Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Politica Italiana  
Legge di bilancio: nessuna misura per le vittime dell'amianto

Legge di bilancio: nessuna misura per le vittime dell'amianto
Autore: Redazione Politica
Data: 31/12/2018 06:28:51

I familiari: “traditi e abbandonati dal governo gialloverde”

Appello del Presidente Osservatorio Nazionale Amianto al Presidente della Repubblica Mattarella

Traditi e abbandonati dal governo gialloverde che si è sempre dichiarato vicino, soprattutto al personale civile e militare delle Forze Armate, tra coloro che sono stati più esposti ad amianto e altri cancerogeni, così da contrarre altre patologie” – è il commento all’unisono di tutti i famigliari delle vittime del dovere che affermano amareggiate: “ci potevano evitare l’umiliazione di attivare ed affrontare un paradossale procedimento giudiziario contro lo Stato”.

Nella legge di Bilancio del 2019 non sono previste misure per le vittime del dovere. La manovra ha bocciato due emendamenti sensibili sul tema, elaborati dall’avv. Ezio Bonanni, presidente Osservatorio Nazionale Amianto e richieste anche da altre associazioni di vittime del dovere. In particolare quelli che riguardavano il diritto al collocamento obbligatorio, che per lo più viene disatteso e un risarcimento mensile che granitica giurisprudenza riconosce a chi fa causa contro lo Stato.  

Questo è il motivo per il quale l’Ona e le vittime del dovere si sono appellate fiduciose al Capo dello Stato” – annuncia Bonanni, che spiega: “se tali provvedimenti fossero stati inseriti nella Finanziaria ci sarebbe stato anche un evidente risparmio economico in termini di spese di giudizio nel caso della ormai costante soccombenza dello Stato”. “Le sentenze a favore delle vittime rappresentano, infatti, il 100% delle cause, stante l’intervento della Corte di Cassazione a Sezioni Unite. Pertanto l'eliminazione di procedimenti avrebbe ridotto anche il carico giudiziario che impegna già grandemente la giurisdizione ordinaria e amministrativa, dato l’alto numero di cause ancora pendenti e di quelle che le Vittime e/o i loro superstiti saranno ancora costretti a promuovere” - precisa il Presidente ONA che sottolinea: “per far fronte alle coperture economiche degli emendamenti alla legge di Bilancio 2019 riguardanti i risarcimenti delle Vittime del Dovere che si sono sacrificate a costo della propria vita nella lotta contro la criminalità, Eroi della Nazione caduti servendo la Patria le cui famiglie hanno conosciuto il dolore e quel vuoto che nessuno potrà mai più colmare, si sarebbero potuti utilizzare i fondi del Fug (Fondo Unico Giustizia) alimentato dalle confische di beni alle mafie”. 


L'articolo ha ricevuto 336 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 19/05/2019 01:49:38

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Politica Italiana

Autore: Redazione Politica
Data: 13/05/2019 07:13:14
Cannabis: per il M5S la legalizzazione potrebbe avvenire in questa legistlatura

"La legalizzazione della cannabis e' un processo culturale lungo. Bisognera' ragionarci in profondita', ma non escludo che in questa legislatura si possa arrivare a una maturazione di queste posizioni".

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Politica
Data: 07/05/2019 06:29:03
Legalizzare la droga? Per Salvini è no

 "La lotta alla droga è un'altra emergenza nazionale, e lo dico anche a qualche amico degli 5stelle che vorrebbe lo Stato spacciatore"...

Leggi l'articolo

Autore: Maria Luisa Chioda - Redazione Politica
Data: 07/05/2019 06:22:39
Codice appalti - Mit: stesura del regolamento aperta a stakeholder

A quanto si apprende, l'Ance e le altre associazioni di settore parteciperanno al tavolo in qualità di "auditori", con la possibilità di fornire spunti e contributi alla stesura delle norme.

Leggi l'articolo

Autore: Marco Martorana - Redazione Attualita'
Data: 05/05/2019 07:11:30
Privacy e Gig Economy: quando e quanto i Riders sono responsabili della Privacy?

I Riders, dicono le più recenti sentenze, non sono veri e propri lavoratori subordinati. Ne consegue che i lavoratori della Gig Economy non siano tenuti, almeno per contratto, ai doveri di riservatezza, diligenza e fedeltà tipici dei lavoratori subordinati (art 2104 e 2015 cc).

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -