Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Cronaca  
Lavoratori Lsu occupano le scuole della Campania

Lavoratori Lsu occupano le scuole della Campania
Autore: Teresa.Corrado
Data: 18/02/2014

Sciopero e occupazione dettati dalla disperazione. Sta accadendo in Campania, dove oltre 70 istituti di Napoli e provincia, sono stati occupati dai lavoratori LSU (Lavoratori socialmente utili). La protesta è stata messa in atto dai lavoratori a causa del mancato rinnovo delle convenzioni tra le cooperative per cui lavorano e il Ministero dell’Istruzione. Ciò causerà la perdita del posto di lavoro del personale che viene inserito all’interno degli istituti scolastici con diverse mansioni.

Il segretario generale della Filcams-Cgil Campania, Raffaele Lieto, ha commentato l’accaduto dell’occupazione delle scuole e quindi del mancato svolgimento delle lezioni attribuendo alla disperazione dei lavoratori la scelta di un’azione così forte.

La vicenda, infatti, rischia di lasciare a casa migliaia di lavoratori e di veder ridurre l’orario lavorativo fino a far guadagnare 400 euro al mese. Impossibile salario per chi deve mantenere la propria famiglia. Una guerra fra poveri, che tocca cinquemila lavoratori nella sola Provincia napoletana, mentre a Napoli arriva a coinvolgerne tremila lavoratori e che sta dissanguando la già precaria situazione dei lavoratori lsu.

Prende invece una posizione dura Diego Bouché, direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale, il quale ha dichiarato: “Ora basta, devono liberare le scuole. Non può proseguire oltre questa protesta, che provoca una violazione della legge e dell'obbligo scolastico”. 

Infatti la protesta con l’occupazione delle scuole, impedisce il regolare svolgimento delle lezioni scolastiche ledendo il diritto all’istruzione. I lavoratori, però, anche ammettendo che lo sciopero ha toni alti, rivendicano anche la difficile situazione in cui si trovano e la pericolosità di aumentare, in questo modo, il dislivello sociale oltre che le soglie della povertà.

Intanto a Pozzuoli, una dirigente scolastica, Angela Palomba, del primo circolo didattico “Guglielmo Marconi", si è resa protagonista di un blitz per impedire che la scuola venisse occupata dai lavoratori lsu. La donna è entrata di notte nella scuola e si è barricata all’interno, impedendone l’occupazione da parte delle lsu, che, come lunedì, volevano occupare l’edificio e impedirne lo svolgimento delle lezioni. 

Dopo le 13.00 il cortile è tornato sgombro e la preside ha potuto far entrare il personale di segreteria che ha potuto riprendere il lavoro.

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 05/06/2020 23:31:19

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca

Autore: La Redazione
Data: 15/05/2020
E' morto il Maestro Ezio Bosso, aveva 48 anni

Restiamo senza parole per la morte del Maestro Ezio Bosso, esempio di cultura, genialità, capacità artistica ma anche grande cuore, onestà intellettuale e sensibilità umana.

Leggi l'articolo

Autore: Valerio L'Abbate - Redazione Economia
Data: 13/05/2020
Agricoltura: pronti i fondi per rilanciare il settore apistico

In Italia ci sono circa 56.000 apicoltori, con 1,5 milioni di alveari e una produzione annua pari a 23.000 tonnellate concentrate per lo più nelle regioni del Nord, che ci collocano al quarto posto tra i Paesi Ue.

Leggi l'articolo

Autore: Sergio Ragaini - Rubrica LiberaMente
Data: 08/05/2020
Fasi lunari, curve dei contagi e bufale...

Si era generata tanta aspettativa sull’agognata “Fase 2”. molti si aspettavano davvero una libertà di circolazione...

Leggi l'articolo

Autore: Angela Frazzetta - Redazione Cronaca
Data: 04/05/2020
Roma: una donna da fuoco sul balcone al corpo senza vita di un 59enne

Sono stati i vicini ad allertare le forze dell’ordine, quando dalle loro finestre hanno visto l’incendio sul balcone: era il corpo dello sloveno, dato alle fiamme.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -