Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Politica Italiana  
Bipolarismo...e addio ai piccoli idealisti.

Bipolarismo...e addio ai piccoli idealisti.
Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 15/04/2008 11:19:56

In una manciatina di ore, l'Italia ha vissuto dopo circa un secolo, l'eliminazione totale di partiti ed idealismi che bene o male negli anni hanno fatto la storia del Paese. Berlusconi vince a pieni numeri. Torna a governare il Paese delineando la luce della terza Repubblica. Magari per chi, abbia avuto odore della seconda. Sfonda partiti troppo piccoli e deboli perchè potessero sgranocchiare potenza ai potenti. Il Parlamento non vedrà ombra di Socialisti, Comunisti e Fascisti. Qualche pallida pennellata di personaggi cattolici, ma niente di più.

Bipolarismo: ecco il nostro presente ed il futuro. Una parola che fa venire i brividi e ricorda troppo da vicino una sindrome psichiatrica che tanto bella non è (vedi: sindrome da disturbo bipolare) Due maxi partiti al potere, che fanno subdorare la minaccia di un sistema partitocratico e totalitarista. Scalzati come con enormi caterpillar, gli ultimi lamenti di idealismi disfatti e scoloriti dal tempo. Al rogo le streghe ed i loro alambicchi colmi di promesse di speranza. Non ci resta che vivere, per comprendere meglio cosa ci aspetta.

Le promesse di Berlusconi sono tante. E appare già difficile poter pensare lontanamente che possa metterle in atto, almeno nell'immediato futuro. L'Italia è una nave che fa acqua da ogni parte: facile immaginare una serie di speranze spiazzate dalla realtà inconfutabile dell'enorme crisi che attraversa la nostra nazione. Forse il cavaliere ricomincerà a sfornarci numeri e fatti con la solarità che gli è propria, sapendo in cuor suo che tutto sommato a volte mentire si deve... E' di questo che abbiamo bisogno?

Abbiamo bisogno di risentir parlare della riapertura di grandi lavori come la TAVo il Ponte sullo stretto di Messina? Ricordo che già durante la Sua precedente nomina a Presidente del Consiglio, vennero fuori una serie innumerevole di "incidenti di percorso" in quanto a stanziamenti per i lavori e cifre più o meno reali necessarie al compimento degli stessi. Certo, un'opera deve giungere a compimento se iniziata. Ma dove si troveranno i 60 miliardi necessari alla definizione della TAV? Non si trovarono allora - anzi! - non si troveranno a maggior ragione adesso.

A nomina avvenuta, ieri sera il cavaliere sciorina una serie di punti chiave da attuare nell'immediato, per dare corpo alle tante promesse fatte agli elettori.

Berlusconi venderà effettivamente gli immobili appartenenti allo Stato per quietare il debito pubblico e quindi poter gestire le necessità impellenti dei cittadini? Toglierà l'ICI? Lavorerà sulla detassazione degli stipendi? Aumenterà le pensioni minime? Avvierà un processo di sviluppo reale del nostro paese? Sanerà la Sanità?

Nel frattempo, quante altre volte sentiremo le statistiche umilianti di una nazione ormai alla povertà evidente? ...o i mass media controllati dal potere, ora cominceranno a dare notizie di recupero e sviluppo nazionale, lavorando ai fianchi una massa ormai bollita e ribollita da problematiche tanto pesanti da non consentire più una capacità di discernimento tale da vedere il palese?

"Lo scopriremo solo vivendo". Appunto.

Buona riflessione a tutti

 

 

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 19/10/2019 08:26:23

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Politica Italiana

Autore: Primo Mastrantoni
Data: 27/09/2019 06:32:04
Roma, i rifiuti, la Raggi e Alice nel Paese delle Meraviglie

La sindaca deve vivere nel mondo fantastico di Alice, perché non riesce a capire il diniego a ricevere i rifiuti prodotti nella città che governa.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Politica
Data: 24/09/2019 06:50:52
Luigi Marattin: Per la prossima manovra no deficit e taglio cuneo solo sui lavoratori'

Luigi Marattin, deputato di Italia Viva ex-consigliere economico di Palazzo Chigi a 24Mattino di Simone Spetia e Maria Latella su Radio 24...

Leggi l'articolo

Autore: Lucaa del Negro - Redazione Politica
Data: 20/09/2019 06:52:34
L'analisi (pseudo)politica che ti aspettavi ma che fai fatica a comprendere

Comunisti, fascisti, Democristiani, Zoroastrani, Juventini... vanno tutti bene (e male) ma politica... niente. “I valori dell'Europa Cattolica!” si sente risuonare dagli studi e dai palchi: Lutero? Non pervenuto.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Politica
Data: 18/09/2019 06:59:32
Francesco Boccia: 'Non capisco la scissione di Renzi'

"Non capisco il senso di questa scissione. Non so se il gruppo di Renzi nasce per una questione di bilanciamento di poteri"...

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -