Sei nella sezione Economia   -> Categoria:  Occupazione  
Lavoro: calano le retribuzioni, cresce l’ansia, aumentano i tempi di inserimento

Lavoro: calano le retribuzioni, cresce l’ansia, aumentano i tempi di inserimento
Autore: Sonia De Carlo - Redazione Economia
Data: 20/11/2011

 

 
Che I tempi siano duri è chiaro e lampante. La crisi aggredisce un pò tutti. Il livello di stress aumenta in maniera esponenziale. Lo stato generale di insicurezza miete vittime ogni ora.

 

Ad avallare il senso di irrequietezza nazionale, arrivano alcuni dati dall'Osservatorio Confesercenti ISPO. Per alcuni versi, drammatici.Il 42% degli italiani, temono di perdere il lavoro. In pratica, quattro su dieci. La fascia più timorosa è rappresentata però dai giovani: con il 95% degli studenti che ha timori per il mercato del lavoro e l'84% fra gli under 24.

 

Nello scorso anno, l'occupazione a un anno dalla laurea è passata per i laureati triennali dal 39,4 al 38%, mentre per i laureati magistrali rimane invariata (64,5%)

 

Nulla di nuovo invece, per ciò che riguarda le retribuzioni che in pratica restano stabili. La media nazionale è di 1130 euro per i laureati. Nel 2009 la media era di 1120 euro.

 

E se le retribuzioni restano invariate, salgono invece i prezzi al consumo. Aumenti importanti nei comparti fondamentali: alimentari, energia, carburante e sigarette. Di conseguenza, se le retribuzioni non salgono parallelamente all'aumento dei prezzi, ecco che ci si trova con un potere d'acquisto sempre minore.

 

Gli italiani inoltre, hanno scarsa fiducia sul loro futuro. Circa il 50% degli itaiani è molto preoccupato per il proprio futuro mentre rimane sereno il solito 1% della popolazione.

 

Aumentano i tempi dell'inserimento al lavoro per i giovani. Per qualsiasi tipo dio laurea, siamo passati dai circa cinque mesi di attesa del 2009 agli attuali 6 mesi e mezzo.

 

Tempi duri per chi ha scelto la laurea triennale. Nella maggior parte dei casi non garantisce lavoro e molti sono costretti a proseguire gli studi con la speranza di raggiungere l'agognato posto di lavoro, ma a patto di ulteriori spese da mettere in cantiere.

 

Fulvio Fammoni, segretario confederale della Cgil ha dichiarato: «Le percentuali non stupiscono ma anzi la preoccupazione e il disagio, di fronte ad una crisi che continua, sono destinati ad aumentare».

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 16/08/2022 12:39:05

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Occupazione

Autore: Emilia Urso Anfuso - Redazione Economia
Data: 24/05/2020
Decreto rilancio: approvato il Bonus colf e badanti

Nella precedente versione del decreto, gli importi del sostegno economico erano stati fissati dai 400 ai 600 euro...

Leggi l'articolo

Autore: Andrea Pascale - Redazione Economia
Data: 10/05/2020
Fase 2, allarme delle imprenditrici: ''Le donne rischiano di essere tagliate fuori''

“Nel dibattito sulla fase due le donne sono del tutto assenti. Il Governo sembra essersi dimenticato di mettere le imprenditrici e le lavoratrici... 

Leggi l'articolo

Autore: Fausta Tagliarini - Redazione Economia
Data: 30/04/2020
Covid-.19: Cassa Dottori Commercialisti: online il bando per contributi agli iscritti

È online da ieri sul sito della Cassa Dottori Commercialisti il bando per la richiesta di contributi assistenziali a supporto degli iscritti che lavorano in uno studio professionale in affitto.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Economia
Data: 27/04/2020
Settore ristorazione: si rischia il fallimento

Moriranno oltre 50.000 imprese e 350.000 persone perderanno il loro posto di lavoro. Bar, ristoranti, pizzerie, catering, intrattenimento, per il quale non esiste neanche una data ipotizzata...

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -