Sei nella sezione ComunicAzioni   -> Categoria:  Web  
Facebook e Youtube aprono ai servizi a pagamento. Twitter - per ora - resiste

Facebook e Youtube aprono ai servizi a pagamento. Twitter - per ora - resiste
Autore: Max Murro - Redazione Attualità
Data: 09/05/2013

 
(Video amatoriale pubblicato su Youtube il 21 Dicembre 2012)
Saranno una cinquantina i canali telematici a pagamento che Youtube sta per lanciare. A comunicarlo in anteprima è il  Financial Times che cita fonti interne all'azienda.

La rivoluzione riguarderà film e serie tv con abbonamenti mensili a partire da 1,99 dollari e che metterà Youtube in diretta competizione con i grandi colossi che forniscono servizi di streaming a pagamento. In primis Hulu e Netflix, non ancora disponibili in Italia.

La Bernstein Research è convinta che Youtube potrebbe portare i propri ricavi fino ad oltre la soglia dei 15 miliardi. Una previsione più che rosea per la piattaforma video più famosa al mondo che registra già grandi numeri e si appresta a chiudere il 2013 con profitti pari a 2 miliardi di dollari.

Un portavoce di YouTube ha precisato: "Non abbiamo nulla da annunciare in questo momento, ma stiamo cercando di creare una piattaforma di abbonamento che potrebbe portare ancora più contenuti su YouTube, affinché i nostri utenti possano beneficiarne e al tempo stesso possiamo mettere nelle mani dei nostri creatori un altro veicolo per generare entrate dai loro contenuti, al di là dei modelli di noleggio e 'ad-supported' che offriamo".

 

Sul fronte Facebook invece, Zuckerberg che sa sempre molto bene come sorprendere i suoi  propone un'altra novità: la possibilità di inviare messaggi – ma a pagamento - alle persone che non sono nostri amici

Funziona così; chi volesse contattare una celebrità o lo stesso Mark Zuckerberg dovrà pagare una cifra variabile che viene stabilita – appunto – sulla base del livello di celebrità del personaggio. Più la persona è importante, maggiore sarà la cifra da pagare per contattarla. Secondo Mashable, i prezzi saranno decisi da un algoritmo, a seconda di come il social network valuta il valore del contatto, in base a fama e popolarità.

Invece, per contattare una persona non famosa le cifre saranno molto minori

Ma le novità – gratuite stavolta – non si arrestano e questa volta  invece interessano i commenti dei vari post-it con la possibilità di commentare i singoli post. Zuckerberg dice stop alle lunghe liste di commenti sotto ogni post pubblicato: questa nuova applicazione (Facebook Replies) renderà più semplice comunicare con la persona interessata e saranno di conseguenza messe in rilievo le conversazioni più interessanti

Sul fronte Twitter, nessuna novità per ciò che riguarda eventuali servizi a pagamento per gli utenti, salvo quelli per i servizi aggiuntivi per gli account verificati.

 

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 06/03/2021 23:43:31

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Web

Autore: Luca Sambucci - Redazione Nuove Tecnologie
Data: 17/02/2020
Nuove tecnologie: non si può mettere in pausa il futuro

Arrivano nuove tecnologie che capiscono in pochi, difficili da usare ma facili da abusare, che la politica e la giurisprudenza non comprendono in tempo utile.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Comunicazioni
Data: 14/04/2019
WhatsApp, Facebook e Instagram down in Italia

Nessun comunicato ufficiale è stato al momento diramato, ma a quanto sembra il disservizio è esteso a tutto il territorio italiano.

Leggi l'articolo

Autore: Zigor Aldama - Redazione Tecnologia
Data: 27/07/2018
Tik Tok: la App più scaricata a livello mondiale

Secondo un rapporto pubblicato da Tencent in aprile, il 66% degli utenti Douyin in Cina sono donne e il 75,5% di loro ha meno di 24 anni. Secondo Bytedance, tuttavia, il 40% degli utenti ha tra i 24 e i 30 anni, un fatto che l'azienda utilizza per dimostrare di essere riuscita a superare la barriera della generazione Z e ad attrarre anche utenti più anziani.

Leggi l'articolo

Autore: Relazione di Robert K. Knake per contro del Counci
Data: 06/07/2018
Cyber Security negli USA: la condivisione delle informazioni sulla minaccia informatica nel settore

Le compagnie che operano nel settore delle infrastrutture critiche non possono proteggersi dal controllo degli stati-nazione  senza un'adeguata assistenza federale. Il governo degli Stati Uniti dovrebbe creare una rete classificata per condividere informazioni sulle minacce informatiche attraverso società private sensibili per l'economia nazionale e internazionale.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -