Sei nella sezione ComunicAzioni   -> Categoria:  Televisione  
L'essenziale

L'essenziale
Autore: Davide
Data: 17/02/2013

All'Italia del Festival non è dato di sapere che c'e' stato il  terremoto.

Fazio e compagnia cantante non hanno minimamente accennato a quanto successo.La potente macchina della Rai TV era troppo impegnata a riprendere Mengozzi che vinceva il festival per avere un occhio a quello che stava succedendo.

D'altro canto per fortuna una scossa di 4,8 gradi della scala Richter non è abbastanza per interrompere con una edizione speciale del telegiornale.

C'e' il festival da portare avanti. Troppi interessi economici. Troppa necessità di non fare pensare alla situazione italiana in questo periodo di campagna elettorale. Figuriamoci interrompere per un terremoto. Che sarà mai...

Che il Festival quest'anno sia stato di qualità o no non è a noi che tocca stabilirlo. Lo farà la storia delle canzonette che ha sostituito spesso quella vera. La storia di un paese che preferisce ricordarsi nei suoi "inni" ai cieli blu. Quelli cantati da Modugno e quelli cantati da Rino Gaetano.

Ma che la caduta di stile ci sia stata è indubbio. E' vergognoso che la Rai, servizio pubblico, non abbia fornito alcuna notizia di quanto avvenuto ieri alle 22 e 15 in centro italia. Terremoto avvertito distintamente anche a Roma. Ed il festival continua. Senza che nessuno menzioni la parola sisma.

Ci sono termini che in una kermesse canzonettistica è meglio non pronunciare: terremoto, crollo, sisma, vittime, disastro ecologico, dissesto idrogeologico, ricostruzione.
Recentemente l'Aquila e poi l'Emilia si sono scontrare con una indifferenza da parte degli organi di informazione che ha dell'abberrante.
 
E cosi' hanno deciso che non era il caso di parlare del terremoto al festival. Hanno parlato di violenza contro le donne il giorno prima. Ma che c'entra. Quella era una cosa programmata.  Come rinunciare allo spettacolo della Litizzetto che balla in mezzo a un centinaio di gnocche... Per lo spettacolo si fa questo ed altro.

A meno che certi temi non siano in scaletta però è meglio soprassedere. E così come se fosse la cosa più normale del mondo, la televisione nazionale non da la notizia di un terremoto ai suoi cittadini. L'Italia è tutta li davanti agli schermi televisivi ad essere eruditi su cosa sia "L'Essenziale" (titolo della canzone vincitrice) ma non gli è dato di sapere di una cosa grave come quella che stava succedendo.

In compenso Bisio ci fa il pistolotto sul fatto che la colpa del fatto che i politici rubano è la nostra.

E noi poveri ignoranti li ad ascoltare ed ad apprendere che se un corrotto ha intascato una bustarella siamo noi che dovremmo andare in galera.

Noi poveri scemi che pensavamo che una casta che da sempre si auto ricicla fosse li non per una legge elettorale che non ci permette di mandarli a quel paese ma perchè la colpa è solo nostra

Meno male che c'e' la televisione che ci spiega che tutto dipende da noi e siamo noi cittadini che dovremmo trovarci al posto dei vari inquisiti.

Mi stupisco del fatto che stamattina ancora non sia arrivato nessuno a convocarmi per subire io il processo al posto di Fiorito.

E intanto quello che dovrebbe essere l'obbligo delle televisone di stato va a farsi benedire. Informare. E farlo coscientemente. Non distogliere l'attenzione da quello che sta accadendo.

Informare. E farlo tempestivamente. E' vergognoso che la Rai con i suoi potenti mezzi prenda buche sulle notizie ormai sistematicamente.

Informare. E farlo onestamente e con lo spirito che dovrebbe avere un servitore dello Stato. Ci domandano il canone avvertendoci che il possesso del televisore ci obbliga a pagare anche se oramai per essere informati ci tocca rivolgerci ad altro e altri, da Internet in poi...




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 23/01/2020 02:47:45

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Televisione

Autore: Giulia Buongiorno - Redazione ComunicAzioni
Data: 15/08/2013
Expo 2015 e Rai: un accordo per 5 milioni di soldi pubblici.

 Expo 2015 e Rai hanno raggiunto un accordo da 5 milioni di euro per la diffusione in Italia e all’estero della rassegna mondiale che avrà luogo a Milano nel 2015. La gestione della programmazione esistente, nonché della realizzazione di trasmissioni create per l’occasione, sarà affidata alla nuova struttura Rai Expo, di cui faranno parte fra gli altri il vicedirettore generale Antonio Marano e il direttore di Rainews Monica Maggioni.

Leggi l'articolo

Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 18/02/2013
Festival di Sanremo: il broglio sui voti ora è legale. E si può anche scommettere. LegalmenteOra, se sommiamo due fattori: i brogli tramite i call center e le scommesse tramite agenzie SNAI, agitiamo velocemente, e viene fuori il peggior atto di corruzione legalizzato e pubblicizzato che mai a mente umana era mai passata nemmeno lontanamente.
Leggi l'articolo

Autore: Max Murro - Redazione Attualità
Data: 01/01/2013
Video messaggio di fine Anno del Presidente NapolitanoCome di consueto, ecco il messaggio video di fine anno del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, Per Napolitano è il settimo ed anche ultimo messaggio, considerando la scadenza del suo mandato. In questo video, il messaggio integrale, per chi non lo avesse seguito in televisione
Leggi l'articolo

Autore: Salvatore Carlini - Redazione Attualità
Data: 15/05/2012
Fazio, Littizzetto, Saviano: 'quello che non ho'. VIDEOFabio Fazio, Roberto Saviano e Luciana Littizzetto raccontano le 'Quello che ho' e 'Quello che non ho' su LA7. L anuova trsmissione che ha raccolto il 18% di Share ma anche molte polemiche, come ci aspettavamo...
Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -