Sei nella sezione Mondo   -> Categoria:  Cronaca dal Mondo  
Indonesia: tre équipe di MSF a lavoro nonostante le forti piogge e le interruzioni di corrent

Indonesia: tre équipe di MSF a lavoro nonostante le forti piogge e le interruzioni di corrent
Autore: Redazione Esteri
Data: 28/12/2018 12:06:56

Secondo i dati dell’Agenzia Nazionale di Gestione dei Disastri indonesiana (BNPB), sono 16.082 le persone sfollate a seguito dello tsunami. I distretti colpiti sono cinque: Pandeglang e Serang nella provincia di Banten; Lampung Selatan, Tanggamus e Pesawaran, nella provincia di Lampung. Le vittime accertate sono 429, i feriti 1.485, mentre sono 154 le persone scomparse. Circa i danni materiali, sono state colpite 882 case, 73 hotel, 60 banchi commerciali, 434 barche e circa 65 veicoli.

 

 

Nel centro sanitario di Labuan un’équipe di Medici Senza Frontiere (MSF) lavora per supportare la fornitura di servizi sanitari per i pazienti ambulatoriali. Ad oggi, questa struttura ha ammesso 74 feriti: 66 sono stati già dimessi, per gli altri 8 è stato necessario il trasferimento in ospedale. Nella stessa struttura sono stati accolti anche 9 corpi senza vita. Attualmente ancora molte persone arrivano nel centro di salute in cerca di cure nonostante le difficoltà dovute alle interruzioni di corrente nell'area.

 

Nel centro sanitario di Carita, oggi 26 dicembre, l’équipe di MSF non è stata in grado di raggiungere la struttura a causa delle inondazioni provocate dalle forti piogge, che hanno avuto inizio la sera del 25 dicembre. Il coordinamento medico con il personale del centro sanitario è stato comunque garantito via telefono. A partire dal 25 dicembre, la struttura di Carita ha ammesso 99 feriti, dimessi subito dopo il trattamento, oltre a ricevere 65 corpi senza vita.

 

"Oltre a sostenere i centri sanitari, MSF ha un équipe mobile fin dal terzo giorno dopo lo tsunami che ha colpito l'area. Abbiamo visitato i sopravvissuti che sono stati evacuati a piedi verso le aree lontane dalla costa” dichiara Dina Afriyanti, ostetrica di MSF. “Alcune persone sono rimaste ferite mentre cercavano di scappare dall'acqua o sono state colpite dalle macerie. Abbiamo visto molti feriti nelle comunità più remote che non hanno ricevuto nessuna cura, quindi i nostri team hanno pulito e medicato le loro ferite. Nei prossimi giorni effettueremo delle visite di controllo per verificare le loro condizioni e assicurarci che guariscano correttamente".

 

Sulaiman Warawu, promotore della salute di MSF, ha sottolineato: "Siamo a Banten dall'inizio di quest'anno per un progetto di salute degli adolescenti e quest'area la sentiamo come casa nostra. Ci siamo impegnati a sostenere i centri sanitari e le persone colpite. Continueremo a lavorare con la clinica mobile per garantire la piena guarigione dei pazienti".


L'articolo ha ricevuto 384 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 26/03/2019 01:52:58

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca dal Mondo

Autore: Redazione Esteri
Data: 25/03/2019 06:32:47
Yemen: 2 morti e almeno 49 feriti a Taiz

Negli ultimi quattro giorni di combattimenti pesanti nella città di Taiz, in Yemen, tre strutture supportate da MSF hanno ricevuto 49 feriti e due morti. 

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 24/03/2019 06:40:42
Ciclone Mozambico: la gente non ha casa, non ha cibo, non ha acqua

Tutta l’infrastruttura elettrica è crollata. Ovunque vai ci sono pali della luce caduti, cavi elettrici ovunque, funziona tutto tramite generatori. Mancando l’elettricità mancano anche le pompe, l’acqua non arriva da nessuna parte in città.

Leggi l'articolo

Autore: Federico Maggioni - Redazione Attualit?
Data: 22/03/2019 06:30:38
Elezioni europee: i governi sono a rischio di attacchi hacker

FireEye, Inc., l’intelligence led security company, ha rilevato attività di spionaggio informatico da parte di due gruppi russi, che hanno come obiettivo i governi europei in vista delle prossime Elezioni Europee. 

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 20/03/2019 06:00:48
WORLD HAPPINESS DAY - 20 Marzo 2019

Cosa c’è di meglio per la Giornata Mondiale della Felicità del 20 Marzo se non regalarsi una dose di buon umore condividendo la colazione con il proprio partner  o con la famiglia seduti tranquillamente a tavola e concedendosi la giusta dose di felicità...

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -