Sei nella sezione Mondo   -> Categoria:  Cronaca dal Mondo  
Omicidio a sfondo politico in Grecia, ucciso rapper militante antifascista

Omicidio a sfondo politico in Grecia, ucciso rapper militante antifascista
Autore: Gabriele.Santoro
Data: 19/09/2013

 Nella notte fra martedì 17 e mercoledì 18 settembre Pavlos Fyssas, rapper greco militante antifascista di 34 anni, meglio noto come Killah P, è stato ucciso ad Atene con due coltellate da un tesserato del partito di estrema destra Alba Dorata. L’omicida, 45 anni, fermato perché sospettato del crimine, ha ammesso nel corso dell’interrogatorio la propria colpevolezza. Con lui sono state arrestate anche la moglie ed un’altra donna, con l’accusa di depistaggio.

La cronaca Fyssas si trovava in un bar nel sobborgo di Keratsini, al Pireo – il porto di Atene – per guardare la partita di Champion’s League tra l’Olympiakos e i francesi del Paris Saint Germain, dopo la quale, secondo quanto riportato dai presenti,  un suo commento contro Alba Dorata ha scatenato la reazione di alcuni presenti che hanno avvisato al telefono altri membri appartenenti al gruppo neonazista. Passata la mezzanotte, una ventina di questi, in maglie nere, pantaloni mimetici e stivali hanno avvicinato Fyssas, a quel punto a passeggio con la fidanzata ed un’altra coppia, intimandogli di andare via da una zona a lui avversa.

Successivamente un’altra decina ha circondato i ragazzi, finchè da una macchina sarebbe sceso l’autista, autore delle due pugnalate mortali al cuore e all’addome. Il tutto davanti alla polizia, che solo dopo la dispersione del gruppo ha arrestato l’assassino. Ad aggravare in maniera definitiva la situazione di Killah P, un colpevole ritardo di circa tre quarti d’ora da parte dell’ambulanza.

Dure le reazioni del mondo politico, il ministro per la Protezione dei cittadini Nikos Dendias ha dichiarato come il delitto “dimostri chiaramente le intenzioni dei neonazisti, mentre il Pasok, di area socialista, chiede la messa al bando di Alba Dorata, al momento terza forza con 18 seggi in Parlamento e accreditato dai sondaggi intorno al 15%, circa il doppio di quanto ottenuto alle elezioni del 2012. Vertici di partito che dal canto loro respingono le accuse al mittente, condannando e negando ogni coinvolgimento con l’accaduto, a loro detta “strumentalizzato a fini politici”.

Ciò che emergerebbe a giudizio degli ambienti legati alla sinistra ci sarebbe una pericolosa tolleranza – per non dire sodalizio - verso l’estremismo di destra da buona parte delle istituzioni, con la polizia troppo spesso incapace di prevenire questa come altre azioni violente e i media che parlano delle attività di Alba Dorata come risposta a falle del sistema, arrivando in questo caso addirittura a banalizzare l’omicidio come derivato da una lite sul calcio.

Manifestazioni di protesta La rabbia è esplosa in diverse città della Grecia, non solo ad Atene. A Salonicco, seconda città ellenica, in circa 6 mila hanno marciato per protestare contro la violenza neofascista. Altre manifestazioni si sono succedute a Patrasso, Larissa, Xanthi, Mytilene, nell’isola di Lesbo, Komotini e Chania, nell’isola di Creta. Purtroppo non sono mancati disordini in quella che sarebbe dovuta essere una dimostrazione pacifica ad Atene, la stazione di polizia del quartiere teatro dell’accaduto è stata presa d’assalto, con 41 arresti.




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 12/06/2024 08:27:05

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca dal Mondo

Autore: Redazione Esteri
Data: 27/05/2020
Traffico di droga: le società fantasma dei cartelli messicani

La rete più articolata, e che riguarda uno degli importi più elevati da record, è stata scoperta dall'Unità di informazione finanziaria (FIU) del Tesoro nel 2014.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 14/05/2020
Afghanistan: attacco a un reparto maternità di Kabul

I primi momenti della vita di un neonato dovrebbero trascorrere tra le braccia di sua madre, non in un ospedale in fiamme con proiettili e bombe che piovono...

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cronaca
Data: 08/05/2020
Allarme Interpol: droga consegnata domicilio con il cibo

Le organizzazioni criminali stanno ricorrendo ai servizi di consegna di cibo per trasportare la droga e altre sostanze illecite, mentre i Paesi sono in preda al lockdown a causa della pandemia globale di Covid-19. 

Leggi l'articolo

Autore: Di Luca De Rossi - Redazione Esteri
Data: 07/05/2020
Coronavirus: in Olanda aumenta l'uso di cannabis a causa dell'isolamento forzato

Il consumo di cannabis in Olanda e’ aumentato durante la crisi causata dall’avvento del coronavirus.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -