Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Politica Italiana  
Meno Governo, più sviluppo.

Meno Governo, più sviluppo.
Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 23/09/2012 10:45:53

Il titolo potrà suonare strambo a molti. Eppure… Non è un caso che in Belgio siano rimasti per circa due anni senza Governo, vedendosi di conseguenza sviluppare il PIL di un 2,4%. Senza Governo, non con uno pseudo Governo tecnico, badate bene.

In Italia si crede invece, che ciò non sia possibile e si ritiene che i Governi – di qualsivoglia ideologia politica – debbano essere il fulcro e la base fondamentale della gestione della Nazione. E tutto ciò, nonostante il fatto che, ormai da decenni, in Italia nessuno governo ha mai lavorato in questo senso, arrecando invece danni elevatissimi in primo luogo all'economia del paese.

La ragione affinché sia idea diffusa della popolazione che non si possa vivere senza governo, magari per un periodo limitato di tempo, va ricercata nelle massicce campagne propagandistiche che hanno fatto in modo di far percepire i vari personaggi politici al pari di Super Man dai poteri sovrumani.

Peccato che all'atto pratico sia esattamente l'opposto, ed è sufficiente seguire con un po' di attenzione gli errori, la carenza di cultura, l'incapacità gestionale reale di questa gente, per rendersi conto di come questo "potere assoluto" sia più che altro il risultato di un lavaggio del cervello che fa molta presa sulla gente comune.

Del resto, la gente comune è abituata a tremare di fronte un qualsiasi tipo di eventuale "potere" al di là del fatto che questo "potere" esista o meno. C'è gente che trema di fronte ad un medico per il solo fatto che nulla conosce del settore sanitario, consegnando impropriamente – appunto – un potere del tutto inesistente. Un medico è un essere umano con eventuali conoscenze acquisite durante il percorso di studi e durante il percorso professionale. Spesso, oltre alle cognizioni meramente tecnico professionali, non ha altre capacità di esperto o cultura superiore. Ma tant'è…

Così, accade che la percezione del mondo politico appaia da un lato scandalosamente venduta alla corruzione estrema ed alla cattiva gestione del cosiddetto "bene comune", dall'altra intoccabile ed assolutamente non scardinabile in quanto si ritiene impossibile togliere dai troni coloro che con la voce grossa continuano semmai a pretendere che la popolazione sia serva del loro imperituro potere.

La realtà è diversa: costoro non hanno alcun "potere" in realtà. Ma sono bravi a farlo percepire come reale. E lo concretizzano attraverso le troppe azioni di vessazione ai danni della popolazione.

Ci ritroviamo quindi vittime di una estremizzazione di un concetto peraltro avulso da qualsiasi fondamento di democrazia. Il potere politico esiste infatti solo perché la popolazione ne percepisce l'esistenza, pur essendo essa del tutto effimera.

Tornando all'inizio di questa riflessione: la prova concreta che si possa addirittura sviluppare una nazione in mancanza di Governo ce l'abbiamo, ed è la prova di come sia possibile anche, riprendere quel diritto inalienabile alla scelta su ogni ambito della propria esistenza.

D'altronde, la domanda da farsi è: "E' conveniente per ogni singolo cittadino perseguire la strada conosciuta che parla solo di misfatti e ruberie di denaro pubblico"? Coerentemente, la risposta è "No". La soluzione, è uscire da questo percorso illogico, determinare una scelta che crei il vero cambiamento, trarre suggerimenti da chi questa scelta ha fatto realmente e vedere gli eventuali risultati,

Sappiate che Il secondo presidente degli Stati Uniti, Thomas Jefferson, affermò che "il miglior governo è quello che governa meno" e sulla scorta di tale tesi Henry David Thoreau convenne ne "La disobbedienza civile - correva l'anno 1849 - che "Il migliore governo è quello che non governa affatto".

Non possiamo che prenderne atto. Tali dichiarazioni trovano conferma ogni giorno, basti guardare come tutto su questa terra è manipolato e trattato dal mondo della politica che sfocia poi nel mondo dell'Economia. Una enorme piovra che ha le mani in pasta ovunque. Tranne che nel decoroso ambito dello sviluppo della società civile.

A questo punto, la soluzione del teorema può esser solo: "Meno governo, più sviluppo" E non solo. Meno politica, più attenzione alla popolazione.

Provare per credere.

Licenza Creative Commons
Meno Governo, più sviluppo by Emilia Urso Anfuso is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at http://www.gliscomunicati.com/content.asp?contentid=2313.
L'articolo ha ricevuto 8880 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 23/08/2019 19:26:59

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Politica Italiana

Autore: Angela Urso - Redazione Politica
Data: 21/08/2019 20:13:11
Crisi di governo: primo giorno di consultazioni

La maggior parte dei partiti politici sono disposti a "valutare una maggioranza alternativa" per "fare una scelta responsabile" in quanto si ritiene irresponsabile un ritorno alle urne.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Politica
Data: 20/08/2019 19:19:09
La Lega ha ritirato la mozione di sfiducia

La Lega ha ritirato la mozione di sfiducia al Senato che era stata presentata a suo tempo nei confronti del governo Conte. E'  l'Ansa ad apprenderlo da qualificate fonti di maggioranza.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Politica
Data: 20/08/2019 15:56:56
Crisi di governo: Giuseppe Conte 'Salvini ha interessi personali. Il governo finisce qui'

"Ho chiesto di intervenire per riferire sulla crisi di governo innescata dalle dichiarazioni del ministro dell'interno e leader di una delle due forza di maggioranza. Siamo al cospetto di una decisione oggettivamente grave, che comporta conseguenze rilevanti per la vita del paese"

Leggi l'articolo

Autore: Fabio Miceli - Redazione Politica
Data: 20/08/2019 06:57:52
Associazione Coscioni: in 1000 chiedono a Conte di nominare Commissario alla ricerca

Già il 9 agosto, allo scoppiare via social della crisi, abbiamo individuato nella candidatura italiana alla Commissione europea il primo banco di prova per dare continuità al metodo e alle maggioranze che portarono al voto favorevole per Ursula von der Leyen al Parlamento europeo. 

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -