Sei nella sezione Il Direttore   -> Categoria:  Editoriali  
Ripensare il Sistema

Ripensare il Sistema
Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 18/01/2008 17:38:46

Rieccoci. Siamo all’ennesimo feuilletton Politico. Il turno è quello di Mastella a Famiglia. Ecco nuovamente – come se fosse una novità – uno scoperchiare di pentole in ebollizione, dal sapore nepotistico tanto caro al nostro parterre politico di sempre. Quanto durerà quest’ennesima farsa? Per quanto tempo questa storia – che non sarà l’ultima e non è la prima, come sappiamo – riempirà le pagine dei giornali e farà infervorare giornalisti televisivi e radiofonici, che infiocchetteranno la storia di volta in volta con sarcastiche espressioni ilari o indagini dell’ultimo momento, quasi a voler gettare all’inferno l’infangato politico di turno? In realtà: a quante persone attualmente al Potere, questa storia fa molto comodo? Nella nostra nazione, siamo ormai più avvezzi all’accettazione di scandali anche peggiori di quello che vede come protagonista il nostro ex (?) Ministro e la consorte, ecco perché a mio avviso c’è da interrogarsi se in realtà, non ci sia qualcos’altro sotto.
 
Magari un voler dare alla massa un “colpevole”, qualcuno che paghi per tutti quelli che invece, bellamente stanno al loro posto o ci ritornano pochi giorni dopo essere stati inquisiti per gravi violazioni del codice penale. Mastella e la moglie, sono vittime del Sistema o solo fra i tanti poltronatissimi a dover dare l’obolo della magra notorietà pur di farsi i propri affarucci nel nostro Paese?
Lo sapremo solo se ad esempio le dimissioni lacrimose del Ministro dichiarate alla camera il 17 gennaio scorso, verranno da lui stesso confermate, e nonostante questo come sempre, la verità non la sapremo mai.
Nella nazione della Casta, degli amministratori pubblici degni del peggior amministratore di condominio, dei Personaggi di Potere primi fra tutti a raggirare le leggi, persino uno scandalo può giocare a favore di chi lo compie. Semmai, faranno diventare moda il rimanere agli arresti domiciliari, piuttosto che cambiare le metodiche truffaldine cui siamo abituati.
 

Ormai, su quotidiani e Tv i canali delle notizie vengono solo rappresentati in tre smilze sezioni: le notizie politiche, che servono solo ad arruffare le carte e lasciare la popolazione sempre più confusa; gli omicidi domestici e le morti bianche sul lavoro; le notizie di gossip del politico o personaggio di turno…la Comunicazione ormai è davvero andata a puttane e non vedo come si possa uscire da questo impasse se la regola numero uno da noi, continua ad essere l’aberrante nepotismo, che vedrà susseguirsi di poltrona in poltrona, i figli dei figli ed i nipoti dei nipoti.

Nulla, almeno fin qui, fa pensare ad una possibilità di rinnovamento, di scarnificazione delle strutture per ricominciare ad edificare su basi se non sicure, almeno alternative.
 

Nella società del “peggio”, ci è stato tolto persino il diritto alla speranza, il dovere alla presa per i fondelli per tenerci quieti: tutto ci viene spiattellato in faccia, in nome di una coerenza che a mio parere, puzza solo ed unicamente di sfrontata arroganza. Metterci “una pezza” non sarà ne facile ne forse possibile, considerando che il Potere si è oramai garantito ad omnia una serie infinita di possibilità di delinquere sotto gli occhi di tutti.

…pensiamoci, se si parlerà di voto nel nostro Paese a breve. Il boicottaggio di massa, ricordatelo, rimane ancora uno splendido esempio di democrazia.




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 19/10/2019 08:11:53

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Editoriali

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 09/10/2019 16:18:42
Ogni volta che Di Maio esulta in Italia muore un pezzo di Democrazia

Attualmente, il numero di cittadini per singolo deputato è pari a 96.000 mentre ogni singolo senatore rappresenta 188.424 italiani. con la riforma di cui stiamo parlando, a ogni deputato corrisponderanno 151.210 abitanti e a ogni senatori 302.420.

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 04/10/2019 06:34:18
Dittatura in salsa digitale

Tutto ciò che accade in economia, e in politica, non accade per caso. Troppo spesso il cittadino comune ritiene che ciò che gli arriva come una sprangata sulla testa, e che si ripercuote contro il suo portafogli, sia solo frutto di incapacità a gestire la cosa pubblica...

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 29/09/2019 07:07:27
Greta Thunberg: gli effetti delle sue campagne non sono a sostegno del clima

“Ma è una bella manifestazione di unità su un tema importante”! bene: che lo facciano gli adulti allora. Magari mamme casalinghe e padri in cassaintegrazione, portando avanti la missione di “salvare il futuro dei figli, dei nipoti e pronipoti, evitando al contempo di fare la figura di coloro che “Hanno distrutto l’infanzia e i sogni di Greta” e della loro stessa prole...

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 25/09/2019 06:42:49
Il futuro degli italiani tra tasse sulle merendine e incompetenza generale

Se il precedente governo Conte aveva scontentato molti, il bis non sembra avviarsi nelle migliori disposizioni. Tra le misure economiche che stanno tenendo insonni molti utenti dei social web, va sicuramente annoverata la tassa sulle merendine. 

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -