Sei nella sezione ComunicAzioni   -> Categoria:  Televisione  
Festival di Sanremo: il broglio sui voti ora è legale. E si può anche scommettere. Legalmente

Festival di Sanremo: il broglio sui voti ora è legale. E si può anche scommettere. Legalmente
Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 18/02/2013

 

Il festival di Sanremo, giunto alla 63ma edizione, fa parte del tessuto italiano in tutti i sensi. Insieme alla Pizza, al mandolino, alla Mafia, al sole e a mare chiaro… Scandali compresi, che nei decenni, hanno dato filo da torcere agli organizzatori, e qualcosa in più di che parlare a quella opinione pubblica ormai avvezza a ben altri scandali.

Uno degli scandali "fissi" del Festival, è sempre stato quello relativo al "vincitore" dell'edizione in corso. L'ombra della non trasparenza in questo caso, è parte integrante delle cose che in Italia non avranno mai conferma pubblica, ma che tutti sappiamo, bene o male…

Quest'anno, due facce pulite – o considerate tali da molti – sono state scelte forse per sfocare al massimo almeno per ciò che riguarda il festival, il timore di brogli, scandali et similia. Considerando che di brogli e scandali l'Italia ormai ne sciorina un mazzo al giorno, almeno al Festival, hanno tentato di fare il mazzo ad altri scandali e cercato di rifarsi la faccia. Ops: il look, come si dice oggi.

E' toccato a Fabio Fazio e Luciana Littizzetto quindi, comunicare costantemente ai cittadini: "Non possiamo verificare eventuali brogli da parte dei call center"… E' un po' come la scritta che appare ormai da qualche anno sui pacchetti di sigarette e non per motivi etici: "Il fumo uccide"! Serve solo per pararsi il culo – da parte delle aziende del tabacco e dal Monopolio di Stato, nell'eventualità che qualche fumatore aggredito da gravi patologie legate al fumo possano avere la "bella idea" di denunciarli. Ti hanno avvertito… Potevi pensarci…

Ecco, quella frase costantemente ripetuta: "Non possiamo verificare eventuali brogli da parte dei call center"… Significa purtroppo una sola cosa: la conferma pubblica, che i brogli non solo ci sono, ma non ci si può far nulla. Allora, nell'era dell'outing sugli scandali di qualsiasi tipo, il diktat è: "Dichiarare, dichiarare, dichiarare…"

Un tempo si consigliava: "Nega anche di fronte all'evidenza"! Oggi si evidenziano gli scandali, di modo che poi (…) nessuno possa dire che non si sapeva… In questo modo, è stato creato uno di metodi più aberranti per, da un lato rincoglionire del tutto la popolazione, dall'altro accettare come dato di fatto che uno scandalo – in più o in meno – è robetta da poco.

L'abitudine al broglio quindi, è confermata. Di più: legalizzata. Probabilmente, verrà inserito un articolo in Costituzione: "L'Italia è una Repubblica fondata anche sui brogli, di qualsiasi tipo. La Legge consente il broglio a patto che venga dichiarato pubblicamente" Amen.

Ora: il dato di fatto lo abbiamo ascoltato tutti. E' vero che i call center che si occupano di ricevere i "voti" durante la kermesse canora possono far si che si tarocchino i risultati finali, consentendo che si comprino "pacchetti" interi di voti per questo o quel cantante. Di netto viene quindi tolto il velo ad uno degli scandali che hanno appassionato negli ultimi anni di festival: il broglio c'è. Ora è anche legalizzato. E che sarà mai… Nella nazione dove è stata creata una Legge che consente il falso in bilancio, che vuoi che sia un broglio sull'elezione del cantante del Festival di Sanremo?

Ma non finisce qui. Satanico lo Stato Italiano, non si accontenta di concedere apertura alla legalizzazione del broglio nelle "votazioni", fa di più: spalanca le porte alle scommesse interamente dedicate al Festival di Sanremo.

Già dal 2005 infatti, è possibile entrare – durante le giornate del Festival di Sanremo – in qualsiasi agenzia SNAI e puntare… Su questo o qual cantante. Ci mancava davvero un'altra possibilità di ridurre sul lastrico gli italiani disperati. "Meno male" che c'è il festival…

I dati? Eccoli: dal 2005 ad oggi, sul Festival sono stato scommessi "appena" 2,5mln di euro… Aprendo questo link, potete leggere la notizia. Qui invece, potete leggere le "quote" sul Festival di Sanremo 2012 e a questo link, quanto è stato puntato su alcuni cantanti dell'edizione 2013.

Ora, se sommiamo due fattori: i brogli tramite i call center e le scommesse tramite agenzie SNAI, agitiamo velocemente, e viene fuori il peggior atto di corruzione legalizzato e pubblicizzato che mai a mente umana era mai passata nemmeno lontanamente.

Si dichiara legalizzata la corruzione massima – etica ed economica – sul risultato finale di un Festival della canzone. E la gente non se ne accorge, nessuno che dica niente. Tuto il peggio del peggio ormai, fa parte di quella "normalità" che a persone come me fa venire la peste bubbonica al solo pensarci.

Cosa potremo dire quindi, sui brogli elettorali – da sempre utilizzati – sulle campagne elettorali politiche? Nulla. Perché se nulla si dice su ogni atto illegale che diviene legale non solo perché viene imposto dalle istituzioni, ma accettato di buon grado dalla maggior parte della popolazione, allora scriviamo anche su quel documento inutile che si chiama Costituzione" un bell'articolo, uno solo: "L'Italia non ammette all'interno del proprio territorio nulla che abbia a che fare con il senso della legalità".

Un solo articolo. Così risparmiamo pure sulla carta…

Licenza Creative Commons
Festival di Sanremo: il broglio sui voti ora è legale. E si puà anche scommetere. Legalmente by Emilia Urso Anfuso is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at http://www.gliscomunicati.com/content.asp?contentid=2496.


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 17/02/2020 16:34:07

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Televisione

Autore: Giulia Buongiorno - Redazione ComunicAzioni
Data: 15/08/2013
Expo 2015 e Rai: un accordo per 5 milioni di soldi pubblici.

 Expo 2015 e Rai hanno raggiunto un accordo da 5 milioni di euro per la diffusione in Italia e all’estero della rassegna mondiale che avrà luogo a Milano nel 2015. La gestione della programmazione esistente, nonché della realizzazione di trasmissioni create per l’occasione, sarà affidata alla nuova struttura Rai Expo, di cui faranno parte fra gli altri il vicedirettore generale Antonio Marano e il direttore di Rainews Monica Maggioni.

Leggi l'articolo

Autore: Davide
Data: 17/02/2013
L'essenzialeAll'Italia del Festival non è dato di sapere che c'e' stato il terremoto. Fazio e compagnia cantante non hanno minimamente accennato a quanto successo. La potente macchina della Rai TV era troppo impegnata a riprendere Mengozzi che vinceva il festival per avere un occhio a quello che stava succedendo. D'altro canto per fortuna una scossa di 4,8 gradi della scala Richter non è abbastanza per interrompere con una edizione speciale del telegiornale.
Leggi l'articolo

Autore: Max Murro - Redazione Attualità
Data: 01/01/2013
Video messaggio di fine Anno del Presidente NapolitanoCome di consueto, ecco il messaggio video di fine anno del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, Per Napolitano è il settimo ed anche ultimo messaggio, considerando la scadenza del suo mandato. In questo video, il messaggio integrale, per chi non lo avesse seguito in televisione
Leggi l'articolo

Autore: Salvatore Carlini - Redazione Attualità
Data: 15/05/2012
Fazio, Littizzetto, Saviano: 'quello che non ho'. VIDEOFabio Fazio, Roberto Saviano e Luciana Littizzetto raccontano le 'Quello che ho' e 'Quello che non ho' su LA7. L anuova trsmissione che ha raccolto il 18% di Share ma anche molte polemiche, come ci aspettavamo...
Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -