Sei nella sezione Cultura   -> Categoria:  Scrittura  
Riace Nobel per la Pace: su Left in edicola fino al 20 Dicembre

Riace Nobel per la Pace: su Left in edicola fino al 20 Dicembre
Autore: Redazione Cultura
Data: 18/12/2018 06:00:25

Riace Nobel per la pace 

Left, settimanale edito da Matteo Fago e diretto da Simona Maggiorelli, dedica al modello Riace la copertina del nuovo numero della rivista, in edicola dal 14 al 20 dicembre con il titolo

“Riace Nobel per la pace”.

Wim Wenders è stato tra i primi in assoluto, e in tempi ancora non sospetti, ad accorgersi della eccezionale straordinarietà di quanto stava accadendo nel piccolo paese di Riace, immerso nella profonda provincia di Reggio Calabria.

Le immagini girate dal regista tedesco sono poi confluite all’interno di un film, realizzato per testimoniare i modelli di accoglienza verso i migranti messi in atto da alcuni comuni della Calabria.

E’ proprio davanti ai riflettori del Nobel per la pace, nel 2009 a Berlino, che il produttore cinematografico di Düsseldorf ha deciso di raccontare come la storia di Riace e del suo sindaco – Mimmo Lucano – debba farci riflettere su come “sia possibile far convergere l’obiettivo dell’accoglienza con quello dello sviluppo locale. Riace ha mostrato che ciò è possibile, spalancando le porte al futuro. Questa è un’esperienza locale che però ha una valenza globale. E’ un insegnamento rivolto a tutto il mondo”.

Le dichiarazioni rilasciate pubblicamente da Wim Wenders sintetizzano in maniera pressoché perfetta le ragioni che hanno spinto Left ad avanzare la candidatura di Riace a Nobel per la pace nel 2019.

Un gesto dalla forte valenza simbolica, soprattutto in un periodo storico soffocato dal montare di ideologie xenofobe che cavalcano rabbia e malcontento, mafie che prosperano sulla vulnerabilità dei migranti e sulla quasi totale assenza dello Stato in territorio ad altissimo rischio di emarginazione sociale.

I benefici apportati da Mimmo Lucano ad un territorio ai confini dell’Italia, e non solo per connotazione geografica, sono straordinari e sotto gli occhi di tutti: in pochi anni, Riace è stata trasformata con immenso coraggio da deserto dimenticato a luogo di accoglienza per poveri e migranti, che insieme hanno infuso nuova linfa vitale al paese sotto molti punti di vista.

Botteghe riaperte, recupero di mestieri che hanno garantito possibilità concrete d’integrazione, ed una crisi economica quasi del tutto sconfitta hanno restituito al borgo quell’anima che sembrava essersi smarrita.

Oggi, in seguito alla contestatissima inchiesta giudiziaria che ha momentaneamente messo in pausa il procedere di questo modello virtuoso da parte di Lucano, la situazione diventa ogni giorno più critica.

In seguito all’arresto del suo sindaco, Riace sta assistendo ad un esodo forzato dei migranti le cui conseguenze immediate appaiono catastrofiche sotto il profilo sociale, culturale e persino economico.

Come racconta sulle pagine di Left Giovanni Maiolo, rappresentante legale della Rete dei Comuni solidali (ReCoSol), “almeno settanta operatori impegnati nei progetti di accoglienza hanno perso il lavoro, le associazioni che operavano si ritrovano indebitate e la scuola elementare ha chiuso, priva dei bambini. Il paese sembra tornato quello di venti anni fa, con le case vuote e il silenzio. Anche le botteghe che avevamo aperto sono chiuse e la stessa associazione da cui tutto è partito, Città Futura, è stata sfrattata”.

Di fronte ad un’ingiustizia legalizzata, che in poche settimane ha compromesso un lungo lavoro decennale come quello svolto a Riace, si stanno moltiplicando i casi di disobbedienza civile.

Numerosi amministratori locali, da Palermo a Napoli, da Bologna a Torino, hanno già deciso di sospendere l’applicazione del decreto Salvini come forma di protesta e dissenso verso una legge che rischia di compromettere il futuro di migliaia di stranieri, minori inclusi.

Per aderire all'iniziativa RIACE NOBEL PER LA PACE 2019 come organizzazione o singolo cittadino clicca qui https://bit.ly/2KVk5ER

In edicola fino al 20 Dicembre


L'articolo ha ricevuto 512 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 21/03/2019 23:17:22

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Scrittura

Autore: Redazione Cultura
Data: 29/01/2019 06:58:24
Editoria digitale: fanno flop gli editori tradizionali che si improvvisano

I dati ISTAT di settore ci hanno detto che gli ebook stentano a decollare in Italia, non superando il 10% del fatturato degli editori tradizionali.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 07/01/2019 06:39:02
In edicola: LEFT - 'L'Europa che vorrei'

Nel corso degli ultimi anni sempre più nazioni hanno intrapreso un cammino fatto di ideologie nazionaliste e non di rado xenofobe, rappresentando sempre più una costante all’interno del panorama politico – soprattutto in Europa e con picchi non indifferenti durante gli appuntamenti elettorali nazionali

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 24/03/2018 06:32:43
Primo archivio digitale dei quaderni di scuola dei bambini di tutto il mondo: sostieni il progetto

Sostenendo questo progetto si potrà contribuire a un obiettivo ambizioso ma davvero bellissimo: raccontare la storia valorizzando i pensieri e il punto di vista dei bambini da una prospettiva internazionale...

Leggi l'articolo

Autore: Maria Teresa Girardello - Redazione Cultura
Data: 17/09/2017 07:34:23
I Racconti di Nerina la Formichina

Una nuobva favola della nostra Maria Teresa Girardello, scritta per i più piccoli ma dedicata anche agli adulti... 

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -