Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Politica Italiana  
Ingroia: fine di Rivoluzione Civile e nascita di Azione Civile

Ingroia: fine di Rivoluzione Civile e nascita di Azione Civile
Autore: Giulia Buongiorno - Redazione Politica Italiana
Data: 02/05/2013 13:36:34

 

Antonio Ingroia dopo il deludente risultato elettorale di febbraio passa da «Rivoluzione Civile» a  «Azione civile» e dichiara: «Non vogliamo essere l'ennesimo movimentino politico nell'area di Sinistra. Vogliamo costruire una casa comune dei cittadini per cambiare l'Italia»

Il comunicato con cui si è dichiarata la chiusura di Rivoluzione Civile recita:

«Si è preso atto che le scelte strategiche future dei singoli soggetti sono incompatibili con la prosecuzione di un progetto politico comune, quanto meno nell'immediato. Resta intatta la stima reciproca tra tutte le forze che hanno dato vita a RC e la volontà di mantenere comunque interlocuzioni finalizzate al profondo cambiamento politico, culturale e sociale dell'Italia. Resta inoltre forte il convincimento che nel nostro Paese la presenza in Parlamento di rappresentanti delle forze unite attorno a Rivoluzione Civile avrebbe portato un arricchimento importante al dibattito per la realizzazione di una legislazione avanzata sul terreno dei diritti sociali e civili, della legalità, dell'etica nella politica e di un nuovo impianto istituzionale. Il contrario di quanto purtroppo è avvenuto».

La prima assemblea nazionale di Azione Civile si svolgerà il 22 giugno: «Contiamo di fare un'assemblea nazionale degli aderenti e dei sostenitori - ha spiegato - ma aperta a tutti quelli che vogliono discutere del documento "Per una rivoluzione democratica"».

Sul suo incarico ad Aosta glissa: «Il movimento Azione Civile va comunque avanti a prescindere dal destino professionale di Antonio Ingroia».
 



Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 18/11/2019 10:09:46

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Politica Italiana

Autore: Angela Frazzetta - Redazione Politica
Data: 12/11/2019 07:14:11
Ex Ilva: Conte studia la controffensiva

Non esisterebbero le condizioni giuridiche per il recesso del contratto di affitto preliminari alla vendita dell’ex Ilva, di conseguenza Arcelor Mittel deve andare avanti. 

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Politica
Data: 11/11/2019 06:57:39
Italia: aumenta il consumo di droghe

''Vedo che l'utilizzo degli stupefacenti sta crescendo in modo esponenziale e per questo ho firmato una direttiva alle prefetture in modo tale che si facciano dei comitati dedicati su questo aspetto''. 

Leggi l'articolo

Autore: Pier Luigi Ciolli - Redazione Politica
Data: 10/11/2019 07:48:46
Seggiolini anti-abbandono: una batosta di circa 160 milioni di euro

Dal 7 Novembre 2019 è in vigore l’obbligo dei dispositivi antiabbandono a bordo delle automobili: un dispositivo di allarme la cui funzione è quella di prevenire l’abbandono dei bambini fino all'età di 4 anni.

Leggi l'articolo

Autore: Primo Mastrantoni - Redazione Politica
Data: 02/11/2019 07:19:58
Roma: da Mafia Capitale a Monnezza Capitale

Da Mafia Capitale a Mazzetta Capitale a Monnezza Capitale. Così potremmo definire il passaggio dei nomi della Capitale dì'Italia.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -