Sei nella sezione Battaglie Sociali   -> Categoria:  Infanzia  
Pedofilia: coordinamento minori. Flash mob online contro BoyLoveDay

Pedofilia: coordinamento minori. Flash mob online contro BoyLoveDay
Autore: Redazione Battaglie Sociali
Data: 23/06/2019 06:16:21

Un flash mob online per ribadire il "no all'orgoglio pedofilo". E' l'iniziativa lanciata dal Ciatdm, il Coordinamento internazionale delle associazioni a tutela dei diritti dei minori, in concidenza dell'"International BoyLoveDay", la "Giornata dell'amore per i bambini" che i pedofili di tutto il mondo pretendono di festeggiano ogni anno.

"E' una 'festa' tanto odiosa quanto vergognosa - attacca Aurelia Passaseo, presidente del Coordinamento - celebrata nell'indifferenza della politica e di una societa' sempre presa da altri problemi e poco attenta a come i nostri figli fanno uso delle nuove tecnologie, muovendosi'in rete liberamente senza che nessuno o quasi si adoperi per tutelarli accompagnandoli in una navigazione sicura. Il sito che promuove l''orgoglio pedofilo' - continua Passaseo - nel nostro Paese e' stato oscurato dalla Polizia postale ma i promotori, attraverso siti collocati su provider all'estero, riescono sempre e lo stesso a veicolare il loro delirante messaggio e a rinnovare l'appuntamento".

Agli aderenti al flash mob il Coordinamento chiede di cambiare per un giorno l'immagine del proprio profilo sui social network, od inserire in rete l'immagine di candele di colore verde con la scritta 'spegni chi spegne l'innocenza - No orgoglio pedofilo".

"I pedofili - conclude - si difendono via internet autodefinendosi 'amanti dei bambini', non molestatori o violentatori, rinfacciando ai media e a chi li combatte di diffondere false immagini di loro, denunciando addirittura di sopportare 'persecuzioni' e di essere costretti a vivere 'vite nascoste'.

Il Pedo-pride, come io preferisco definirlo, viene celebrato due volte all'anno nei sabati successivi ai solstizi di estate e d'inverno, e la formula e' sempre la stessa: candele azzurre e inviti deliranti ad uscire allo scoperto e a rivendicare i propri 'diritti'. Siamo all'assurdo ed al paradosso piu' vergognoso, ed aberrante che ci possa essere".

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 17/10/2019 03:28:21

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Infanzia

Autore: Redazione Battaglie Sociali
Data: 19/02/2019 07:02:21
Siena, maltrattamenti nel nido domiciliare: urgenti controlli più efficienti

La normativa per questo tipo di servizi è disposta a livello regionale, e nel caso della Toscana è particolarmente stringente, ma purtroppo c’è il rischio che i controlli siano più formali, burocratici o strutturali che sostanziali” è il commento di Raffaela Milano Direttrice dei Programmi Italia-Europa di Save the Children

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Battaglie Sociali
Data: 20/12/2018 06:54:20
Toscana: nasce a Prato il 24* Punto Luce di Save The Children

Nasce a Prato il nuovo Punto Luce di Save the Children, l’Organizzazione internazionale che dal 1919 lotta per salvare la vita dei bambini e garantire loro un futuro, che da oggi accoglierà i bambini e gli adolescenti del Macrolotto zero

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Diritti Civili
Data: 02/08/2018 07:00:58
Bambini e povertà in Italia

Questa la denuncia di Save the Children – l’Organizzazione internazionale che dal 1919 lotta per salvare la vita dei bambini e garantire loro un futuro – che attesta, nel nostro Paese, un incremento negli ultimi anni delle disparità economiche

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Battaglie Sociali
Data: 07/07/2018 06:32:07
Violenza assistita - Italia: 427mila bambini testimoni dei maltrattamenti alle loro mamme

 

In Italia si stima che 427.000 minori, in soli cinque anni, abbiano vissuto la violenza tra le mura domestiche nei confronti delle loro mamme, nella quasi totalità dei casi compiute per mano dell’uomo

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -