Sei nella sezione Economia   -> Categoria:  Fisco e Tasse  
Agenzia delle Entrate; una storia pazzesca fra le tante. La racconta Confedercontribuenti

Agenzia delle Entrate; una storia pazzesca fra le tante. La racconta Confedercontribuenti
Autore: Redazione Economia
Data: 26/02/2014

Il nostro giornale da anni da battaglia al sistema fiscale scorretto, alle normative che lo avallano, ai sistemi creati ad hoc ai danni dei contribenti: Equitalia in primis

Il nostro Direttore, Emilia Urso Anfuso,  ha condotto una lunga inchiesta su Equitalia conclusasi pochi anni fa. In tempi non sospetti, evidenziò e sollevò come Equitalia "grazie" alle Leggi e leggine a supporto delle vessazioni e cambi di normativa addirittura infilati dentro le cosiddette "Leggi quadro" il sistema fiscale stesse di fatto massacrando l'economia familiare e imprenditoriale degli italiani.

Ancor oggi, accadono cose dell'altro mondo, come questa, oggi evidenziata da Confedercontribuenti

Leggete cosa è accaduto a un contribuente

Confedercontribuenti: Sanzionare quel funzionario dell'Agenzia delle Entrate che gioca sulla pelle dei contribuenti

Su un modello 770 del 2010 per un errore di digitazione un contribuente dichiara ritenute Irpef sui 3 suoi dipendenti per 49.747,00 invece che 497,47. Scatta la comunicazione di irregolarità. Il contribuente prontamente esibisce all'Agenzia delle Entrate la documentazione che attesta che l'errore era di digitazione dell'importo sul modello ed esibisce tutta la documentazione che testimonia la correttezza fra ritenute effettuate e versate. Ovvero 497,47 trattenuti e 497,47 versati.

Tutto regolare. Bene, anzi malissimo. Il funzionario non tiene conto dell'autotutela e iscrive gli importi a ruolo per 49.747,00 oltre interessi e sanzioni. Manda tutto al concessionario della riscossione che a giorni notificherà una cartella di oltre 70.000,00 euro. Il contribuente si presenta in ufficio per richiedere l'annullamento dell'atto ma dal funzionario arriva il diniego. "Anzi, una sprezzante risposta in cui dice che il compito di rettificare non è suo" Lui il compito l'aveva terminato, eventualmente non restava che ricorrere alla Commissione Tributaria. Insomma il funzionario ometteva di adempiere al suo dovere di rettificare il suo accertamento di fronte a cio' che correttamente aveva dimostrato il contribuente. Questa è una delle tante storie di funzionari infedeli nei confronti di chi gli garantisce il posto di lavoro.

Ovvero i contribuenti italiani. Ma per sfortuna del funzionario infedele il contribuente si è rivolto alla nostra organizzazione, dichiara il Presidente di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro, e certamente non lasceremo passare il tutto come se non fosse successo nulla. Non è possibile che l'Agenzia delle Entrate abbia al suo interno gente preposta a vessare i cittadini ed è per questo che, oltre un intervento specifico presso la direzione territoriale, chiederemo alla direzione generale un provvedimento specifico sanzionatorio nei confronti di quel funzionario "infedele" con i cittadini a cui è chiamato a dare conto.




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 28/09/2022 22:05:58

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Fisco e Tasse

Autore: Emilia Urso Anfuso - Redazione Economia
Data: 15/05/2020
Bonus vacanze 2020: tutte le informazioni utili

Un dato interessante: le perdite economiche subite dal settore ricettivo ammontano a circa 81 milioni di euro.

Leggi l'articolo

Autore: Chiara Vicario - Redazione Economia
Data: 13/05/2020
Decreto rilancio: rinviata la lotteria degli scontrini

 

La partenza della lotteria degli scontrini, prevista dal 1° luglio 2020, slitterà al 1° gennaio 2021: è quanto si legge nell’ultima bozza del Decreto Rilancio 
Leggi l'articolo

Autore: Andrea Pascale - Redazione Economia
Data: 15/02/2020
Scongiurato l'aumento IVA per bar e ristoranti

Il Presidente di Fipe, Lino Enrico Stoppani: "Ci auguriamo che questa posizione sia mantenuta non tanto per porre fine alle speculazioni e alle voci che ciclicamente ritornano"...

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Economia
Data: 23/01/2020
Il Vademecum del contribuente 2020 presentato da Unione Fiduciaria

Chi vuole orientarsi nel mondo dei tributi senza perdere le più recenti norme introdotte dall’ultima Legge Finanziaria, deve avere con sé il volume “Vademecum del Contribuente 2020” 

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -