Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Politica Italiana  
Romano Prodi: 'L'accordo con Bruxelles era ovvio, si scontravano due debolezze'

Romano Prodi: 'L'accordo con Bruxelles era ovvio, si scontravano due debolezze'
Autore: Redazione Politica
Data: 14/12/2018 06:09:15

“Sul deficit era chiaro che si sarebbe arrivati al 2 per cento”. Lo ha detto Romano Prodi, ex Presidente della Commissione europea, a 24Mattino di Maria Latella e Oscar Giannino su Radio 24.

“Lo voleva Tria e l’Europa poteva accettarlo. Poi per motivi di politica interna comprensibili, ma dannosi, si è messa un’asticella più alta, l’Ue l’ha messa più bassa, e infine si è trovato una specie di compromesso intorno al 2 per cento”.

“Perché – ha aggiunto Prodi - è debole l’Italia è debole l’Ue ed è debole la Commissione e il compromesso a questo punto diventa necessario”.  Infine, Prodi, ha parlato anche del caso Brexit, spiegando che la situazione è molto simile: “si vuole evitare il danno maggiore: cioè la rottura violenta che ponga senza regole l’uscita della Gran Bretagna, per cui ci rimetterebbe moltissimo la Londra, ma un poco anche l’Europa”.


L'articolo ha ricevuto 448 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
come sempre il buon Prodi ex democristiano doc si esprime con il dire e non dire. L'Ue e' nata male e peggio ancora e' cresciuta senza i consensi popolari ma solo con quelli dell'elite politica e finanziaria. di che europa parliamo ? aria molto fritta e disgustosa.
Commento di: nicander Ip:5.87.51.118 Voto: 10 Data 04/01/2019 12:24:43

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Politica Italiana

Autore: Primo Mastrantoni - Redazione Politica
Data: 21/03/2019 08:09:10
La Cina è sempre più vicina...

Il Governo, o meglio i due vicepremier, Matteo Salvini e Luigi Di Maio, sono impegnati nel solito teatrino delle finte contrapposizioni e litigano sui contenuti del Memorandum stesso.

Leggi l'articolo

Autore: Primo Mastrantoni - Redazione Politica
Data: 11/03/2019 06:24:43
Il premier Conte e la bufala sul 'Piano senza precedenti sul dissesto idrogeologico'

In una intervista il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha dichiarato che quello predisposto dal Governo, cioè il ProteggItalia, è: "il più grande piano di messa in sicurezza, lotta al dissesto idrogeologico e prevenzione del nostro Paese

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Politica
Data: 10/03/2019 06:12:52
Turismo, Capellupo: 'Torni ad essere prima industria per il Paese'

Serve dare slancio ad un settore chiave, quale quello del Turismo. Il settore è fermo da troppo tempo, per questo confidiamo nelle iniziative intraprese dal Ministro Centinaio, coscienti che si possa finalmente rilanciare l’immagine e la promozione del Belpaese 

Leggi l'articolo

Autore: Emanuele La Fonte - Redazione Politica
Data: 04/03/2019 07:39:11
Primarie PD: Zingaretti sarà il nuovo segretario

Una prima stima dei voti attesterebbe Nicola Zingaretti oltre il 60% dei consensi nelle votazioni per le primarie del Pd, Nicola Zingarettti.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -