Sei nella sezione Scienza   -> Categoria:  Medicina  
Einstein: il suo cervello e la storia dell'Uomo che glielo rubo'...

Einstein: il suo cervello e la storia dell'Uomo che glielo rubo'...
Autore: Apokalipse Brooks - Redazione Scientifica e Tecnol
Data: 22/04/2014

Il  titolo può essere un po 'fuorviante . Albert Einstein , il vincitore del premio Nobel per la fisica che ha regalato al mondo la teoria della relatività , E = mc2 , e anche la Legge dell'effetto fotoelettrico , ovviamente aveva un cervello speciale . Così speciale che , quando morì a Princeton Hospital, il 17 aprile 1955 , il patologo Thomas Harvey , non riuscì a non rubare il suo cervello: si appropriò del cervello di un Genio nella speranza di carpirne i segreti.

Einstein non voleva che il suo cervello o il suo corpo venissero ceduto al mondo scientifico al fine di essere studiato ; non voleva essere adorato e temeva di divenire una specie di patologia umana post mortem: pensate quanti milioni di ricercatori sarebbero ancor oggi interessati a studiare la struttura cerebrale di Eintein..."Lui aveva lasciato istruzioni specifiche riguardanti i suoi resti : li cremare , e disperdere le ceneri in segreto al fine di scoraggiare idolatri ", scrive Brian Burrell nel suo libro del 2005 , Cartoline dal Museo del cervello .

Ma Harvey ha preso il cervello in ogni caso , senza l'autorizzazione di Einstein o alla sua famiglia . "Quando il fatto è venuto alla luce pochi giorni dopo , Harvey riuscì a sollecitare una benedizione riluttante e retroattiva dal figlio di Einstein , Hans Albert , con la stipula ormai familiare che qualsiasi indagine sarebbe stata condotta nel solo interesse della scienza , " Burrell scrive .

Harvey appena perso il suo lavoro presso l'ospedale di Princeton e ha preso il cervello a Philadelphia , dove fu scolpita in 240 pezzi e conservato in celloidina , una forma dura e gommosa di cellulosa. Si divvied i pezzi in due vasetti e li memorizzato nel suo scantinato .
Proprio quando pensi che questa storia non può ottenere qualsiasi più strano , lo fa . Come spiega Burrell ( sottolineatura mia ) :

Dopo la moglie [ di Harvey ] minacciato di disporre del cervello , è tornato a recuperarlo e lo portò con sé nel Midwest . Per un periodo ha lavorato come supervisore medico in un laboratorio di test biologici a Wichita , Kansas , mantenendo il cervello in una scatola di sidro nascosto sotto un dispositivo di raffreddamento della birra . Si trasferisce di nuovo , a Weston , nel Missouri , e praticato la medicina durante il tentativo di studiare il cervello nel suo tempo libero , solo per perdere la sua licenza medica nel 1988, dopo aver fallito un esame di competenza di tre giorni . Ha poi trasferito a Lawrence , Kansas , ha preso un lavoro catena di montaggio in una fabbrica di plastica estrusione, si trasferì in un appartamento al secondo piano accanto a un distributore di benzina , e fece amicizia con un vicino di casa , il poeta battito di William Burroughs . I due uomini ordinariamente sono incontrati per un drink sulla veranda di Burroughs . Harvey avrebbe raccontare storie sul cervello , di tagliare fuori pezzi di inviare ai ricercatori di tutto il mondo . Burroughs , a sua volta , potrebbe vantarsi di visitatori che poteva avere un pezzo di Einstein ogni volta che voleva.
( Lo so, giusto ? ! )

Per far avanzare un po ' : 1985 , Harvey e collaboratori in California ha pubblicato il primo studio del cervello di Einstein , sostenendo che aveva una percentuale anomala di due tipi di cellule, neuroni e glia . Tale studio è stato seguito da altri cinque ( il più recente pubblicato proprio questo mese ) , riportando le differenze supplementari in celle singole o in particolari strutture del cervello di Einstein . I ricercatori che stanno dietro questi studi dicono studiare il cervello di Einstein potrebbe aiutare a scoprire le basi neurologiche di intelligenza.

Ma questa premessa è una sciocchezza e gli studi sono a castello , almeno secondo Terence Hines , un professore di psicologia alla Pace University .

Un paio di settimane fa , Hines ha presentato un manifesto in occasione della riunione annuale Cognitive Neuroscience Society che illustra tutti i modi in cui ciascuno dei sei studi è viziata. Alcuni punti salienti :

-In originale rapporto del 1985, Harvey ei suoi collaboratori hanno scoperto che in Brodmann Area 39 - una regione dove i temporali , parietali e lobi occipitali si incontrano - rapporto di Einstein neurone - to- glia era significativamente più piccola di quanto non fosse nella stessa zona in 11 controllare il cervello. Ma il gruppo di controllo non è stato tutto ciò che ben controllata : i cervelli provenienti da persone di età 47-80 anni, mentre Einstein è morto all'età di 76 anni I comandi cervelli erano anche fresco , mentre Einstein era stato languendo in scantinati e dispositivi di raffreddamento della birra per tre decenni . . Forse ancora più problematico, il conteggio delle cellule è un business soggettivo , ed i ricercatori che effettuano i conteggi di cella non erano ciechi a cui il tessuto era Einstein e che non era .

- Nel 1996 , Harvey ha collaborato con uno scienziato da Alabama e contato i neuroni nella zona di Einstein Brodmann 9 - parte della corteccia frontale - così come quelli dei cinque controlli . Non ci sono state differenze nel numero di neuroni o la dimensione dei neuroni , lo studio ha rilevato , ma il tessuto di Einstein era più sottile rispetto ai controlli . Più neuroni densamente , gli autori hanno ipotizzato , significa che i messaggi cellula- cellula viaggiatori differenze più brevi , che potrebbe significare maggiore velocità di elaborazione complessiva. Questo è un bel tratto . Come Hines chiama nel suo manifesto , la constatazione è basata su un solo millimetro quadrato del cervello di Einstein . Cosa c'è di più , gli autori ammettono di non denunciare nessuno dei modi in cui il cervello di Einstein era simile ai controlli .

- Nel 1999 , Harvey e collaboratori canadesi hanno ottenuto il cervello di Einstein in una delle più prestigiose riviste mediche del mondo, The Lancet . Sulla base di vecchie fotografie che erano state prese al cervello di Einstein prima che fosse tagliato , i ricercatori hanno affermato che Einstein aveva un modello di ripiegamento anomalo in una parte del suo lobo parietale , una regione che è stata legata alla capacità matematiche . Essi hanno inoltre riferito che i suoi lobi parietali erano il 15 per cento più ampio e più simmetrico , di quelli di cervelli di controllo . Ancora una volta , però, i ricercatori non sono stati accecati a cui le fotografie ha mostrato il cervello di Einstein . E anche se gli autori si sono affrettati a fare collegamenti tra queste differenze presunte e abilità matematiche di Einstein , Hines sottolinea che Einstein non era, in realtà , un grande matematico.

Il problema di fondo in tutti gli studi è che si prefiggono di confrontare una categoria composta da una sola persona , una N di 1 , con una categoria nebuloso di " non questa persona " e un N di oltre 1 . Con una N di 1 , è estremamente difficile calcolare la varianza statistica - la probabilità che , per esempio , basso rapporto di Einstein neurone - to- glia è reale e non solo un caso di quella particolare regione e tali metodi particolari . Anche se le statistiche fossero suono , saresti ancora avete il problema di attribuire competenze e comportamenti all'anatomia . Non c'è modo di sapere se X cosa nel cervello di Einstein fece Einstein intelligente / dislessico / bravo in matematica / è il nome, o era solo una cosa X nel suo cervello .

Mi fa rabbia pensare a tutto ciò che era sprecato in queste indagini . C'era il costo monetario degli studi - denaro che avrebbe potuto essere speso sul lavoro che non è stato condannato fin a fallire da . C'era un costo personale, che la famiglia di Einstein era essenzialmente forte - armati in accettando di partecipare alla ricerca che Einstein esplicitamente non ha voluto partecipare poll E c'era un costo pubblico , troppo . Nei conti popolare -stampa di questi studi nel corso degli anni , il pubblico è stato indotto in errore circa i risultati e il loro presunto valore scientifico .

Ho fatto questo errore , anche, tra l'altro. Nel 2012 ho scritto un , rapporto acritico rabbrividire degno sui dati preliminari di una conferenza di neuroscienze a confronto le immagini del cervello di Temple Grandin , una delle persone più famose con autismo , con quelli di tre controlli . I ricercatori hanno affermato di trovare diverse caratteristiche peculiari nel cervello di Grandin che potrebbero spiegare la sua eccezionale intelligenza non verbale e il suo modo di pensare per immagini .

Ecco quanto intelligente Einstein è stato - ha capito fin troppo bene l'ossessione del pubblico con lui , la nostra ossessione con la celebrità e speciale -ness . Sapeva che se data la possibilità , gli scienziati avrebbero poro più i neuroni del suo cervello e glia , solchi e circonvoluzioni , e fare grandi dichiarazioni su ciò che rende un genio. E sapeva che sarebbe una stronzata .

Come Einstein presumibilmente scritto , ma probabilmente non ha veramente scrivere , su una lavagna nel suo ufficio Princeton : " . Non tutto ciò che conta può essere contato , e non tutto ciò che può essere contato conta "...




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 28/09/2022 22:19:58

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Medicina

Autore: Redazione Scientifica
Data: 16/05/2020
17 Maggio 2020: Hands Off Womens sostiene la Race for The Cure 2020

Domenica 17 maggio seguiamo la maratona su tutti i social @komenitalia e su www.komen.it/race-live a partire dalla mattina con l'anteprima "aspettando la Race" e dalle 15.00 per la RACE LIVE

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Scientifica
Data: 17/05/2020
Legalizzazione delle droghe: il Rapporto della Global Commission on Drug Policy

Il rapporto sostiene che gli strati più alti delle organizzazioni criminali devono essere privati di potere, attraverso risposte e volontà politica.

Leggi l'articolo

Autore: Roberta Mochi - Redazione Scientifica
Data: 13/05/2020
Municipio Roma XIV Monte Mario: la raccolta sangue non si ferma

Per facilitare la raccolta programmata di sangue sul territorio il Municipio Roma XIV Monte Mario e la ASL Roma 1...

Leggi l'articolo

Autore: Roberta Mochi - Redazione Scientifica
Data: 09/05/2020
Roma, sospetto covid-19: presso l’ospedale Santo Spirito nasce una nuova holding area

È partita nel primo pomeriggio di ieri la Holding Area dell’Ospedale Santo Spirito della ASL Roma 1.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -