ci siano ancora percentuali così elevate di persone che non utilizzano i servizi”, commenta Riccardo Trionfera, Commercial Director Professional Hygiene Essity Italia.

La ricerca “Hygiene and Health Report 2018-2019”

La ricerca “Hygiene and Health Report 2018-2019” è stata condotta da Essity tra novembre e dicembre 2017 in 15 Paesi (USA, Messico, Brasile, Regno Unito, Svezia, Francia, Russia, Germania, Paesi Bassi, Spagna, Italia, Sud Africa, India, Cina e Australia), per un totale di 15.530 persone intervistate.

Per l’Italia hanno risposto al sondaggio 1.023 persone, di cui il 52% donne e il 48% uomini, dai 16 anni agli over 61, principalmente residenti in aree urbane e con almeno un figlio.


L'articolo ha ricevuto 480 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 20/05/2019 05:52:44

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Attualita

Autore: Redazione Attualita'
Data: 16/05/2019 06:39:22
Solitudine: 13.000 telefonate a Telefono Amico nel 2018

Il 24 maggio tavola rotonda a Padova con la psicoterapeuta Maria Rita Parsi, anteprima del congresso internazionale Ifotes “Uscire dalla solitudine - Costruire relazioni” in programma a Udine dal 3 al 7 luglio. Al via la campagna di sensibilizzazione “Solitudini e no”.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Attualita'
Data: 15/05/2019 06:36:52
Infanzia e maltrattamenti: è allarme al Sud. Le cause sono povertà e pochi servizi

Resta forte il divario tra il Nord e il Sud del Paese per quanto riguarda il rischio di maltrattamento all’infanzia: è ancora allarme nel Mezzogiorno, dove la Campania rimane fissa in ultima posizione, preceduta da Sicilia, Calabria e Puglia

Leggi l'articolo

Autore: Alessandro Maola - Redazione Attualita'
Data: 12/05/2019 06:42:21
Festa della Mamma: ecco le mamme più famose del web

Mamma: la persona più importante per ognuno di noi. Oggi in tutto il mondo ci sono tante ragazze che grazie allo sviluppo delle tecnologie hanno la possibilità di condividere la loro esperienza della maternità, così come i loro pensieri su come essere madre.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Attualita'
Data: 08/05/2019 07:04:01
Gioco illegale: boom in Piemonte

Il gioco illegale attualmente in Piemonte rappresenta una vera e propria emergenza: come riporta Agipronews è il dato che emerge dalla ricerca “Gioco pubblico e dipendenze in Piemonte”

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -