Sei nella sezione Economia   -> Categoria:  Finanza  
BTP: spread in calo dopo stop UE. Mercati ipotizzano accordo con Bruxelles

BTP: spread in calo dopo stop UE. Mercati ipotizzano accordo con Bruxelles
Autore: Maria Luisa Chioda - Redazione Economia
Data: 22/11/2018

Per i mercati finanziari la bocciatura della manovra italiana da parte della Ue era ampiamente attesa e gia' da un pezzo lo spread BTp/Bund scontava la decisione assunta oggi a Bruxelles. Non ha sorpreso gli operatori, quindi, il movimento registrato oggi dallo spread Italia/Germania sulla scadenza decennale, che ha terminato in ribasso di ben 16 punti rispetto ai valori della vigilia. Piuttosto, dicono gli operatori interpellati da Radiocor, la bocciatura della manovra puo' essere l'inizio di una nuova fase delle trattative Italia e Commissione europea per portare ad un ravvedimento del Governo, almeno in parte, sulle cifre e sui contenuti della Legge di Bilancio. 

C'e' anche chi guarda oltre e azzarda un ripiegamento dello spread fino a quota 250-270 p.b. nel caso di accordo tra Roma e Bruxelles sui conti della manovra. 

E' questa ad esempio la posizione di Martin van Vliet, strategist di Ing, secondo cui nel caso in cui "si trovasse un compromesso e si evitassero le sanzioni" lo spread BTp/Bund potrebbe ritracciare fino a quota 250-275 punti base. 

Anche secondo Antonio Cesarano, Chief Global Strategist di Intermonte Sim, "il mercato tende a guardare se questo confronto duro portera' poi a degli spiragli sia sulla legge di bilancio sia sui testi collegati". Anche guardando alla traiettoria della curva dei rendimenti italiana si notano segnali non cosi' negativi: "A differenza di quanto accadde a maggio-giugno, in cui si ebbe una performance molto negativa della parte a breve della curva che arrivo' a quotare a un rendimento molto vicino a quello del decennale, tutto questo non si sta verificando oggi". Oggi il tratto 2-10 anni e' ripido: sulla scadenza a 2 anni il rendimento si aggira intorno all'1,13% mentre il rendimento del BTp decennale benchamrk e' al 3,48%.

A differenza dello scorso maggio, quando la curva dei rendimenti appiattita segnalava una forte tensione sui BTp, oggi c'e' una situazione piu' distesa anche se la curva e' decisamente traslata verso l'alto. Nei prossimi giorni bisognera' vedere se questa scommessa dei mercati trovera' margini sufficienti per concretizzarsi. "Il mercato sembra dare credito all'ipotesi della trattativa e il prossimo incontro tra Cine e Juncker annunciato per sabato sembra andare in questa direzione", afferma un trader. E' lecito attendersi che il mercato continuera' a muoversi lungo questi binari almeno fino alla riunione dell'Eurogruppo che il prossimo 3 dicembre dovra' ratificare la decisione assunta oggi dalla Commissione Ue.

Il Sole 24 Ore Radiocor Plus




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 03/06/2020 02:41:28

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Finanza

Autore: Chiara Vicario - Redazione Economia
Data: 27/05/2020
Settore giochi: scatta l'allarme cassa  integrazione straordinaria

Un allarme occupazionale che preoccupa un intero settore, ancora chiuso per il lockdown e che non intravede una possibile data di ripartenza del business. 

Leggi l'articolo

Autore: Lettera dei Presidenti Dario Gallina e Paolo Scudi
Data: 26/05/2020
Lettera di Unione Industriale di Torino e ANFIA al Presidente Conte

“Sollecitare un intervento governativo è vitale per recuperare l’operatività del settore automotive e la sua capacità di sviluppo decisiva per il progresso economico” – si legge nella lettera.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Economia
Data: 26/05/2020
Settore giochi e Fase 2: Ughi (Obiettivo 2016) 'Settore discriminato e beffato'

Un danno economico addizionale poiché non vi sono previsioni sulla data di riapertura dei luoghi di vendita (sale scommesse, sale bingo, sale giochi ecc...

Leggi l'articolo

Autore: Diletta Regoli - Redazione Economia
Data: 25/05/2020
Inchiesta Altroconsumo: l'impatto del Covid-19 sul portafogli degli italiani

L’emergenza coronavirus in corso non riguarda solo la salute ma anche l’economia delle famiglie, per questo Altroconsumo ha condotto un’indagine per analizzare il peso che sta avendo la pandemia sui bilanci degli italiani

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -