Sei nella sezione Mondo   -> Categoria:  Cronaca dal Mondo  
La società del Terrore: dai falsi allarmi alle case farmaceutiche

La società del Terrore: dai falsi allarmi alle case farmaceutiche
Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 10/06/2011

 

Diciamolo: Antonio Albanese, ce lo aveva detto in tempi non sospetti. Attraverso uno dei suoi personaggi caratteristici più riusciti, ha sollevato la coperta su trame che nella realtà dei fatti esistono eccome. Il personaggio è il Ministro del Terrore. Molti lo ricorderanno.

Il terrore, da sempre, genera schiavi. E di cosa ha necessità il "potere" se non di schiavi mansueti? La Storia dell'Uomo è una conferma di tale riflessione. Solo Masse umane terrorizzate abbassano il capo a qualsiasi tipo di imbroglio, che fa sempre più rima con classe dirigente, Lobby e potere economico.

Se la Massa è terrorizzata, più semplice sarà il compito di chi gestisce Vite Umane. Peccato che "gestione" non faccia mai rima con rispetto. E nemmeno con equità. Sofismi letterali. Ma non solo.

Poniamoci per una volta, dall'altra parte della barricata. Non più cittadini ma creatori di uno stato in essere che deve controllare e gestire grandi numeri umani. In realtà, in ogni Governo a livello internazionale, avviene una piccola aberrazione numerica. I componenti del Governo centrale sono di gran lunga in numero minore rispetto alla cittadinanza. Esattamente il contrario quindi. Un grande esercito da sottomettere. Da parte di un gruppetto di "titolati" al potere.

Come fare quindi a tenere tutti a bada? Con l'invenzione dello Stato di Terrore. Ad ogni costo. A qualsiasi prezzo.

Ragioniamo: se ognuno di noi fosse messo nela condizione di ragionare liberamente, di avere sempre informazioni dettagliate, di poter verificare e confrontare dati, ecco che la costruzione di poteri in effetti deboli, crollerebbe impietosamente sotto il passo forte e deciso di Masse consapevoli.

Il segreto: l'arma del terrore. Operato da pochi su molti. Un giochetto facile in realtà. E per questo usato ed abusato da sempre. Si sottomettono le grandi Masse a suon di sonori schiaffoni. Ogni giorno. Invisibile processo di piegamento delle volontà dei singoli. Uno ad uno.

Il Terrore ci viene proposto sotto varie forme. Può essere una assurda quanto implacabile "pandemia" che assoggetta ai voleri del potere anche la mente più preparata ed avvezza al ragionamento. Può essere una campagna di propaganda che sciorina giornalmente – attraverso l'utilizzo dei Media, complici per contratto – dati agghiaccianti sulle morti bianche sul lavoro, sul numero di stupri per mano di una etnia particolare, oppure la reiterazione di stati di "allerta" generati solo dalla mente di chi li crea. Tutto fa brodo.

Chi pensa che talune riflessioni scadano nel cospirazionismo ad ogni costo, rivada indietro nel tempo, prossimo e lontano. Scoprirà molti indizi di questa mia argomentazione. A periodi fissi, ecco comparire sulle cronache di tutti i giornali e nei servizi di tutti i TG, le stesse identiche propensioni al terrorismo contro la cittadinanza.

C'è il periodo in cui ci "avvertono" di stare bene attenti all'"Uomo nero" che stupra comitive di donzelle inermi. I periodi in cui ci ricordano costantemente come sia facile morire attraversando una strada. Quelli in cui il terrorismo del momento è fomentato da qualche killer invisibile sottoforma di virus, batterio o animale virulento. E quelli in cui "sembra" che si sia scatenata una qualche terza o quarta Guerra Mondiale, di cui vediamo spesso, tiepide immagini di repertorio. Peccato che a ben vedere, a volte gli stessi TG e le stesse pagine di giornale, non siano poi in grado di testimioniare in maniera certa gli accadimenti proprosti come assolutamente veritieri.

Il terrore ed il terrorismo servono. A controllare le masse. Che pur a volte comprendendo che c'è qualcosa che non va in certe pressioni create più a tavolino che sul terreno, non riescono poi sul serio a liberarsi dal giogo del potere fondato sulla paura, che tutti assogetta e piega a volontà sempre meno oscure: controllare che ogni essere umano su questo pianeta, si omologhi ai voleri di pochi. Una bestemmia.

Vi porto un piccolo esempio: le case farmaceutiche, la Lobby più potente del Pianeta, hanno come "clientela" gente malata. Vi sembrerà ovvio, ma non lo è del tutto. Pensateci. Si preferisce credere che, la missione principe di queste industrie fabbrica soldi, sia esattamente l'opposto: curare.

Invece no. Un paio di esempi. Le industrie farmaceutiche non investono sulla ricerca dei farmaci per le malattie rare eppure presenti fra l'Umanità. Il motivo? Non ne avrebbero alcuna convenienza. Pochi malati, poco giro di affari. Meglio "tentare" di continuare a tenerli in vita, utilizzando farmaci di ogni tipo. Un Business. Senza fine.

Altra cosetta: sapevate che qualche anno fa fu deciso di cambiare i parametri di sicurezza relativi al Colesterolo? In pratica, fu deciso a tavolino, di abbassare i valori normali, in maniera tale da poter creare nella mente degli esseri umani, un sentimento di "malattia" generalizzato ma assolutamente non veritiero. La conseguenza? Uno smercio mostruoso, su scala mondiale, dei cosidetti "farmaci anticolesterolo", che hanno convinto tutti sull'assoluta necessità di spazzar via ciò che nella realtà dei fatti non è una malattia bensì un paerametro di allarme di eventuali patologie.

Per non parlare delle ormai scontate "pandemie". Ne ho scritto e discusso moltissimo. E molti lettori sono così stati messi al corrente della Verità, che sempre meno spesso fa rima con Realtà.

Salvarsi da tutto questo si può? Si, a mio parere. E forse un piccolo innocuo metodo esiste per tutti. Ogni tanto, spegnete il televisore. Chiudete i giornali. Dimenticate l'Informazione pioltata dalle Lobby. Forse, il giorno in cui deciderete di farlo, vi accorgerete che esiste il Sole, il Cielo, la Gente, la Vita e la sana voglia di esistere. Perchè anche questo fa parte del metodo del Terrore: far dimenticare a tutti quanto sia bello campare.




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 08/12/2019 07:47:57

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca dal Mondo

Autore: Redazione Esteri
Data: 04/12/2019
USA: dubbi sulla legalizzazione della cannabis

I candidati democratici alla presidenza degli Stati Uniti non concordano sul fatto che la marijuana debba essere legalizzata e che sia una questione centrale nei dibattiti televisivi.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 01/12/2019
Cannabis: la rivoluzione thailandese

l ministro della Sanità ha annunciato questa settimana alcuni dettagli dei cambiamenti che saranno apportati nelle politiche pubbliche.

Leggi l'articolo

Autore: Angela Frazzetta - Redazione Esteri
Data: 29/11/2019
Londra, attacco terroristico al London Bridge: 2 morti e 8 feriti

Scotland Yard qualifica come "terrorismo" l'attacco avvenuto oggi al London Bridge. 

Leggi l'articolo

Autore: Matteo Gavioli - Redazione Esteri
Data: 27/11/2019
L'insostenibile costo dei resi post vendita: è boom negli USA

Come evidenziato da The Business of Fashion, tra le cause che spingono i consumatori a rendere la merce acquistata, rientra il fatto che le misure spesso non sono calcolate in modo accurato

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -