Sei nella sezione Il Direttore   -> Categoria:  Editoriali  
Lezione di Educazione Civica: l'importanza dell'eloquio

Lezione di Educazione Civica: l'importanza dell'eloquio
Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 06/08/2019

In una società considerata civile, è molto importante comprendere la valenza di ciò che si dice, e come si dice. Negli ultimi anni si è diffusa la convinzione che parlare in maniera sboccata e volgare non sia cosa grave, tanto che alcuni lo considerano "moderno".

Errore: parlare, fare un discorso, dialogare, comunicare, ha sempre avuto - e sempre avrà - regole precise.

Intendo dire: se non si fa attenzione a come si parla, anche il contenuto del discorso ne verrà a soffrire.

Esempio pratico: se dico "Cari amici, non concordo con ciò che state dicendo, ritengo quindi che la vostra proposta, seppur condivisibile dai vostri sostenitori, non possa esserlo per il nostro elettorato. Discutiamone serenamente per trovare un punto di incontro"

Sto, di fatto, dialogando, comunicando dissenso ma anche apertura verso il mio interlocutore. In maniera chiara, comprensibile, diretta.

Ora leggete quanto segue: "Hai rotto i coglioni, tu e i tuoi seguaci. Qua si fa come dico io e basta. E chi se ne frega della vostra proposta. Non ho alcuna intenzione di ritornare sui miei passi. Fattene una ragione. Chiusa qui".

Notate la differenza? Credo proprio di sì.

Ciò che ho appena scritto non allude ad alcun personaggio politico in particolare, ma è palese come il secondo esempio sia il metodo comunicativo maggiormente utilizzato in politica, diciamo negli ultimi 7 anni.

L'avvento del M5S sulla scena politica nazionale, con Grillo che esaltava le piazze con i "Vaffa Day", ha sdoganato - brutto termine che rende però bene l'idea - un modo di comunicare che non è solo parte integrante di uno stile di eloquio, quanto una devianza generale sulla civile convivenza.

Quando si giunse alle ingiurie dell'allora leader politico del movimento contro noi giornalisti, che arrivò a sbeffeggiare persino Rita Levi Montalcini, presi una decisione: silenzio stampa sul M5S. Che onorai per sei anni. Sono stata l'unica a farlo, coerentemente col comportamento troppo sopra le righe, che non va mai sostenuto, quanto combattuto. Quando parlo e quando scrivo, non mi permetto mai di trascendere. Esigo lo stesso comportamento da parte di tutti.

E' importante ciò che si dice, ma è ancora più importante come si dice. La parola ha effetti sul comportamento, e se le parole sono deviate, senza alcun tipo di filtro, ecco che anche il comportamento si modifica. 

Scadere nella volgarità, dimostrare di essere incapaci di mantenere un comportamento degno, e non parlo solo degli ambienti politici, corrisponde a un’involuzione nel percorso di civilizzazione dell’umanità.

Dal prossimo anno saranno reintrodotte le ore di lezione di Educazione Civica. 33 ore nel corso dell'anno, per parlare di Costituzione - che valore può avere oggi se non viene onorata da chi amministra la nazione? - cittadinanza digitale contro le fake news, l'ambiente...

Chi, tra noi, ricorda di averle seguite a suo tempo, probabilmente immagina qualcosa di simile, sbagliando, perché non esiste più nulla di ciò che abbiamo vissuto in passato in tal senso.

Dubito fortemente che dal prossimo anno si assisterà a una rivoluzione culturale, che parta proprio dal ritorno dell’apprendimento delle regole di civile convivenza, oltre che all’approfondimento delle nostre istituzioni. La società è cambiata, al punto tale che persino i personaggi da cui, un tempo, si apprendeva l’educazione, lo stile, la cultura, non possono esser presi a esempio.

Le conseguenze di tutto questo, è bene tenerlo a mente, stanno già modificando la percezione di ciò che è consentito e di ciò che non lo è. In un mondo ove tutto è reso possibile, dove non esistono limiti a ciò che si può fare e dire, con la convinzione che non siano queste le cose importanti, il tracollo della civiltà appare in stato alquanto avanzato.

Concludo, riproponendovi un mio pezzo pubblicato nel 2013 e alquanto diffuso sul web -  Educazione Civica: la sola rivoluzione coerente.

©Tutti i diritti riservati. La diffusione è concessa esclusivamente indicando chiaramente il nome dell'autore e il link che riporta a questa pagina  




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 18/01/2020 14:50:11

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Editoriali

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 18/01/2020
Policlinico Umberto I: Dipartimento di chirurgia Valdoni e un bel ricordo da conservare nel cuore

Sapere che sì, esistono luoghi di cura, che ancora oggi si possa contare sull’attenzione, la professionalità e l’umanità di professionisti a cui chiediamo di prendersi la responsabilità della nostra vita, è un grande valore.

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 12/01/2020
'L’odore della vagina' e la follia di chi la compra

Il punto è la candela, il business, i soldi spesi per un moccolo firmato e profumato? No, il punto è un altro e ve lo spiego. Non esistono più limiti. A cosa? A qualsiasi cosa. Qualcuno potrebbe dire: “Ma dai, che vuoi che sia…” e come al solito si rimette tutto nelle mani del “Esistono cose peggiori e più gravi”.

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 04/01/2020
Dittatura intangibile: gravi le dichiarazioni del ministro Paola Pisano sulla password di Stato

Non esiste libertà quando essa è controllata a 360° dallo Stato. Non esiste libertà attraverso la tecnologia, se è la tecnologia a controllare te.

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 03/01/2020
La burocrazia rema contro lo sviluppo economico

Iniziamo con un dato che fa tremare i polsi: la Pubblica amministrazione registra un debito commerciale pari a 53 miliardi nei confronti dei propri fornitori. Detto in parole povere, significa che si acquistano beni e servizi, ma il pagamento è a babbo morto. 

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -