Sei nella sezione Economia   -> Categoria:  Occupazione  
Job hopping: cambiare spesso lavoro non sempre è una scelta vincente

Job hopping: cambiare spesso lavoro non sempre è una scelta vincente
Autore: Valentina Marando - Redazione Lavoro
Data: 13/02/2019

Definiti la job hopping generation, i Millennials sembrano essere i lavoratori più inclini a cambiare spesso impiego. La fedeltà all’azienda è un concetto decisamente fuori moda e i giovani professionisti sono sempre più incoraggiati a fare esperienza in aziende e ruoli diversi per fare carriera più velocemente. Una strategia che a lungo andare non sempre paga secondo gli esperti di Hays Response, la divisione di Hays dedicata ai profili più junior.

“Si dà per scontato che crescita professionale e aumento di salario si possano ottenere solo cambiando lavoro – affermano gli esperti di Hays Response-. Tuttavia le promozioni si possono conquistare anche rimanendo all’interno della stessa azienda e non sempre la soddisfazione professionale deriva da un nuovo impiego. Prima di abbandonare la nave, infatti, è bene chiedersi se si sono sfruttate tutte le opportunità che l’attuale impiego può offrire e, soprattutto, se si è fatto tutto il possibile per raggiungere i propri obiettivi di crescita all’interno dell’azienda”. 

Le generazioni più giovani sono alla ricerca di una carriera diversificata e prediligono percorsi professionali che offrono un ampio ventaglio di ruoli. Cambiare lavoro è sicuramente utile per dare slancio al proprio curriculum, ma è possibile raggiungere posizioni apicali anche lavorando per molto tempo nella stessa azienda. Per farlo è fondamentale avere in mente un chiaro percorso di crescita, aggiornare costantemente le proprie skill ed essere sempre pronti a nuove sfide.

Ecco 5 consigli per ottenere il massimo a livello professionale, senza dover per forza cambiare lavoro:

1.       Non avere paura di chiedere

Quando si è alla ricerca di una nuova sfida è sempre bene parlarne con il proprio capo. Generalmente entusiasmo e proattività sono percepiti positivamente ed è probabile che l’ambizione venga supportata. Se non si avanzano richieste, è difficile venire accontentati.

2.       Considerare la possibilità di un trasferimento

Se l’azienda è grande e strutturata, con sedi all’estero, si può prendere in considerazione l’idea di trasferirsi per un periodo in un altro Paese. Vivere e lavorare all’estero arricchisce incredibilmente il proprio bagaglio di conoscenze, senza considerare che un mercato diverso comporta inevitabilmente nuove sfide a livello professionale. Infine, esperienze di questo tipo sono sempre utili per mettersi in buona luce in vista di una promozione.

3.       Mantenersi sempre aggiornati

Quando si è nella stessa azienda da molto tempo si tende a dormire sugli allori. È necessario, invece, essere lungimiranti e avere ben presenti gli obiettivi aziendali, aggiornando le proprie competenze per adattarsi ai cambiamenti in essere all’interno dell’organizzazione.

4.       Non accontentarsi

Se si desidera crescere professionalmente è necessario essere flessibili, ma soprattutto proattivi. Non bisogna sedersi e aspettare che promozioni e cambiamenti piovano dal cielo, ma darsi da fare per raggiungere i propri obiettivi ed essere quindi artifici del proprio successo.

5.       Essere in grado di reinventarsi

Passare da un ruolo a un altro o da una divisione all’altra all’interno dell’azienda può essere un ottimo percorso di crescita. Non bisogna temere ad esempio di essere collocati in aree diverse da quella in cui si lavora normalmente. La propria conoscenza dell’azienda e della cultura organizzativa sarà sempre un vantaggio e aiuteranno ad adattarsi nella nuova posizione.

Rimanere molto tempo nella stessa azienda sicuramente non fa per tutti e alcuni datori di lavoro semplicemente non possono garantire una progressione di carriera a causa della struttura organizzativa. Tuttavia, se le opportunità ci sono bisogna fare di tutto per coglierle, assicurandosi di avere sempre la giusta attitudine e le skill necessarie.

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 14/08/2022 04:55:34

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Occupazione

Autore: Emilia Urso Anfuso - Redazione Economia
Data: 24/05/2020
Decreto rilancio: approvato il Bonus colf e badanti

Nella precedente versione del decreto, gli importi del sostegno economico erano stati fissati dai 400 ai 600 euro...

Leggi l'articolo

Autore: Andrea Pascale - Redazione Economia
Data: 10/05/2020
Fase 2, allarme delle imprenditrici: ''Le donne rischiano di essere tagliate fuori''

“Nel dibattito sulla fase due le donne sono del tutto assenti. Il Governo sembra essersi dimenticato di mettere le imprenditrici e le lavoratrici... 

Leggi l'articolo

Autore: Fausta Tagliarini - Redazione Economia
Data: 30/04/2020
Covid-.19: Cassa Dottori Commercialisti: online il bando per contributi agli iscritti

È online da ieri sul sito della Cassa Dottori Commercialisti il bando per la richiesta di contributi assistenziali a supporto degli iscritti che lavorano in uno studio professionale in affitto.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Economia
Data: 27/04/2020
Settore ristorazione: si rischia il fallimento

Moriranno oltre 50.000 imprese e 350.000 persone perderanno il loro posto di lavoro. Bar, ristoranti, pizzerie, catering, intrattenimento, per il quale non esiste neanche una data ipotizzata...

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -