Sei nella sezione Scienza   -> Categoria:  Tecnologia  
AI Economist simula l’economia per trovare la miglior tassazione possibile

AI Economist simula l’economia per trovare la miglior tassazione possibile
Autore: Luca Sambucci - Redazione Nuove Tecnologie
Data: 08/05/2020

C’è chi crede che il deep learning stia mostrando la corda, e chi ritiene invece che abbia ancora ampie possibilità di stupire risolvendo problemi estremamente complessi.

Devono pensarla così a Salesforce, dove un team di ricercatori guidato da Richard Socher ha sviluppato un sistema chiamato AI Economist, il quale utilizza il reinforcement learning per trovare le migliori politiche fiscali in un’economia simulata.

Lo strumento è ancora relativamente semplice poiché non ha modo di includere nei suoi calcoli tutte le complessità del mondo reale o del comportamento umano, ma è un primo promettente passo verso la valutazione delle politiche economiche in un mondo che parte da zero.

Attualmente il sistema fa interagire solo quattro agenti, chiamati lavoratori, che come in un gioco devono acquisire materiali e scambiarli fra loro affinché siano in grado di costruire abitazioni, cosa che fa guadagnar loro il punteggio (i “soldi”). Alla fine di ogni anno tutti i lavoratori vengono tassati da un quinto agente, un’intelligenza artificiale che ha l’obiettivo di massimizzare sia la produttività, sia le entrate di ogni lavoratore.

Ma se fin qui il sistema appare troppo semplicistico, è sulle iterazioni annuali che il deep learning mostra i muscoli: le simulazioni infatti vengono ripetute milioni di volte, con gli agenti di intelligenza artificiale che modificano continuamente il loro comportamento per massimizzare i risultati. Alla fine anche un’economia simulata con pochi attori riesce a produrre politiche fiscali interessanti e con un loro fondamento economico.

Per fare un esempio, in un primo risultato l’AI ha trovato una serie di politiche che sembrerebbero essere del 16% più eque rispetto ad alcuni modelli attualmente proposti dagli economisti. Inoltre, in un ulteriore test che ha coinvolto questa volta 100 persone in carne e ossa – ognuna con il compito di “prendere il controllo” di uno degli agenti nella simulazione – si è visto che gli esseri umani si comportavano come gli agenti simulati, confermando così la bontà delle previsioni dell’intelligenza artificiale.

I modelli di reinforcement learning non hanno alcuna nozione di economia, devono semplicemente massimizzare certi risultati e per fare questo adottano un sistema che li spinge a provare in continuazione nuove strategie. Tuttavia nonostante i primi successi la limitazione a 4 lavoratori è uno degli scogli che il team vuole superare al più presto. Simulare un’economia con quattro persone è ancora troppo semplicistico, malgrado le iterazioni fra loro generino comunque un numero impressionante di variazioni. Ma se con AI Economist si vorranno modellare scenari realistici, il team dovrà portare il numero di lavoratori simulati almeno a 100. Inserendo inoltre altre caratteristiche tipiche di un’economia reale, come ad esempio le aziende, che nel sistema ancora mancano.

AI Economist ha comunque già riservato alcune sorprese, come la proposta di una politica fiscale allo stesso tempo progressiva e regressiva, dove cioè a essere tassati maggiormente sono sia gli individui maggiormente ricchi sia quelli maggiormente poveri, lasciando la minor tassazione al ceto medio. Forse l’intelligenza artificiale non si fida delle dichiarazioni dei redditi troppo esigue?

L’autore: Luca Sambucci:

Dopo la laurea in Management ha conseguito una specializzazione in Business Analytics a Wharton e una certificazione Artificial Intelligence Professional da IBM. E’ socio fondatore del chapter italiano di Internet Society, membro dell’Associazione Italiana esperti in Infrastrutture Critiche (AIIC), della Association for the Advancement of Artificial Intelligence (AAAI) e dell’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale (AIxIA). Partecipa ai lavori della European AI Alliance della Commissione Europea e del Consultation Forum for Sustainable Energy in the Defence and Security Sector della European Defence Agency.

Abbiamo stipulato un accordo con l’autore, Luca Sambucci, per la diffusione dei suoi articoli. L’articolo originale si trova al seguente link: Notizie.ai




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 05/03/2021 04:09:52

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Tecnologia

Autore: Luca Sambucci - Redazione Nuove Tecnologie
Data: 23/05/2020
Ecco come un modello di deep learning “vede” il malware

I risultati, come sempre accade nella sicurezza informatica, variano a seconda di quanta sensibilità si vuole assegnare al classificatore. 

Leggi l'articolo

Autore: Luca Sambucci - Redazione Nuove Tecnologie
Data: 22/05/2020
Il numero dell’AI: la ricerca di una metrica universale

Vita e lavoro sono spesso scandite da alcune metriche che, giuste o sbagliate che siano, misurano la progressione, la crescita (o decrescita) rispetto a un determinato periodo. 

Leggi l'articolo

Autore: Marco Ferrario e Sara Antonelli - Redazione Nuov
Data: 13/05/2020
Amazon annuncia il lancio del Nuovo Fire HD 8

Il nuovo tablet Fire HD 8 presenta caratteristiche che tutti in famiglia apprezzano: contenuti di qualità, maggiore spazio di archiviazione, maggiore durata della batteria, il tutto a un prezzo incredibilmente conveniente

Leggi l'articolo

Autore: Luca Sambucci - Redazione Nuove Tecnologie
Data: 16/05/2020
La pandemia ha eluso i sistemi predittivi di intelligenza artificiale

I modelli predittivi hanno fallito il loro primo vero appuntamento con un cambiamento epocale – certo, di quelli che si trovano solo nei libri di storia – e nel settore dell’intelligenza artificiale questi problemi non sono presi sottogamba. 

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -