Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Vaticano  
Il papato tecnico

Il papato tecnico
Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 02/03/2013 20:07:25

 
 
(Video: un documentario mostra gli orrori e le sevizie perpetrate dalal Chiesa durante la cosidetta "Santa" inquisizione)
Abbiamo un ex Papa. E' un dato di fatto. Il "pellegrino" è volato via, non sulle ali di una colomba bensì sul più tecnologico elicottero papale. E con lui, sono colate via – in un attimo – certezze secolari, fondamenta fondate nel burro, idee ed ideali, fede e persino l'ormai ambiguo concetto di potere temporale. Che non significa "momentaneo" quanto il periodo intero in cui un Papa – un essere umano – è oltre che sommo pontefice della Chiesa Cattolica, anche sovrano dello Stato Pontificio.

Via. Volato via il Papa e tutto ciò che sul Papa genericamente parlando avevamo in mente. Capo della Chiesa e dei credenti la religione Cristiana, pastore di anime, padre indiscusso e fino alla propria morte, di ogni "peccatore" credente e aderente.

Vorrei peraltro ricordare a tutti, che proprio Joseph Ratzinger nel 1981, fu nominato dall'allora Papa Giovanni Paolo II (Woytjla) Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede e fu sempre lui a consigliare a Papa Woytjla di procedere nella sua missione di Papa fino alla morte.

Strane cose accadono in ogni ambiente. All'interno dell'ambiente clericale poi, non troppo ci è dato sapere. Se non che è un ambiente di uomini e come tali, fallaci e passibili di errori, scandali, cospirazioni, speculazioni finanziarie di alto livello e pure stupri reiterati contro minori.

Se la Chiesa negli ultimi duemila anni circa si fosse proposta come tale, e la "parola di Dio" portata al mondo quindi da semplici uomini fallaci, nessuno avrebbe mai avuto nulla da ridire. I problemi nascono dal momento in cui, l'organizzazione mondiale denominata Chiesa, ha assunto l'aura sacrale di coloro che, per il solo fatto di far parte del clero sono al di sopra di qualsiasi dubbio umano e di conseguenza al di sopra di ogni misero errore di coloro che normalmente abitano il pianeta.
Persino Gesù ebbe dubbi. "Loro" no. E' la mistificazione del Credo a mortificare la Fede.

Una piccola rilettura dei tempi bui della Chiesa, non può che far bene a tutti, credenti e meno. Tempi bui che ci son sempre stati. Coperti semmai dal potere che li ha sempre fatti volare oltre persino i divieti imposti altresì ai "comuni mortali".

Se un "comune mortale" sbaglia, si rende peccatore. E deve espiare. Se un "uomo di Chiesa" sbaglia, è automaticamente perdonato. Dal "capo supremo in cielo" probabilmente. Ma noi poveri peccatori, che ne vogliamo capire…

Oggi quindi, si conclude non tanto un papato quanto un'intera era. Abbiamo dovuto chiudere con un sistema. Anzi, contemporaneamente con due: quello clericale così come quello politico. Come ho scritto in questo articolo, siamo orfani di tutto ed attualmente, di certo restano solo i cittadini…

Ciò che si è verificato con l'abdicazione di Benedetto XVI apre le porte a scenari completamente nuovi, anche se nella storia di Papi che hanno abdicato ce ne sono stati. Non abbiamo però certezza di cosa quelle abdicazioni abbiano effettivamente cambiato nel sistema clericale.

Attendiamo che si formi il Conclave su cui Ratzinger ha voluto dire l'ultima parola. Ma non sappiamo cosa, questa abdicazione, porterà nel futuro considerando anche i tempi attuali.

La Chiesa cambia come cambiano il mondo e come si evolve – nel bene e nel male – la società. Potremmo assistere ad esempio, al rituale delle abdicazioni. Divenire normale che un papa eletto abdichi. O che riceva pressioni neanche troppo occulte, ad abdicare.

Potremmo anche trovarci, considerando i tanti papabili candidati al soglio di Pietro, a un periodo senza Papa. A una Chiesa senza Governo. Un mondo senza più criterio, punti di riferimento stabili, certezze.

Il Conclave potrebbe quindi decidere per un periodo di papato tecnico. Potrebbero voler riscrivere il Diritto ecclesiastico, indire elezioni e programmare campagne elettorali… "Vota per padre Lombardozzi. Un prete, un papa…"

Tutto e il contrario di tutto, è lo scenario ambiguo che abbiamo dinanzi. Le motivazioni reali del gesto dell'ormai Papa emerito Benedetto XVI non le sapremo mai, resteranno nelle cripte delle Chiese Vaticane e con esse, tanti altri scheletri di tanti altri scandali e temi che noi poveri peccatori non possiamo nemmeno immaginare.

Il papato tecnico può essere una delle ormai troppe possibilità offerte in un mondo che ormai considera tutto possibile. Anche l'assurdo.

Prepariamoci. Se è vero che "non esiste cattivo tempo, ma solo cattivo equipaggiamento" se saremo pronti a qualsiasi accadimento, avremo qualche speranza di non andare tutti fuori di testa prima si debba accettare come fatto compiuto anche l'estremo di qualsiasi pensiero.

Per prepararsi bene, c'è un modo: tornare a stupirsi. Prima che l'assurdo divenga la norma. E ci siamo vicini…

Licenza Creative Commons
Il papato tecnico by Emilia Urso Anfuso is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at http://www.gliscomunicati.com/content.asp?contentid=2513.


L'articolo ha ricevuto 10272 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 17/09/2019 23:27:13

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Vaticano

Autore: Laurent Joffrin - Redazione Attualita'
Data: 19/05/2019 07:08:07
Zuckerberg: il padrone del mondo

Entra lentamente, si muove senza intoppi, impassibile, ieratico, come una statua montata su scarpe da ginnastica, con la pelle d'alabastro e questo taglio di capelli come un prato che lo fanno sembrare un console romano. I

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Vaticano
Data: 16/05/2019 06:15:31
Padre Krajewski a La Zanzara su Radio 24: 'Il mio gesto si difende da solo'

“Abusivi? Il mio prossimo è quello in difficoltà, questo è il Vangelo. Critiche? Non mi interessano, se qualcuno ha bisogno di aiuto mi comporto come ogni medico che giura di salvare una persona”.

Leggi l'articolo

Autore: Il direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 26/01/2019 09:55:55
Basilica di San Pietro: inaugurata la nuova illuminazione a led realizzata da Osram

Monsignor Angelo Comastri, Arciprete della Basilica ha commentato: "L'illuminazione intelligente risponde perfettamente alle esigene di culto, preghiera e celebrazione in particolare quando è presente il Santo Padre. Ma abbiamo raggiunto anche un altro scopo: la possibilità di ammirare la bellezza architettonica della Basilica".


Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 24/01/2019 06:09:48
Famiglia Cristiana: 'Quando Grillo scriveva: accogliamoli tutti'

"Il futuro non sarà migliore se ci difenderemo alzando steccati o prendendo impronte, ma se saremo capaci di integrazione e di condivisione. Questo il vero progresso, non quello che ci fa diventare sempre più meschini, chiusi o impauriti".

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -