Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Istituzioni  
Cocaina: la droga più consumata in Italia

Cocaina: la droga più consumata in Italia
Autore: Redazione Scientifica
Data: 28/10/2019

La cocaina e' la droga piu' consumata in Italia. E' uno dei dati emersi nel piu' esteso studio sul consumo di droghe d'abuso effettuato a livello mondiale. Lo studio, pubblicato sulla rivista Addiction, ha utilizzato il metodo messo a punto dall'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri nel 2005, che consiste nell'analisi dei metaboliti urinari delle droghe d'abuso nei reflui urbani e nella successiva stima dei consumi nella popolazione.

Dal 2011 al 2017 sono stati misurati i consumi di cocaina, amfetamina, metamfetamina ed ecstasy in 120 citta' di 37 paesi di Europa, USA, Canada, Sud America e Australia, con piu' di 60 milioni di persone coinvolte. I risultati ottenuti evidenziano la presenza di sostanziali differenze di utilizzo delle varie droghe nei paesi analizzati.

Per quanto riguarda la cocaina, tra le droghe misurate, risulta la piu' consumata in Europa occidentale e del Sud (Svizzera, Inghilterra, Belgio, Olanda, Spagna, Italia) e in Sud America. La metamfetamina, sebbene con consumi piu' contenuti rispetto alla cocaina, e' risultata la droga prevalente in alcuni paesi dell'Est Europa (Repubblica Ceca, Slovacchia e Germania dell'Est), ed ha consumi molto elevati ed in crescita in USA, Canada e soprattutto Australia.

L'amfetamina, invece e' utilizzata prevalentemente in Belgio, Olanda, Germania e alcuni paesi Scandinavi (es. Finlandia). l'ecstasy non prevale in nessun paese analizzato ma i consumi risultano in crescita dal 2011 al 2017 in quasi tutte le citta' studiate. "In Italia - spiega Sara Castiglioni, capo dell'Unita' di Biomarker Ambientali del Dipartimento Ambiente e Salute dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS -, dove il monitoraggio e' stato effettuato principalmente nella citta' di Milano, la cocaina e' risultata la sostanza piu' utilizzata tra quelle analizzate, con consumi minori di metamfetamina ed ecstasy e pressoche' nulli di amfetamina. Milano presenta consumi di cocaina che possiamo definire 'medi', simili a quelli di Parigi e Copenaghen, inferiori a quelli di Zurigo, Anversa, Londra e Barcellona. Il trend di consumo di cocaina a Milano e' rimasto stabile dal 2011 al 2015 ma e' aumentato nel 2016-2017.

Analoghe rilevazioni a Bologna, Bari, Potenza e Palermo sono state effettuate solo nel 2017 e confermano i risultati di Milano". Aggiunge Ettore Zuccato dell'Istituto Mario Negri. "La metodologia applicata si e' confermata in grado di fornire stime oggettive e dirette dei consumi di droghe a livello di popolazione. Le numerose applicazioni disponibili hanno infatti dimostrato che questo metodo e' in grado di fornire regolarmente dati piu' aggiornati rispetto alle indagini epidemiologiche effettuate a livello nazionale a cadenza annuale o biennale". 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 06/12/2019 05:00:07

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Istituzioni

Autore: Redazione Istituzioni
Data: 26/05/2019
Marina Militare:  la fregata Federico Martinengo in sosta nel porto di Civitavecchia

 Da domenica 26 a mercoledì 29 maggio, la fregata Federico Martinengo della Marina Militare sarà in sosta nel porto di Civitavecchia. 

Leggi l'articolo

Autore: Roberta Mochi - Redazione Attualita'
Data: 28/02/2019
Cyberbullismo: quando la violenza si nasconde nel web

I rischi della rete e un fenomeno, quello del cyberbullismo, di cui non bisogna smettere di parlare. Si è tenuta oggi nel Salone del Commendatore della ASL Roma 1 una mattinata di confronto interistituzionale sul cyberbullismo e sulle forme di violenza perpetrate attraverso la rete

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Istituzioni
Data: 27/02/2019
Marina Militare: il cacciatorpediniere Duilio in sosta a Civitavecchia

Da giovedì 28 febbraio a lunedì 3 marzo, il cacciatorpediniere Caio Duilio della Marina Militare sarà in sosta nel porto di Civitavecchia. Durante la sosta la nave sarà ormeggiata presso il molo Cialdi e sarà aperta alle visite a bordo a favore della popolazione nei seguenti giorni e orari:

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Attualita'
Data: 02/01/2019
Marina Militare: pubblicato il bando per accedere all'Accademia Navale di Livorno

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (nr.102 del 28.12.2018 – 4^ Serie Speciale) e terminerà il 28 gennaio il bando di concorso per l’ingresso in

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -