Sei nella sezione Il Direttore   -> Categoria:  Opinioni  
Non esistono piu' i Colpi di Stato di una volta...

Non esistono piu' i Colpi di Stato di una volta...
Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 27/07/2013

 

Non so quanti di voi lettori abbiate chiaro in mente il concetto di “Colpo di Stato” e non lo scrivo certo perché immagino che siate ignoranti (accezione pura del termine=ignorare) quanto perché immagino che, nell’assoluto caos in cui viviamo da tempo in ogni ambito dell’esistenza, nel melmoso sistema dell’Informazione che non informa – e mi riferisco alla cosiddetta “stampa nazionale” -  è in realtà ormai assai difficile cogitare in maniera coerente si da comprendere nettamente cosa stia accadendo a livello socio economico e politico, chi stia organizzando la scalata estrema alla completa distruzione della nostra nazione e quali ne siano i motivi fondamentali.

 Non voglio tediare i lettori con la ripetizione della ripetizione di concetti già più volte ampiamente espressi in molti miei articoli ed Editoriali pubblicati in special modo nell’ultimo gruzzolo di tempo, anche perché il caldo di queste ore ci attanaglia tutti con i suoi oltre 40° di umidissimo sgomento, e so che è bene passare al concetto puro e semplice: chi oggi come oggi realizzerebbe nel nostro Paese un Colpo di Stato?

 E’ una domanda che mi è stata posta spesso negli ultimi tempi, sia da lettori che da colleghi e conoscenti. La mia risposta – ogni volta – è stata la stessa: “Lo Stato. Attraverso il Governo”

 Alcuni hanno nicchiato. Altri cercato di capire. Altri ancora, persi nel caos del caos cui devono correr dietro per non lasciarsi troppa vita libera da vivere (…) sono andati oltre a chiedere altre domande di cui non ascolteranno la risposta.

 Orbene: nella relatività estrema di questo terzo millennio avviato come il periodo storico più folle che questo pianeta e i suoi abitanti potesse mai solo lontanamente immaginare, vi porto gli esempi di come effettivamente un Colpo di Stato sia già in atto e da tempo e di come – col Governo attualmente in carica, esempio massimo di come possa il “potere” politico giungere a creare l’aberrazione di non governare più per la nazione bensì contro la nazione – tutto ciò stia accadendo guarda caso in tempi record, durante il periodo estivo mentre – ovviamente - la maggior parte dei cittadini “in crisi economica” albergano in ogni località turistica, nazionale ed estera (i dati parlano di “sold out” nella maggior parte delle strutture alberghiere nazionali) così da fare tutto mentre la popolazione è presa da altre “urgenze” come fare il bagnetto in piscina o qualche salutare passeggiata in montagna con la prole al seguito. (Mi scuso per quella fetta di popolazione che purtroppo -  realmente e non per strategia nazionale che ha per tradizione l’utilizzo costante e fasullo della frase “Non abbiamo un centesimo” - vive una condizione di povertà assoluta)

 Nelle ultime ore, in Italia sta accadendo tutto ciò che di più grave si possa immaginare ai danni della popolazione e in beffa totale della nostra Costituzione

 In pochi giorni il Governo ha:

-      Approvato il rimborso – da parte dell’INPS – del “contributo di solidarietà” sulle cosiddette “Pensioni d’oro” imposto dal 2011 dall’allora Governo Berlusconi e che imponeva un contributo di solidarietà del 5% oltre i 90mila euro di pensione e del 10% oltre i 150mila euro. Il Governo Monti aveva rincarato la dose: aggiungendo che oltre i 200mila euro il contributo di solidarietà saliva al 15%. Ogni anno l’INPS quindi, rimborserà a questa “povera gente” l’equivalente di 40mln di euro

-      Approvato – per il 2013 – il finanziamento ai partiti che si dividono la non poca cifra di 56,3mln di euro: hanno votato – quasi – tutti compatti per il SI. Tranne M5S

-      Attraverso la propria esponente Mariastella Gelmini, il PDL minaccia sommosse nel caso in cui non si depenalizzi il reato di finanziamento illecito ai partiti. :Vogliono solo – semmai – pagare un’ammenda ma non andare in carcere. Si aggiungerebbe questa norma, al ridimensionamento del reato di falso in bilancio e del reato di concussione. Il PdL in pratica, chiede a gran voce che reati penali gravissimi e tutti contro la cittadinanza vengano…depenalizzati. Il solo fatto che se ne stia parlando e discutendo nell’aula del Parlamento, dovrebbe farvi saltare fuori dalla sdraio e tornare a casa a manifestare compatti per le strade di tutta l’Italia.

-      E’ stato dato il via libera all'utilizzo del redditometro

. Il Tribunale di Napoli ha accolto il ricorso dell'Agenzia delle Entrate contro la decisione dello stesso Tribunale del febbraio scorso, con cui si vietava di usare lo strumento per violazione della privacy.

A ciò, si aggiungerebbero altre “quisquilie”: grazie (…) al lavoro nero, che affligge quasi tre milioni di lavoratori nel nostro paese – il lavoro “sotterraneo” è ormai un capo saldo dell’Italia  che si fonda sui più turpi concetti di negazione di ogni legalità – è stato possibile evadere 44miliardi solo per il 2012

Però, il Fisco ci fa sapere che “chiuderà un occhio, anzi  tutti e due  nel caso in cui ci arrivi una cartella esattoriale non pagata “al di sotto dei 30 (trenta) euro comprensive però di interessi e agi vari. Un vero e proprio generoso sostegno all’economia delle famiglie, non c’è che dire. "Peccato" che di cartelle al di sotto dei 30 euro e pure comprendive di interessi di mora, in Italia nessuno ne abbia mai visto l'ombra: ma vuoi mettere "l'impatto scenico" sulla popolazione di una dichiarazione del genere?...

Gli stipendi di Parlamentari e manager sono blindati più che mai. Ma l’accesso al credito per famiglie e imprese è sempre più blindato anch’esso.

Come “ciliegina” poi, Confcommercio ci fa sapere attraverso uno studio effettuato con il Sistema Excelsior, che – dato il parametro appena indicato dell’assoluta negazione del credito a famiglie e imprese – il rischio usura (lo chiamano ancora “rischio”…) sta crescendo vertiginosamente.

Ovviamente, con questo caldo, nessuno indica più quanti morti di disperazione e quanta gente stia morendo d’inedia: vuoi che le testate nazionali rompano gli zebedei a tutti con queste “baggianate”?

Piuttosto, meglio invadere le prime pagine delle testate nazionali della Giornata Mondiale dei Giovani o della nascita del cosiddetto “Royal Baby” (…) che menare le dita sulla tastiera per avvertire gli italiani che “forse” sarebbe meglio stare bene attenti a come un vero e terribile Colpo di Stato ai danni della popolazione sia ora in atto: vallo a spiegare poi a quelli che torneranno abbronzati dalle “critiche” ferie, che mentre loro si godevano la meritata vacanza, il Governo gli stava togliendo pure la sdraio da sotto il culo. 

…Non mi scuso per la parola “culo”: semmai, per aver avuto il coraggio in tempi estivi, di farvi un dettagliato elenco delle gravissime cose che ci stanno accadendo.

p.s. riagganciandomi al titolo: i “colpi di Stato di una volta” erano progettati – in maniera occulta – e realizzati con sprezzo del pericolo di uomini che decidevano di sovvertire un sistema.

Oggi, vengono messi su in maniera chiara e tutto - passo dopo passo - viene descritto dettagliatamente su giornali e TG. E’ per questo che non vi state accorgendo che siamo in pieno e grave, Colpo di Stato…

Creative Commons License
Non esistono pi� i Colpi di Stato di una volta... by
Emilia Urso Anfuso is licensed under a Creative Commons Attribution 3.0 Unported License.
Based on a work at
http://www.gliscomunicati.it/Content.asp?contentid=2824.




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 26/01/2020 04:18:13

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Opinioni

Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 30/05/2013
M5S: Grillo vittima di se stesso. E dei grillini…Io credo che Grillo ormai è vittima di se stesso, dell’idea di un Movimento che non può funzionare perché nulla di dissimile ha mostrato al Paese. Ed è vittima dei suoi stessi “cittadini” parlamentari, che lo hanno tratto in inganno, contraddicendo subito un sogno che oggi non appartiene a nessuno perché nessuno ha avuto la capacità di metterlo in atto.
Leggi l'articolo

Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 17/12/2012
Italia: ci vorrebbe un 'dittatore'. Svedese...E’ meglio essere i primi fra i peggiori o gli ultimi fra i migliori? In pratica, la sostanza non cambia, anche se a prima vista la seconda opzione potrebbe far pensare ad un livello di positività, anche se al ribasso. L’Italia in qualsiasi classifica, sia essa relativa agli stipendi europei, al livello di sistema sanitario, a quello riferito alla scolarizzazione e tutto ciò che globalmente crea il sistema Paese, è sempre matematicamente nella classifica peggiore.
Leggi l'articolo

Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 24/10/2012
Elsa Fornero ed i giovani 'choosy'. Ma c'è anche chi scrive 'Grazie Fornero'...In un articolo di opinione apparso oggi su panorama.it, Marco Ventura, i sostiene senza alcun dubbio la versione Fornero sulla poca adattabilità dei giovani al primo lavoro. Lo fa con un’ enfasi tale che gli fa dimenticare altre realtà, altre possibili visioni dello stesso problema. Avere una visione monolitica di un problema complesso, non fa onore a nessuno. Né alla Fornero, né a chiunque sostenga a spada tratta qualsiasi azione o pensiero mancante di possibili alternative visioni prismatiche.
Leggi l'articolo

Autore: Giovanni Da Messina
Data: 12/05/2012
Italia: ecco perchè - nonostante tutto - non scoppia la rivoluzione VIDEOIn molti oggi, si chiedono come mai, nonostante la crisi del mondo politico ed economico, nonostante le continue vessazioni contro la popolazione, nonostante sia ormai palese che il denaro c'è solo per coloro che hanno un ruolo politico nel nostro paese, di rivoluzione di parli ma non se ne faccia. Il Filosofo Umberto Galimberti da una lettura della situazione
Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -