Sei nella sezione Cultura   -> Categoria:  Arti figurative  
In piena luce, il glamour (e non solo) di Ritts all'Auditorium

In piena luce, il glamour (e non solo) di Ritts all'Auditorium
Autore: Nostro inviato Gabriele.Santoro
Data: 15/01/2014

Fino al 30 marzo sarà possibile visitare presso l’Auditorium Parco della Musica la mostra fotografica “In piena luce” dedicata ad Herb Ritts, l’uomo che introdusse il glamour nel suo settore. Creatore di icone e icona a sua volta degli anni ’80 e ’90, di lui Richard Gere – già immortalato nel 1978 quando era ancora un aspirante attore – disse che la bellezza dei suoi scatti nascondeva un senso di malinconia e tristezza, legato all’effimera durata dell’avvenenza dell’aspetto fisico, inevitabilmente destinata a svanire col tempo.

Suona forse retorico, ma senza di lui il destino di celebrità come Madonna, Michael Jackson o lo stesso Gere sarebbe potuto essere diverso, comunque nell’immaginario collettivo è facile collegare questi personaggi a fotografie che hanno fatto scuola. Su tutte quella che riprende Naomi Campbell, Cindy Crawford, Stephanie Seymour, Christy Turlington e Tatjana Patitz in un artistico nudo in bianco e nero, contribuendo a creare il mito delle top model.

Tra le centinaia di istantanee – alcune famose altre inedite - proveniente dalla Ritts Foundation di Los Angeles, non solo i protagonisti del patinato mondo dello spettacolo o della moda, troviamo anche uno studio attento sul corpo, maschile e femminile, che richiama l’estetica della Grecia classica. Anche se in una sua dichiarazione successiva alla foto che ritraeva Nelson Mandela, Ritts svelò di avere una predilezione per i soggetti anziani, la cui essenza riporta all’intensità di una vita vissuta.

Ogni singola opera, pur seguendo un apparente filo conduttore, è in realtà “su misura”, anche condizioni gravi come Liz Taylor rasata per l’operazione al cervello o Christopher Reeves già ridotto sulla sedia a rotelle rientrano in un contesto allo stesso tempo omogeneo ma personalizzato, in cui la dignità resta altissima senza puntare su un pietismo in cui sarebbe stato facile cadere.

Molto significativo anche il servizio nell’Africa Orientale, partito non certo con pretese documentaristiche ma che ha portato alla realizzazione della raccolta “Africa”, con dirompenti immagini della natura e delle popolazioni Masai, segnando un netto distacco con gli eventi di moda seguiti nella regione, dove il “vero mondo” appariva filtrato dalle circostanze.

A completare l’allestimento, le proiezioni dei video diretti, Cherish per Madonna e Wicked Game per Chris Isaak, oltre alla pubblicità per una nota casa stilistica e – proposte a rotazione – alcune delle opere d’arte appartenenti alla sua collezione privata.




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 05/12/2021 23:39:31

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Arti figurative

Autore: Alessandra Spagnolo - Redazione Cultura
Data: 11/04/2020
Covid-19: Fondazione 3M contribuisce alla lotta al Coronavirus a colpi di fotografia

Fondazione 3M, istituzione culturale permanente e snodo di divulgazione e formazione, scende in campo contro il Coronavirus e sostiene il lavoro dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri 

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 30/01/2020
Infanzia: educare i bambini usando Pinterest

I bambini amano molto fare lavori pratici ed è bellissimo lasciare che esprimano la loro creatività attraverso il gioco...

Leggi l'articolo

Autore: Lorenzo Vincenti - Redazione Cultura
Data: 12/01/2020
Canova - Eterna Bellezza: boom di visitatori al Museo di Roma

Fino al prossimo 15 marzo, per soddisfare la grande richiesta del pubblico che, dall’inaugurazione fino a oggi, ha superato la soglia dei 90.000 visitatori, la mostra Canova. 

Leggi l'articolo

Autore: Federica Nastasia - Redazione Cultura
Data: 06/01/2020
Roma: Gli anni del male - la mostra è stata prorogata al 2 Febbraio 2020

Il percorso della mostra inizia con le gigantografie dei “falsi” - veri antesignani delle attuali fake news. Riproducendo fedelmente la grafica dei più noti quotidiani dell’epoca

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -