Sei nella sezione Economia   -> Categoria:  Finanza  
Davos, Unipol banca: Cimbri, è una 'pportunità per Ubi, Banco Bpm e Bper'

Davos, Unipol banca: Cimbri, è una 'pportunità per Ubi, Banco Bpm e Bper'
Autore: Redazione Economia
Data: 28/01/2019

L’Italia e l’Europa viste da Davos. La manovra, i migranti, la Tav. Ma anche le scelte per il futuro di Unipol Banca e l’approssimarsi del consuntivo 2018 del gruppo. Carlo Cimbri, ad di Unipol, in una pausa dei lavori del World Economic Forum commenta gli scenari emersi dal summit elvetico e non si sottrae alle domande sugli sviluppi nazionali e per il gruppo assicurativo. Spread e tassazione inclusi.

Sul tema delle aggregazioni bancarie, Cimbri - in un colloquio con Radiocor Il Sole 24 Ore – torna a bollare come “pura fantasia” l’ipotesi di una fusione a tre tra Unipol Banca, Bper e Mps, circolata nei giorni scorsi e ribadisce che l’obiettivo per il gruppo bolognese è trasformare Unipol Banca facendola confluire in un gruppo più grande.

Bper è “una possibilità, ma ce ne sono altre”, l’identikit è di “una banca di medie dimensioni” come può essere Ubi, Banco Bpm, oltre alla stessa Bper.

Più propriamente sul gruppo assicurativo, Cimbri ricorda che i dati del consuntivo 2018 saranno pubblicati il 7 febbraio e segnano anche il completamento del piano triennale. “I dati sono tutti in linea con i nostri programmi. Penso che saranno positivi”, sottolinea. Con Bper – ricorda Cimbri – Unipol ha l’autorizzazione della Bce a salire fino al 20%.

“Adesso abbiamo il 15%. Abbiamo collegato un ulteriore incremento a una valutazione del piano industriale, che la banca presenterà tra qualche settimana, quindi siamo a ridosso. Siamo soddisfatti del rapporto con Bper, anche se la banca oggi soffre dal punto di vista delle quotazioni di una generale negatività in Borsa per il settore bancario.

Però è solida, ha una buona "dotazione patrimoniale”. Potreste salire ancora?

“No. Il nostro obiettivo è attestarci in quella posizione, essere un importante azionista di Bper, accompagnarla nel suo sviluppo. Sta facendo bene sul tema della riduzione degli Npl”, risponde Cimbri. Quanto a Unipol Banca, “il nostro obiettivo è trasformarla in una partecipazione bancaria, ovvero farla confluire in un gruppo più grande”.

Bper “è una delle possibilità, ce ne sono altre”. Chiaramente “ci vuole una certa dimensione. Unipol Banca è un’opportunità di consolidamento e crescita per una banca di medie dimensioni come può essere Ubi, Banco Bpm o la stessa Bper”. Non ne cambierebbe la taglia, ma aggiungerebbe un po’ di valore, perché “e’ interamente depurata, pulita dagli Npl, ha una buona base di clienti, un portafoglio oggi sano, produce un po’ di reddito”.

Il Sole 24 Ore Radiocor Plus




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 28/09/2022 22:20:35

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Finanza

Autore: Chiara Vicario - Redazione Economia
Data: 27/05/2020
Settore giochi: scatta l'allarme cassa  integrazione straordinaria

Un allarme occupazionale che preoccupa un intero settore, ancora chiuso per il lockdown e che non intravede una possibile data di ripartenza del business. 

Leggi l'articolo

Autore: Lettera dei Presidenti Dario Gallina e Paolo Scudi
Data: 26/05/2020
Lettera di Unione Industriale di Torino e ANFIA al Presidente Conte

“Sollecitare un intervento governativo è vitale per recuperare l’operatività del settore automotive e la sua capacità di sviluppo decisiva per il progresso economico” – si legge nella lettera.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Economia
Data: 26/05/2020
Settore giochi e Fase 2: Ughi (Obiettivo 2016) 'Settore discriminato e beffato'

Un danno economico addizionale poiché non vi sono previsioni sulla data di riapertura dei luoghi di vendita (sale scommesse, sale bingo, sale giochi ecc...

Leggi l'articolo

Autore: Diletta Regoli - Redazione Economia
Data: 25/05/2020
Inchiesta Altroconsumo: l'impatto del Covid-19 sul portafogli degli italiani

L’emergenza coronavirus in corso non riguarda solo la salute ma anche l’economia delle famiglie, per questo Altroconsumo ha condotto un’indagine per analizzare il peso che sta avendo la pandemia sui bilanci degli italiani

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -