Sei nella sezione Economia   -> Categoria:  Finanza  
Piano anticrisi:

Piano anticrisi:
Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 06/02/2009

 
Il "piano anticrisi" creato dal Governo, si sta diffondendo a macchia d'olio sulla nazione. Come pece nera e bollente, sta diramandosi in tutte le fessure lasciate scoperte da una economia che è andata oltre la crisi.

 

Come arginare, tamponare, sviluppare una nazione in delirio da economia sgarrupata?

Ecco che dal cilindro magico, l'azione di Governo caccia fuori le sue proposte.

 

Via libera ai consumi! "Acquistate! Acquistate gente, per far rimontare il Paese".

Ma se siamo in crisi, come facciamo a farci prendere da delirio d'acquisto?

 

La risposta di Stato è pronta: rottamazione contro agevolazioni fiscali.

 

In pratica: rottami l'auto, ti diamo un tot per l'acquisto.

Finora, questo era l'unica tipologia di "rottamazione" a fronte di agevolazioni governative che conoscevamo.

 

Ma ora, considerando che la crisi è più nera della pece...ecco allargarsi il tiro delle possibilità di acquisto agevolato. Una "chicca".

 

Vuoi acquistare l'auto nuova? Rottamala e sfrutta le agevolazioni statali.

Vuoi cambiare i mobili di casa (immagino milioni di Italiani in crisi nera, che non aspettavano altro...) ora puoi farlo! Ci pensa lo Stato a darti una mano.

Rottama i tuoi vecchi mobili. Sfrutta le agevolazioni fiscali.

 

Di questo passo, compreremo la spesa rottamando i resti della cena della sera prima.

 

O...

 

Un'idea che il capo del Governo forse sta accarezzando e ci vuole tenere come sorpresina finale: "Rottama il coniuge"!

 

Tua moglie inizia a dare segni di cedimento al seno? Le labbra non sono turgide come dieci anni fa? Il lato B passa ormai inosservato? La pancia di tuo marito somiglia più al sommergibile della Michelin che ad una tartaruga?

 

Rottamala! Rottamalo!

 

Sfrutta le agevolazioni di Stato!

 

Basterà recarsi presso uno dei chirurghi plastici che aderiscono al progetto. Farsi preventivare la spesa. Presentare il preventivo presso gli uffici appositi e...zac!

 

Le pance traballanti si trasformeranno in solide e marmoree valli che riaccenderanno la passione.

 

Il tutto, scontato ed agevolato fiscalmente, "grazie" al contributo Statale.

 

Così il popolo Italiano che forse di questo passo, fra qualche tempo non dovrà ricorrere alla dieta ne agli integratori alimentari (costosissimi!!) per tornare a snellire – vista la fame che si fa normalmente... – potrà sfoggiare qualche etto di silicone, molte rughe in meno ed un immagine "vincente".
 
L'immagine di una Nazione delirante.

 

Satira? ...auguriamocelo.

 

 

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 22/05/2022 03:51:47

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Finanza

Autore: Chiara Vicario - Redazione Economia
Data: 27/05/2020
Settore giochi: scatta l'allarme cassa  integrazione straordinaria

Un allarme occupazionale che preoccupa un intero settore, ancora chiuso per il lockdown e che non intravede una possibile data di ripartenza del business. 

Leggi l'articolo

Autore: Lettera dei Presidenti Dario Gallina e Paolo Scudi
Data: 26/05/2020
Lettera di Unione Industriale di Torino e ANFIA al Presidente Conte

“Sollecitare un intervento governativo è vitale per recuperare l’operatività del settore automotive e la sua capacità di sviluppo decisiva per il progresso economico” – si legge nella lettera.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Economia
Data: 26/05/2020
Settore giochi e Fase 2: Ughi (Obiettivo 2016) 'Settore discriminato e beffato'

Un danno economico addizionale poiché non vi sono previsioni sulla data di riapertura dei luoghi di vendita (sale scommesse, sale bingo, sale giochi ecc...

Leggi l'articolo

Autore: Diletta Regoli - Redazione Economia
Data: 25/05/2020
Inchiesta Altroconsumo: l'impatto del Covid-19 sul portafogli degli italiani

L’emergenza coronavirus in corso non riguarda solo la salute ma anche l’economia delle famiglie, per questo Altroconsumo ha condotto un’indagine per analizzare il peso che sta avendo la pandemia sui bilanci degli italiani

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -