Sei nella sezione Mondo   -> Categoria:  Cronaca dal Mondo  
Nuovo Ordine Mondiale: i ‘saggi’. Un altro pezzo del puzzle...

Nuovo Ordine Mondiale: i ‘saggi’. Un altro pezzo del puzzle...
Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 31/03/2013

 
Chi legge i miei articoli da qualche anno, sa che ho spesso affrontato il tema del Nuovo Ordine Mondiale e delle lobbies a questo criterio collegate. Trilateral, Aspen Institute, Council on Foreign Relations… All'inizio del 2013, ho pensato di pubblicare un libro di agile lettura che si intitola "Nuovo Ordine Mondiale: chi, cosa, perché" dove sono riportati i miei articoli più letti, diffusi e ripubblicati sul web che affrontano il tema. Chi fosse interessato alla lettura, anche in formato e-book, può andare a questo link.

Diversi anni fa, dovetti patire qualche pena ogni qual volta uno di questi articoli veniva pubblicato. Nella migliore delle ipotesi, venivo tacciata di cospirazionismo. Come si sa, a volte è necessario che passi qualche tempo, prima che certe realtà lascino l'ambito delle mere ipotesi nella mente dell'opinione pubblica, per prender forma in qualcosa che non può più essere né ignorato né tantomeno discusso come irreale e di conseguenza intangibile.

Oggi in molti, in Italia ma non solo ovviamente, discutono di Nuovo Ordine Mondiale, di lobbies come la Trilateral o il CFR, di "istituti" come l'Aspen. Pochissimi ancora, sono a conoscenza del fatto che lo stesso Mario Monti ha fondato nel 2005 il proprio cosiddetto "Think tank" di cui è Presidente, che altro non è se non un ulteriore contenitore di varia lobberia massonica. "Bruegel" si chiama, e potete visionare il sito istituzionale a questo link: http://www.bruegel.org/

Che Mario Monti sia in qualche modo un prodotto massonico, non l'ho certo inventato io. Sono stata semmai fra i primi giornalisti a scriverlo in diversi articoli e pure in tempi non sospetti: "Mario Monti e il Nuovo Ordine Mondiale" è un mio articolo pubblicato nel 2011 e del suo think tank ho parlato in questo altro articolo del 31 Marzo 2012 "Monti, lo spread ed il vero potere che si rivela": il fatto che persino Dagospia che vanta avere informazioni sempre di "prima mano" (…) abbia "svelato" che Monti è fondatore e Presidente di Bruegel solamente nel Febbraio scorso, mi appare quanto meno inquietante: ecco qui l'articolo del Febbraio scorso

Fra il 2011 e l'inizio del 2013, all'improvviso e senza traccia di "aperitivo" d'apertura al tema, abbiamo cominciato a fare un po' di allenamento su termini e concetti prima mai né utilizzati né tanto meno spiegati. Non che oggi certi temi siano stati spiegati e approfonditi. "Semplicemente" una parola qua, un video la, una frase buttata li come se niente fosse, i nostri massimi organi istituzionali, ci hanno aperto la porta dell'inquietante sistema lobbistico internazionale di cui l'Italia fa parte ma che fino a poco tempo fa, la popolazione non aveva diritto di venire a conoscenza.

Si è cominciato con un sottopancia al TG1 la sera in cui Monti fu messo a capo del cosiddetto "Governo tecnico". La frase scritta fu: "Mario Monti è membro del Bilderberg group…" Quanti a quell'ora della sera avranno letto quel sottopancia? Pochi. Solo coloro che come me, il TG lo seguono quasi esclusivamente attraverso i sottopancia, sapendo bene che spesso le vere notizie stanno messe li.

Pian piano poi, si è potuto assistere a una vera excalation di dichiarazioni del tipo: "Il mondo è pronto per un nuovo Ordine Mondiale": dichiarazioni pubbliche rese da Barak Obama, Papa Ratzinger, Mario Monti ed altri

Non potendo più nascondere alle popolazioni che qualcosa di grosso si sta muovendo, persino alcune trasmissioni televisive di dibattito politico o di intervista, hanno provato a svelare alcuni "misteri", come nel caso del video che potete visionare all'inizio di questo articolo in cui un creativo Mario Monti, arriva a dichiarare di "non conoscere la massoneria". Ce ne vuole per dire castronerie di questo genere, ma il vero potere sa.
Sa perfettamente che, se alla maggior parte dei cittadini del mondo dichiari qualcosa, quei cittadini ci crederanno. Il livello medio di capacità di comprensione, riflessione, assimilazione di un'informazione da parte dei cittadini medi di ogni parte del mondo, è basso. Lo riscontriamo continuamente noi che dell'Informazione abbiamo fatto la nostra professione, quando ci tocca leggere certe mail che ci giungono o certi commenti lasciati sui nostri articoli, che rivelano come nella maggior parte dei casi, il lettore cosiddetto medio, si fermi al massimo alla lettura del titolo, ricavandone l'inquietante "certezza" di aver compreso tutto il contenuto dello scritto.

Tornando al tema principale, la metodica che il potere internazionale sta utilizzando, non è certamente quella dell'informazione e dell'approfondimento di certi argomenti, magari pure attraverso i media. No. La metodica è diversa e appare aberrante: stanno solo abituando la gente che certe parole, certi nomi, certe "istituzioni", possono far parte del lessico quotidiano così come si parla di fare la spesa al Conad, di fare rifornimento di benzina alla Erg o alla Shell o di acquistare l'ultimo modello di Ipad.

Così che Trilateral, Conad, Erg, Iphone, Upim, Oviesse, CFR, divengono un orrido pout pourri in cui nessuno più comprende di cosa si stia parlando. Mezzo strategico per rendere ancor più occulto ciò che si sta svelando.

Oggi, alla parola "saggi" riportata ampiamente su ogni testata nazionale e su ogni trasmissione di informazione televisiva, nessuno sussulta, nessuno riflette, nessuno si chiede qualcosa.

Ma quando mai – specialmente in Italia – si era utilizzata la parola "saggio" riferito ad un organo istituzionale? Per il solito italiano medio in odore di cultura, un saggio è – al massimo – un testo letterario.

Nessuno che si interroghi su un termine che trascende qualsiasi livello di opinione, conoscenza, storia pregressa, politica nazionale ed internazionale.

Ci sciorinano i "saggi" e nessuno ha qualcosa da eccepire.

Certamente una scelta strategica che, specialmente dopo l'avvento dell'armata Brancaleone grillina in Parlamento che ci ha palesato la propria incuria in special modo in ordine di capacità linguistica, cultura politica e – in alcuni casi – persino di immagine certamente poco adeguata allo stazionamento negli ambienti istituzionali, rende oggi "onore" in ogni senso, a quella massoneria internazionale e radicata da tempo che sta di fatto prendendo i posti di comando nei centri nevralgici mondiali, in maniera del tutto indisturbata.

Per coloro che ancora avessero dubbi in proposito, consiglio la lettura di alcuni comunicati ed articoli direttamente dal sito della Loggia del Grande Oriente Democratico ed altri counicati ed articoli, alcunio dei quali trovate in calce: se anche dopo l'approfondita analisi di alcune evidenti certezze si dovesse restare in dubbio, il consiglio è quello di spegnere tutto. Pc, connessione ad Internet, televisione, Radio e pure la lettura di qualsiasi tipo di giornale o libro cartaceo: restare convinti del contrario in presenza di evidenze non confutabili, deve far parte di una qualche patologia del nuovo millennio che probabilmente non conosco: me ne scuso con gli affetti da tale patologia.
Alcuni articoli dell'autrice sul tema:
Comunicati ed articoli che parlano del tema
Creative Commons License
Nuovo Ordine Mondiale: i "saggi". Un altro pezzo del puzzle by Emilia Urso Anfuso is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.
Based on a work at http://www.gliscomunicati.com/content.asp?contentid=2554.


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 23/01/2021 11:10:07

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca dal Mondo

Autore: Redazione Esteri
Data: 27/05/2020
Traffico di droga: le società fantasma dei cartelli messicani

La rete più articolata, e che riguarda uno degli importi più elevati da record, è stata scoperta dall'Unità di informazione finanziaria (FIU) del Tesoro nel 2014.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 14/05/2020
Afghanistan: attacco a un reparto maternità di Kabul

I primi momenti della vita di un neonato dovrebbero trascorrere tra le braccia di sua madre, non in un ospedale in fiamme con proiettili e bombe che piovono...

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cronaca
Data: 08/05/2020
Allarme Interpol: droga consegnata domicilio con il cibo

Le organizzazioni criminali stanno ricorrendo ai servizi di consegna di cibo per trasportare la droga e altre sostanze illecite, mentre i Paesi sono in preda al lockdown a causa della pandemia globale di Covid-19. 

Leggi l'articolo

Autore: Di Luca De Rossi - Redazione Esteri
Data: 07/05/2020
Coronavirus: in Olanda aumenta l'uso di cannabis a causa dell'isolamento forzato

Il consumo di cannabis in Olanda e’ aumentato durante la crisi causata dall’avvento del coronavirus.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -