Sei nella sezione Mondo   -> Categoria:  Immigrazione  
Libere le giovani nigeriane in cambio di terroristi

Libere le giovani nigeriane in cambio di terroristi
Autore: Teresa.Corrado
Data: 12/05/2014

Le ragazze rapite in Nigeria saranno liberate solo in cambio della liberazione di prigionieri del gruppo di Boko Haram, compagni del gruppo terroristico che le ha rapite circa un mese fa. Un sequestro avvenuto in una scuola della Nigeria, che ha fatto scalpore, visto che le ragazze, moltissime minorenni, sono state prelevate mentre erano a scuola in quasi trecento e portate via per essere violentate, vendute, prostituite.

È questa la tragica fine che si prospetta per le giovani, finite nelle mani di uomini senza scrupoli che non si sono fatti riguardo nemmeno per la giovanissima età delle ragazze.

Il gruppo di terroristi ha mandato un video che dura circa 17 minuti, nel quale si vedono un centinaio di ragazze mentre pregano in un luogo segreto e coperte interamente dal velo, mentre nel sottofondo si sente la voce di di Abubakar Shekau, il leader di Boko Haram, mentre propone la liberazione dei suoi compagni.

Dura la risposta del governo nigeriano che ha dichiarato a Sky News, tramite Reuben Abati, un consigliere speciale del presidente, che non pagherà alcun riscatto per la liberazione delle giovani e nemmeno di comprare le ragazze, “perché la vendita di esseri umani è un crimine contro l’umanità”.

Il rapimento delle giovani ha sconvolto non solo il paese africano, ma tutti, tanto che per liberare le giovani, si sono mobilitati in tantissimi, con una scritta, “#BringBackOurGirls” che sta facendo il giro del mondo e che ha visti protagonisti non solo gente comune, organizzazioni, ma anche nomi famosi dello spettacolo e dello sport, arrivando anche a coinvolgere personaggi politici. Tra questi ultimi Michelle Obama, ma fra gli ultimi anche il premier inglese David Cameron che è apparso in tv, durante una intervista, con la scritta, come ha fatto la giornalista della Cnn Christiiane Amapour, che veniva intervistata insieme al premier, sulla rete Bbc.

Il governo britannico sta collaborando attivamente per la liberazione delle ragazze, infatti ha inviato sul territorio una squadra di esperti di anti-terrorismo e intelligence, che collabora attivamente con un altro gruppo, questa volta inviato dagli Stati Uniti. Non si è dimenticato di loro nemmeno papa Francesco che utilizzando twitter, ha chiesto di pregare per la liberazione delle ragazze.

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 12/08/2020 07:32:02

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Immigrazione

Autore: Redazione Esteri
Data: 11/05/2020
COVID-19: Ationaid: Allarme in Kenia. Subito acqua e kit igienici'

Acqua pulita e kit igienici per prevenire il diffondersi del coronavirus tra le comunità più vulnerabili in Kenya. Dal 1° maggio al 15 giugno attivo il numero solidale 45511 per fronteggiare l’emergenza sanitaria.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 18/10/2019
Libia: chiude il centro di detenzione di Misurata. Profughi e migranti in condizioni inumane

Uomini, donne e bambini arbitrariamente detenuti per mesi e in molti casi per anni, con poco accesso a cibo, acqua e accesso all’aria, saranno esposti alle stesse condizioni disumane. 

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 12/10/2019
Roberta Pinotti (PD): 'L'Europa deve far sentire la propria condanna alla Turchia'

“L’Europa deve far pesare la propria indignazione e condanna con delle sanzioni economiche nei confronti della Turchia”

Leggi l'articolo

Autore: Emanuele La Fonte - Redazione Esteri
Data: 11/10/2019
Siria: la Turchia all'attacco dei curdi. Erdogan 'Vi invieremo 3,6 milioni di rifugiati'

Secondo il rapporto delle forze curde 5 soldati turchi sarebbero rimasti uccisi. Nel frattempo ad Ankara è scattata un'inchiesta per "propaganda del terrore" e le indagini si concentrano i leader filo-curdi.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -