Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Attualita  
Migranti: sbarchi fantasma. Un fenomeno da non sottovalutare

Migranti: sbarchi fantasma. Un fenomeno da non sottovalutare
Autore: Stefano Giusti - Redazione Attualita'
Data: 01/10/2019

"I migranti che arrivano con gli sbarchi fantasma vogliono muoversi liberamente sul territorio europeo senza lasciare traccia". A dirlo è il procuratore di Agrigento, Salvatore Vella, il quale, a precisa domanda se ci possano essere terroristi fra questi migranti, ha risposto: "E' un'ipotesi, è possibile. Diciamo che se io fossi un terrorista e dovessi scegliere una strada per entrare illegalmente in territorio europeo, sceglierei questa strada". Vella ha parlato anche della presunta connivenza delle autorità libiche con i mercanti di uomini: "Dai racconti che abbiamo raccolto in questi anni, che sono migliaia, è ormai chiaro che i trafficanti di esseri umani in Libia usano la divisa militare. E' difficile riuscire a capire se si tratti di milizie, di forze regolari dell'esercito libico, della polizia libica o di uomini della guardia costiera. Quello che sembra venir fuori, studiando questo fenomeno, è che è difficile che le autorità libiche non si rendano conto di cosa avviene nel loro territori, comprese torture e uccisioni nelle caserme militari".

Gli sbarchi con imbarcazioni piccole non è un fenomeno nuovo, si era già manifestato nel biennio 2016/2017. Sbarchi di imbarcazioni di ridotte dimensioni e veloci nelle coste del Sulcis e delle Provincia di Cagliari avevano registrato nell’estate 2016 l’approdo di alcune centinaia di algerini. Si tratta di un fenomeno da non sottovalutare in quanto non è un modo sostitutivo per sbarcare sulle nostre coste, ma si aggiunge a quello dei barconi.

Il fenomeno denominato degli ‘”sbarchi fantasma” ha preso corpo grazie a chi è disposto a pagare di più per riuscire ad approdare in Italia e, secondo i rapporti dei servizi di intelligence, usato anche da criminali e terroristi, e come tale molto pericoloso. L’estate 2017 è stata contrassegnata, soprattutto in provincia di Agrigento, da sbarchi del genere: tutto è iniziato il 14 giugno, quando due piccole imbarcazioni arenate vengono notate sulla spiaggia di Zingarello, una delle più suggestive ma anche isolate all’interno del territorio comunale di Agrigento.

Alcuni vestiti abbandonati sull’arenile, qualche oggetto personale e la sensazione che da lì almeno una cinquantina di persone durante la notte precedente si fossero frettolosamente allontanate facendo perdere ogni traccia. Sembrava all’inizio un caso isolato, poi lungo tutta l’estate gli episodi si sono ripetuti: non è passato giorno senza segnalazioni di barche arenate, di oggetti abbandonati e di segni di repentine fughe lungo l’arenile agrigentino. Dalle spiagge licatesi di Torre di Gaffe, fino all’area Drasi ed a Zingarello tra i Comuni di Agrigento e Palma di Montechiaro, proseguendo poi per le località suggestive e poco urbanizzate de Le Pergole e Torre Salsa, tra i territori di Realmonte e Siculiana; gli sbarchi fantasma non hanno risparmiato anche gli arenili di Sciacca Menfi e per le forze dell’ordine della provincia di Agrigento quella del 2017 è stata un’estate di grande pressione. In tanti hanno iniziato ad insospettirsi circa la possibile presenza di terroristi tra i barconi degli sbarchi fantasma. Il 18 settembre 2017 è stato l'allora procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio (quello che a fine agosto 2018 aveva indagato Salvini per il caso della nave Diciotti) a “non escludere” infiltrazioni jihadiste tra i migranti sbarcati e poi spariti durante tutta l’estate in Sicilia. Tutti i viaggi della speranza che terminano quasi indisturbati nell’agrigentino, partono dalla Tunisia: da Al Huwariyah e da Biserta si paga di più perché si approda ad Agrigento e c’è possibilità di fuggire, da Sfax si paga di meno perché si arriva a Lampedusa e quasi certamente si finisce all’interno del locale Cie.

Le rotte partono quindi dal paese africano che più di ogni altro ha fornito foreign fighters all’Isis.

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 22/01/2020 15:42:11

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Attualita

Autore: Valeria Volpato - Redazione Attualita'
Data: 20/01/2020
e-Commerce: gli articoli più acquistati nel 2019

Con l’inizio di un nuovo anno è tempo di bilanci e di analisi dei mesi trascorsi, sia per fare il punto sull’anno appena passato sia per porsi nuovi obiettivi per quello venturo. 

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Attualita'
Data: 19/01/2020
Cocktail: tre ricette per recuperare il buonumore

Una strana sensazione di tristezza, a cui si aggiunge una nota di malinconia: ad alimentare le sensazioni tipiche del terzo lunedì di gennaio, noto ai più come “Blue Monday”

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Attualita'
Data: 17/01/2020
Identikit dei Millenials e della generazione Z

Determinati ma poco resilienti, partecipano di più ad attività extrascolastiche, soprattutto di alternanza scuola-lavoro

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Attualita'
Data: 13/01/2020
Sicurezza stradale: ecco le misure migliori per prevenire gli incidenti

A breve termine, le misure draconiane non servono per ridurre gli incidenti e gli episodi di pirateria stradale. 

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -