Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Cronaca  
Avellino: lite per una mancata precedenza. Un morto e una ragazza incinta in gravissime condizioni

Avellino: lite per una mancata precedenza. Un morto e una ragazza incinta in gravissime condizioni
Autore: Teresa Corrado - Redazione Cronaca
Data: 27/08/2013

 

Si muore ancora per una lite e si muore ancora per futili motivi. Quello avvenuto ieri sera a Lauro, in provincia di Avellino, sottolinea l’emergenza di chi, decide di farsi giustizia da solo, per qualsiasi motivo, anche futile.

A sparare è stato Domenica Schettino, quarantenne, ex guardia giurata, in questo periodo senza lavoro, che sabato scorso aveva avuto un diverbio per una mancata precedenza. Questioni che sotto la forte crisi emotiva che si vive in questi giorni, si trasformano in tragedia. Così Schettino, domenica sera, raggiunge la casa di Vincenzo Sepe, 44 anni, per risolvere la questione. Arriva armato e nel cortile dell’abitazione, spara prima a Sepe, uccidendolo. Poi rivolge l’arma contro i familiari che in quel momento sono insieme a lui e continua a sparare.

A finire sotto i colpi, la figlia Carolina, diciannovenne incinta, colpita alla testa e in condizioni gravissime, il figlio Orlando, meno gravi la convivente Vincenzina Ferraro di 42 anni e la suocera Bettina Crisi.

La più grave, definita dai medici in condizione di “imminente pericolo di vita”, proprio la giovane Carolina, colpita alla testa da un proiettile e che versa in coma. Le sue condizioni sono apparse immediatamente gravi e per questo la giovane è stata trasportata immediatamente in elicottero al Cardarelli di Napoli. Ferito grave anche il fratello della giovane che è stato trasportato all’ospedale di Nola.

Solo pochi giorni fa un’altra lite aveva provocato la morte di Luigi D’arino, 57 anni, ucciso da Vincenzo Perillo, 64 anni, che si è poi consegnato spontaneamente ai Carabinieri. La sua è stata una vera esecuzione, un unico colpo alla testa, che lo ha lasciato senza scampo. I due che abitavano a Corigliano di Sessa, frazione di Sessa Aurunca, nel casertano, si trascinavano da anni vecchi rancori politici e personali e le loro liti erano continue. Alla fine, uno dei due ha deciso di risolvere tutto nel peggiore dei modi.

 

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 18/02/2020 16:38:25

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca

Autore: Luca De Rossi - Redazione Cronaca
Data: 08/02/2020
Marco Vannini: la Cassazione annulla la sentenza e riapre il processo

"Marco Vannini non è morto per un colpo di arma da fuoco, ma è morto per un ritardo di 110 minuti nei soccorsi".

Leggi l'articolo

Autore: Angela Frazzetta - Redazione Cronaca
Data: 06/02/2020
Lodi: deraglia un Frecciarossa. Morti i due macchinisti

Il Frecciarossa Av 9595 Milano-Salerno è deragliato sulla linea alta velocità nei pressi di Livraga, in provincia di Lodi.

Leggi l'articolo

Autore: Angela Frazzetta - Redazione Cronaca
Data: 03/02/2020
Coronavirus: rimpatriati 56 italiani provenienti da Wuhan

Il Boeing KC767 dell'Aeronautica militare, ha riportato in patria gli italiani rimasti a Wuhan. 

Leggi l'articolo

Autore: Angela Frazzetta - Redazione Esteri
Data: 26/01/2020
Terremoto in Turchia: sale il numero di morti e feriti

Il terremoto che ha colpito la provincia di Elazig in Turchia ha provocato almeno 29 vittime. Il numero dei feriti accertati è di 1.243. 

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -