Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Attualita  
Italiani colpiti dalla ‘sindrome di Balzac’: via il doppio mento con la chirurgia

Italiani colpiti dalla ‘sindrome di Balzac’: via il doppio mento con la chirurgia
Autore: Redazione Attualita'
Data: 01/12/2018 06:50:26

Secondo il chirurgo estetico Renato Zaccheddu il collo è una delle parti che più preoccupa uomini e donne. Per risolvere il problema con la chirurgia estetica è possibile fare ricorso al chin-lifting e dire addio all’effetto ‘pappagorgia’. Tra le celebrities che l’hanno provato spiccano Jane Fonda e  Ashlee Simpson

Altro che pancetta o fianchi larghi: il vero allarme sul proprio aspetto estetico scatta quando si parla di doppio mento. Qualche centimetro di pelle all’altezza del collo è capace di generare ansia e preoccupazione impedendo talvolta chi ne soffre, di mostrarsi in pubblico, scattare selfie e persino farsi ritrarre in video. Secondo gli esperti si può parlare di ‘sindrome da Balzac’, in riferimento all’aspetto fisico del famoso scrittore francese del 1800, che era caratterizzato da un accentuato doppio mento.

A confermare questo quadro sono i dati d’Oltreoceano dell’American Academy of Dermatology Annual Meeting di Orlando, secondo cui 1 americano su 2 fra i 18 e i 57 anni si preoccupa di avere il doppio mento ed il 45% ne è talmente ossessionato che ritiene che anche gli altri rimangano negativamente colpiti proprio da questo. A soffrirne di più sono proprio le donne, che, per il 30% circa dei casi, diventano più timide e titubanti nel farsi ritrarre in foto e persino in video. Secondo l’American Society of Plastic Surgeons, gli interventi al mento sono cresciuti molto di più rispetto a mastoplastica, filler e botulino e liposuzione.

Un aiuto per risolvere il problema alla radice arriva dalla chirurgia estetica, come afferma l’esperto Renato Zaccheddu, chirurgo estetico tra Milano e Londra: “Il collo è sicuramente il cruccio di molte persone. Decisamente più sentito come problema dal sesso femminile. Infatti nella donna più che nell’uomo, rappresenta uno dei cardini attorno a cui fa perno la sensualità e bellezza. L’uomo invece tende a preoccuparsene meno ed in età ben più avanzata. Favorito un po’ anche dal modo di vestirsi che permette di coprire di più tale area”.

Tra le cause principali c’è il peso in eccesso, come spiega Zaccheddu: “Può essere percepito come un problema fin dalla giovane età, se si è un poco sovrappeso. La causa è tendenzialmente un semplice accumulo di tessuto adiposo a determinare quello che comunemente viene definito “doppio mento”. Pertanto una perdita di peso può essere l’unica cosa di cui si ha bisogno nella maggior parte dei casi,  anche se, a volte, ci troviamo di fronte ad una vera e propria predisposizione congenita difficile da sconfiggere”. A livello internazionale, conferma questa tesi anche Shannon Humphrey, Direttore della formazione medica e Medico associate del Dipartimento di dermatologia e pelle dell’University of British Columbia,  "in diversi casi la pienezza submentale è genetica e resistente alla dieta o all'esercizio fisico."

Quando una semplice perdita di peso non basta, la liposuzione può aiutarci efficacemente. Se passiamo invece ai casi più severi, si interviene attraverso un lift del collo: “La chirurgia estetica entra in gioco  agendo su queste parti, singolarmente o nella stessa seduta a seconda di cosa bisogna correggere. 

Avremo quindi la liposuzione solamente (nei più giovani), la quale è minimamente invasiva e prevede solo una o due micro incisioni sotto il mento e dietro l’orecchio. Oppure un trattamento dell’eccesso cutaneo attraverso quello che si chiama lift cervicale in cui in una ampia area del collo la pelle viene scollata dai tessuti muscolari profondi per poi essere messa in tensione in modo da  rimuoverne l’eccesso.

Questa soluzione la prendiamo in considerazione, come detto, quando c’è un esubero di cute. La quale però, talvolta, si presenta unitamente  ad un rilassamento muscolare. Stiamo parlando adesso dei casi più complicati, nei quali si deve  agire sia più profondamente  che sulla pelle. Molto in breve, si va da un intervento abbastanza semplice a chirurgie tecnicamente ben più complesse ed articolateGeneralmente non sono chirurgie dolorose ma non di rado lasciano lividi, a volte anche abbastanza evidenti. Tali per cui il ritorno ad un contesto di vita sociale può avvenire intorno alle due settimane.

Per quanto appena detto, il costo complessivo può variare molto. Approssimativamente, si potrebbe definire un range medio oscillante tra 3-4 e 10.000 euro”, a seconda, appunto,  di cosa c’è da fare.

Ad essere afflitti dalla ‘sindrome di Balzac’ sono anche celebrities internazionali: dal Presidente americano Donald Trump, a Khloe Kardashian, fino all’attore John Goodman. Alcuni hanno invece cercato di porne rimedio con il bisturi, come l’attrice americana Ashlee Simpson che, stando ai rumors del sito Slice.com,  è ricorsa al lifting del collo per rendere il suo viso più asciutto, oppure Jane Fonda che qualche anno fa è ricorsa alla chirurgia per snellire il suo collo e il mento. Il modello a cui invece ispirarsi? Ad esempio Katie Holmes, l’attrice a stelle e strisce che, per via delle piccole dimensioni del suo mento è considerato perfetto.

 


L'articolo ha ricevuto 288 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 13/12/2018 14:48:03

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Attualita

Autore: Redazione Attualita'
Data: 08/12/2018 06:41:45
Natale e avanzi: come riciclare i resti di pranzi e cenoni

Con l’arrivo delle festività natalizie, tra il cenone per la vigilia, quello di Natale ed i festeggiamenti di Santo Stefano, gli italiani si mettono ai fornelli e danno sfogo alla fantasia cucinando leccornie e piatti elaborati. Il risultato?

Leggi l'articolo

Autore: Olivia Petter - Redazione Attualit?
Data: 08/12/2018 08:20:40
Depressione: gli animali domestici aiutano a stare meglio

Il vecchio adagio secondo cui il cane è il migliore amico di un uomo potrebbe sembrare banale e un po' sessista, ma una nuova ricerca rivela che c'è qualcosa di vero, almeno per quanto riguarda la salute mentale di qualcuno.

Leggi l'articolo

Autore: Roberta Mochi - Redazione Attualita'
Data: 01/12/2018 06:51:15
Roma: Bastogi In Salute - oltre 150 prestazioni mediche nel campo sportivo del quartiere

Si è conclusa l’iniziativa promossa da ASL Roma 1, Municipio XIII di Roma Capitale, Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni Migranti ed il contrasto delle malattie della Povertà (INMP) e Sapienza Università di Roma a

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Attualita'
Data: 30/11/2018 06:52:52
Tim: Agcom rinvia il dossier su accesso e separazione della rete

L'Agcom, secondo quanto risulta a Radiocor, ha rinviato la decisione sul dossier contenente l'analisi di mercato dell'accesso e la separazione della rete proposta da Tim.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -