Sei nella sezione Economia   -> Categoria:  Fisco e Tasse  
Una nuova Legge contro i contribuenti: nessuno ne parla.

Una nuova Legge contro i contribuenti: nessuno ne parla.
Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 09/05/2009

Non c'è pace per i contribuenti Italiani. Se da un lato alcuni giorni fa, una sentenza di un pool di Giudici di Pace di Napoli, hanno denunciato la Equitalia s.p.a. – l'impresa di Stato (51% I.N.P.S. e 49% Banca San Paolo) addetta al recupero dei crediti statali e regionali – alla cancellazione di ipoteche sugli immobili, pesate su piccoli contribuenti peraltro ignari della vendita all'incanto della propria casa, oltre al pagamento di una cifra fino ai 3.000 euro per risarcimento, dall'altra ecco uscire dal "cappello magico" del Governo, una nuova normativa, la N° 2 del 2009 che all'articolo 37 comma sette, abbassa da 8.000 euro a 5.000 il limite attraverso il quale il pignoramento è reso possibile.
 
Questa Legge, va ad aggiungersi ad una manciata di altre Leggi, a partire dalla vecchia Legge 602/73, atte a dare il massimo potere alla Equitalia s.p.a. per agire contro i piccoli contribuenti. Metodiche che nulla hanno a che fare con la equità del nome della stessa impresa. Una vicenda che da circa tre anni, toglie il sonno ad una famiglia su tre e che esaspera i cittadini, carenti di qualsivoglia informazione in materia. Anche questa nuva Legge, è passata totalmente in sordina. Come sempre, nessun organo nazionale di stampa o televisione di Stato hanno informato i cittadini.
 
Il cittadino Italiano del XXI secolo, non ha diritto di Informazione. Ne di replica. Il Cittadino Italiano, è solo un contribuente. Ed anche quando ha pagato, è invitato a pagare nuovamente le stesse gabelle, cosa che ha fatto si, che l'evento dell'invio a go go di cartelle esattoriali a livello nazionale, prendesse la denominazione di "cartelle pazze2. Tasse di oltre dieci anni fa. Cadute in prescrizione il più delle volte. Mai notificate. Già pagate. Ma rimesse nel calderone infernale dei crediti da esigere. Specialmente da parte dei Comuni, che con questo girone infuocato di falsi in bilancio, riacquista una sorta di credibilità economica nei confronti dello Stato. Ma al di la, della nuova legge che abbassa i limiti attraverso i quali la Equitalia s.p.a. può addirittura vendere una proprietà privata, c'è da riflettere sulle metodiche da Regime totalitarista: ordini perentori a pagare immediatamente, allo scopo di non dare alcuna possibilità al contribuente di verificare la propria eventuale situazione debitoria. Nel migliore dei casi, anche a fronte di poche centinaia di euro, ci si vede bloccare l'autovettura – il famoso Fermo Amministrativo – senza peraltro fare differenze, anche nel caso in cui, la vettura sia di proprietà ed utilizzata da un invalido.
 
Le Regioni più colpite da questo nuovo ed allarmante fenomeno, sono il Lazio, la Campania e la Puglia. Pensate che, proprio in Campania, molte persone hanno subito la vendita dell'immobile a fronte di tasse della nettezza urbana (!!) che si presume non siano state pagate. Ora, al di la della veridicità o meno delle richieste di pagamento, che comunque si dovrebbe avere il tempo di verificare, vi sembra ancora possibile sopportare un Sistema che in pratica ha già chiuso il cappio intorno al collo di ogni singolo cittadino? Vi sembra normale continuare a subire pressioni che diventano non solo economiche ma sempre più spesso psicologiche? Denunciare certi fatti è un diritto. Ma diviene dovere quando tocca la collettività.
 
Denunciare metodi anticostituzionali, aggressioni alla propria economia già miseramente fallimentare e vedere contemporaneamente che i grandi evasori fiscali, non solo non continuano a pagare ma sono quelle stesse persone, spesso e volentieri che amministrano il nostro Paese. O non so fino a quando l'Italiano medio pensa di voler e poter subire. Non comprendo peraltro perché lo faccia. Mi viene persino il dubbio, che forse tutti si abbia qualcosa da nascondere. Forse i risparmi sotto la mattonella, così come tradizione contadina italiana vuole. O forse, il timore di proclamare i propri diritti.
 
Ma perché? Perché mi chiedo, l'Italiano trema di fronte a qualsiasi vessazione, imposizione, sacrificio che viene richiesto? Da cosa questa paura ad ottenere giustizia. Nasce da questi comportamenti l'azzeramento dello Stato Sociale. Nascono dalle mancate denuncie di massa, le troppe assurde richieste ai cittadini. Come si può pensare poi di lamentarsi della nostra nazione e di come vadano le cose, se la cittadinanza tutta, per prima, non opera una giusta e quanto meno auspicabile opera di volontà ad avere almeno il giusto? Un giorno forse, chiuderanno le frontiere Italiane. Si inventeranno una pandemia nazionale pericolosissima magari, per non farci uscire dalla nazione. Pensateci, non è così fantascientifico.
 
E' davvero questo, l'ultimo atto contro la libertà che volete ottenere? Le leggi a protezione dei cittadini esistono. Usatele. E non smettete mai di informarvi adeguatamente. Non appisolatevi sempre davanti alle notizie pilotate dal Potere. Siamo in pochi in Italia ad essere Giornalisti indipendenti. Ma esistiamo. Cercateci. Leggeteci. Recriminate il vostro diritto inalienabile all'informazione. Non uccidete l'ultimo stralcio di possibilità a riemergere da un Sistema che ormai, ha tolto quasi qualsiasi possibilità non di delinquere, ma di esistere. Fatelo per voi stessi. E per chi un giorno, erediterà il nulla. Frutto di troppe omissioni operate – incredibilmente – da ogni cittadino impaurito a proclamare una cosa semplice, e che forse per questo appare ormai surreale: la dignità.



Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 22/05/2022 03:57:05

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Fisco e Tasse

Autore: Emilia Urso Anfuso - Redazione Economia
Data: 15/05/2020
Bonus vacanze 2020: tutte le informazioni utili

Un dato interessante: le perdite economiche subite dal settore ricettivo ammontano a circa 81 milioni di euro.

Leggi l'articolo

Autore: Chiara Vicario - Redazione Economia
Data: 13/05/2020
Decreto rilancio: rinviata la lotteria degli scontrini

 

La partenza della lotteria degli scontrini, prevista dal 1° luglio 2020, slitterà al 1° gennaio 2021: è quanto si legge nell’ultima bozza del Decreto Rilancio 
Leggi l'articolo

Autore: Andrea Pascale - Redazione Economia
Data: 15/02/2020
Scongiurato l'aumento IVA per bar e ristoranti

Il Presidente di Fipe, Lino Enrico Stoppani: "Ci auguriamo che questa posizione sia mantenuta non tanto per porre fine alle speculazioni e alle voci che ciclicamente ritornano"...

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Economia
Data: 23/01/2020
Il Vademecum del contribuente 2020 presentato da Unione Fiduciaria

Chi vuole orientarsi nel mondo dei tributi senza perdere le più recenti norme introdotte dall’ultima Legge Finanziaria, deve avere con sé il volume “Vademecum del Contribuente 2020” 

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -