Sei nella sezione Cultura   -> Categoria:  Teatro  
Roma, Teatro Argentina: SUSSI E SIRIBISSI - fino al 30 Dicembre 2018

Roma, Teatro Argentina: SUSSI E SIRIBISSI - fino al 30 Dicembre 2018
Autore: Redazione Cultura
Data: 18/12/2018 06:41:50

SUSSI E BIRIBISSI
Storia di un viaggio verso il centro della Terra
dal romanzo di Collodi Nipote
regia Giacomo Bisordi
con Anna Chiara Colombo, Paolo Minnielli, Duilio Paciello
voce narrante Carlo Valli
scene Alessandra Solimene
costumi Eleonora Terzi
luci Vincenzo Lazzaro
musiche Giuseppe Vadalà
ideazione e realizzazioni video Igor Renzetti e Lorenzo Bruno
assistente alla regia Fabio Condemi
illustrazioni Isaak Friedl e Yi Yang
foto di scena Futura Tittaferrante
si ringrazia
per la realizzazione del gatto Buricchio e della talpa Sforacchio Marco Di Napoli
per il suono Dario Felli
per le voci della ronda Valeria Almerighi, Gabriele Benedetti, Francesco Russo
 

Pubblicato nel 1902 da Salani e scritto da Paolo Lorenzini - nipote di Collodi e noto ai più, appunto, come Collodi Nipote - Sussi e Biribissi racconta le peripezie di una coppia di giovani amici: il grasso Sussi e lo smilzo Biribissi. I due ragazzi, esaltati dalla lettura di Viaggio al centro della Terra, decidono – veri e propri aspiranti scienziati esploratori, fanatici di Verne come potrebbero esserlo oggi di Harry Potter – di raggiungere il nucleo del pianeta infilandosi nelle fogne della loro città natia, Firenze. Guidati e al tempo stesso derisi da un gatto parlante di nome Buricchio, Sussi e Biribissi si inerpicheranno in un periplo di avventure via via più rocambolesche, omaggiando e parodiando capisaldi della letteratura d’Occidente come l’Odissea, Don Chisciotte, il barone di Munchausen e - senza sorpresa - Pinocchio.  

“Guai a quei bimbi che disobbediscono ai propri genitori” sentenzia il Grillo parlante al burattino Pinocchio. Ed anche in Sussi e Biribissi è un animale parlante, il Gatto Buricchio, a farsi portatore della morale della favola“Se il desiderio di leggere vi stimola, sappiate leggere libri buoni…”. "Libri buoni”, sì, perché del resto di libri si muore, nella storia di Collodi Nipote. Leggere Viaggio al centro della Terra, seguirne le fantasie, può essere molto pericoloso, come capiranno rapidamente i due protagonisti della storia. Qual è il prezzo da pagare per seguire una propria fantasia, una propria illusione? A quali rischi ci espone? E’ la domanda fondamentale che scaturisce dalle pagine di questa lunga favola.

Sussi e Biribissi sembrano avere una risposta, chiara: nessun prezzo è tanto alto quando a spingerci all’avventura e alla fantasia sono la Scienza e l’amore per il Progresso. Raggiungere il centro della Terra è, come nel libro di Verne, il simbolo del progresso scientifico e tecnologico. Ma non è un’autentica sete di conoscenza, quella che anima i due bambini. E’ piuttosto un’esibita, ossessiva, fama di gloria e notorietà: conferenze in giro per il mondo, onorificenze sotto forma di croci di ferro — le ricompense, i premi, sono ciò che davvero la coppia di amici sogna e ambisce. Un’ambizione che li porterà presto a mentire, a millantare scoperte che non hanno mai compiuto.

E, senza fare troppe peripezie mentali, questo desiderio di fama spicciola dei nostri protagonisti, non è forse crudelmente assimilabile, oggi, al prepotente, insidioso, narcisismo che un bambino che brandisce uno smartphone può iniziare ad incubare fin dai suoi primi anni di scuola? “La gloria è una bella cosa. Per conseguirla, però, non bisogna affidarsi ai sogni, alle peregrinazioni di un cervello balzano”. Parola di Gatto Buricchio.

orari spettacolo
7  - 11 - 12 - 13 - 14 - 19 - 20 - 21 - 27 dicembre ore 10.30
8 - 15 - 22 - 29 dicembre ore 16.00
30 dicembre ore 11.00
26 e 28 dicembre ore 17.00
23 - 24 - 25 dicembre riposo
lunedì riposo
durata 1 ora e 15'

biglietti
bambini 10,00 €  |  adulti 15,00 €
matinée per le scuole
bambini 8,00 €  |  adulti 12,00 €
Libertina Card Under 14
36€ per 4 ingressi per bambini e adulti

età dai 6 anni

produzione Teatro di Roma - Teatro Nazionale

 


L'articolo ha ricevuto 320 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 18/01/2019 10:14:20

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Teatro

Autore: Eleonora Turco - Redazione Cultura
Data: 15/01/2019 06:35:30
Roma, Teatro Studio Uno - Le serve - dal 17 al 20 Gennaio 2019

In scena al Teatro Studio Uno dal 17 al 20 gennaio 2019 “Le serve” di Jean Genet, un testo ispirato da un fatto di cronaca nera realmente accaduto nella Francia del 1933, adattato e diretto da Michele Eburnea e Caterina Dazzi

 
Leggi l'articolo

Autore: Vania Lai - Redazione Cultura
Data: 16/01/2019 06:27:44
Roma, TEATRO TRASTEVERE: 'TOM' - dal 22 al 27 Gennaio 2019

Da circa due anni, Leo e Tom condividono un rapporto fatto di affettuoso silenzio e cure reciproche. Leo è un giovane uomo piuttosto introverso, Tom un gatto nero con una macchia bianca sul petto, randagio addomesticato con pazienza. 

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 13/01/2019 06:33:02
Roma, Teatro Vascello: Yoga Tales - 19 e 20 Gennaio 2019

Yoga Tales è uno spettacolo interattivo che prende spunto dalla millenaria cultura indiana dello yoga. La rappresentazione contiene fiabe che rievocano posizioni, asana, ispirate agli animali e alla natura. 

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 08/01/2019 06:38:09
Roma, Teatro India: 'FAMIGLIA' - dal 16 al 20 Gennaio 2019

Non sono pochi gli obiettivi raggiunti fino ad oggi e le collaborazioni tra gli attori di FACT e importanti registi contemporanei, come Francesca Comencini, Claudio Caligari, Stefano Sollima, Sidney Sibilia, Daniele Luchetti, Valerio Mastandrea, Marco Ponti e Matteo Garrone 

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -