Sei nella sezione Il Direttore   -> Categoria:  Opinioni  
Sciopero: devono farlo i contribuenti...

Sciopero: devono farlo i contribuenti...
Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 22/12/2010

 

 

Oltre 800miliardi l'anno. E' il costo di gestione della Nazione Italia. Soldi che puntualmente vengono utilizzati per tutti quegli ambiti, amministrativi e politici che conservano voci di ogni genere. Eppure, dal mondo politico la tirintena è sempre la stessa. A fronte di tagli che hanno il sapore di vere e proprie amputazioni, la frase d'obbligo è "Non c'è un centesimo". Non c'è un centesimo, si forse...Per i cittadini. Costretti a vedere i propri personali conti economi sempre più al ribasso. Costretti a sopportare un Sistema socio economico e politico brutalizzante. Un Sistema dove non si toglie mai a chi amministra il territorio, bensi a chi lo crea, col proprio lavoro, la propria disgrazia di esser cittadini di una nazione al contrario. Una nazione che premia chi non fa nulla per governare adeguatamente.
 
Una nazione che schiaccia l'occhiolino solo a chi ha già tanto. Un paese che analizza tutto e non propone mai nulla. Proposte. Ecco cosa manca. Ecco la mancanza assoluta che sta facendo agonizzare l'Italia. Proposte. Concrete. Anche discutibili. Ma proposte. Da ogni lato non si fa che blaterare su analisi del "Berlusconismo" del "Centro Comunismo" dei "Ribaltoni" delle esagitazioni. Mai nessuno – da una parte e dall'altra – che segni sulla carta uno straccio di progetto. Nessuno che voglia sostenere una proposta, una speranza. La vita.
 
La vita si toglie, in Italia. A chi ha sputato e sputa sangue dalla mattina alla sera. Un pò come la ragione mondiale per cui "deve" esistere la povertà, il terzo mondo. La povertà alimenta la ricchezza di chi ne parla. E ricordiamoci che una popolazione costa, costa troppo, se si sta a sentire le istanze di tutti. Meglio far finta di nulla. Meglio dire che di soldi non ce n'è. Meglio beffare palesemente tutti, quando ogni mese il corrispettivo di circa 15 stipendi medi italiani, vengono versati ad ognuno dei troppi amministartori del Paese. In Italia si è persa la memoria della concretezza. Si è stracciata la molecola dell'onestà intellettuale. Si è riusciti a far pensare a tutti, che questi benedetti soldi – puntualmente versati da ognuno di noi – non bastino addirittura a coprire almeno un pò, i perenni bilanci in rosso della Nazione.
 
Nessuno che proponga – ad esempio – di tagliare Leggi come la Legge Mancia, scandaloso compromesso che dovrebbe far arrossire di vergogna ogni singolo Parlamentare. Nessuno che dica – come accade in altre Nazioni – "mettiamo mano ai nostri stipendi e vitalizi per creare un fondo economico che aiuti le fasce deboli". Nessuno di quel circa migliaio di persone assunte a ruoli altissimi per il Paese, riesce a dare di se un'immagine così alta ed onorevole. Parola che ha perso ogni concetto dal momento che "Onorevole" qui, non è più nessuno.
 
Smettete di lamentarvi, ed agite. Smettete di non capire. Smettete di accettare ogni cosa supinamente. Smettete di non aver la voglia di partecipare attivamente alla vita della Nazione, che è la vita di ognuno di noi.
 
Soldi per riempire le tasche ad alcuni, pochissimi "eletti" vi sono? E allora, degnamente, democraticamente, si trovi il denaro per sostenetre la cittadinanza che quelle tasche riempie col proprio sangue. La vergogna verghi finalmente un giorno, il viso di ognuno di coloro che posano le terga su poltrone troppo soffici per avere il metro reale di una situazione umana aberrante.
 

Proposte. Progetti. Coesione. Questo vuole l'Italia degli Italiani. E non mere ed inutili analisi su chi ha detto cosa e perchè.

E se questo non accade, si scioperi dall'essere cittadini e contibuenti: ma tutti insieme. Per dare un segno chiaro e certo di una assoluta volontà nazionale a risollevare tutti insieme un Paese meraviglioso gettato nella pattumiera.

 

 

 

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 17/10/2021 15:14:50

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Opinioni

Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 27/07/2013
Non esistono piu' i Colpi di Stato di una volta...

Chi oggi come oggi realizzerebbe nel nostro Paese un Colpo di Stato? E’ una domanda che mi è stata posta spesso negli ultimi tempi, sia da lettori che da colleghi e conoscenti. La mia risposta – ogni volta – è stata la stessa: “Lo Stato. Attraverso il Governo”

Leggi l'articolo

Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 30/05/2013
M5S: Grillo vittima di se stesso. E dei grillini…Io credo che Grillo ormai è vittima di se stesso, dell’idea di un Movimento che non può funzionare perché nulla di dissimile ha mostrato al Paese. Ed è vittima dei suoi stessi “cittadini” parlamentari, che lo hanno tratto in inganno, contraddicendo subito un sogno che oggi non appartiene a nessuno perché nessuno ha avuto la capacità di metterlo in atto.
Leggi l'articolo

Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 17/12/2012
Italia: ci vorrebbe un 'dittatore'. Svedese...E’ meglio essere i primi fra i peggiori o gli ultimi fra i migliori? In pratica, la sostanza non cambia, anche se a prima vista la seconda opzione potrebbe far pensare ad un livello di positività, anche se al ribasso. L’Italia in qualsiasi classifica, sia essa relativa agli stipendi europei, al livello di sistema sanitario, a quello riferito alla scolarizzazione e tutto ciò che globalmente crea il sistema Paese, è sempre matematicamente nella classifica peggiore.
Leggi l'articolo

Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 24/10/2012
Elsa Fornero ed i giovani 'choosy'. Ma c'è anche chi scrive 'Grazie Fornero'...In un articolo di opinione apparso oggi su panorama.it, Marco Ventura, i sostiene senza alcun dubbio la versione Fornero sulla poca adattabilità dei giovani al primo lavoro. Lo fa con un’ enfasi tale che gli fa dimenticare altre realtà, altre possibili visioni dello stesso problema. Avere una visione monolitica di un problema complesso, non fa onore a nessuno. Né alla Fornero, né a chiunque sostenga a spada tratta qualsiasi azione o pensiero mancante di possibili alternative visioni prismatiche.
Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -