Sei nella sezione Mondo   -> Categoria:  Cronaca dal Mondo  
Gaza: la diplomazia fallisce miseramente

Gaza: la diplomazia fallisce miseramente
Autore: Teresa Corrado - Redazione Esteri
Data: 01/08/2014 18:45:53

È proprio la diplomazia a uscire sconfitta da questa nuova tregua di 72 ore, imposta dall’Onu e dalle altre nazioni, tra cui gli Stati Uniti, per portare aiuti umanitari e trovare un compromesso perché si ponga fine alla guerra in corso tra Israele e la striscia di Gaza. Ma non c’è tregua che regga, non c’è compromesso che si possa raggiungere.

Israele non ha dubbi e addossa totalmente la colpa ai terroristi e questa volta ha trovato anche l’appoggio dell’Onu, che condanna la violazione della tregua a causa del rapimento di un soldato israeliano, un ufficiale, Hadar Goldin di 23 anni. Il giovane sarebbe stato fatto prigioniero e portato a Gaza. Il gruppo di cui faceva parte il soldato, sarebbe stato attaccato da un commando di Hamas, mentre stava smantellando un tunnel sotterraneo. Dura davvero poco la tregua, l’attacco è scattato alle 9.30 del mattino.

Questo episodio ha fatto scattare la rappresaglia dell’esercito e sono ripresi i duri bombardamenti da parte dell’esercito israeliano, che ha colpito Rafah. Tra i centri colpiti, c’è anche l’ospedale della città Abu Yussuf al-Najar con decine di morti e feriti.

Ma sono anche le voci che circolano che mettono in allarme la flebile speranza di un accordo porre termine alla guerra, la più lunga degli ultimi anni, imposta da Israele. L’Egitto è intervenuto, infatti, per smentire le voci che affermavano la sua decisione di “cancellare” i colloqui con entrambe le parti, dicendosi disponibile per sedere a tavolino e trovare un accordo che ponga fine alle ostilità.

Intanto si contano ancora oggi 40 morti e 250 feriti solo a Rafah, come affermato dall’agenzia di stampa Maan. Ma le vittime si contano anche tra gli operatori dell’Onu, il cui bilancio sale a 8. A confermare il dato alla Cnn, Chris Gunness portavoce dell’Unrwa, l’agenzia Onu per i rifugiati.

Le accuse non si contano, da parte delle due antagoniste. Violazioni dei diritti umani, ci sono e continuano ad esserci da parte di entrambe. Una guerra è una guerra e di che se ne dica, anche questa porta con se tutte le caratteristiche negative di eventi tragici e brutali, che portano solo distruzione e morte e diciamolo francamente, anche di odio e vendetta, che spinge gli uomini a mostrare la parte peggiore di loro.

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 21/11/2019 18:19:28

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca dal Mondo

Autore: Gigi Corsini - Da Berlino
Data: 20/11/2019 06:17:02
Elon Musk: c'è fermento intorno a Berlino...

È di qualche giorno fa la notizia che Elon Musk intende costruire una gigafactory della Tesla nelle vicinanze della capitale tedesca.

Leggi l'articolo

Autore: Emanuele La Fonte - Redazione Esteri
Data: 18/11/2019 07:13:58
Hong Kong: notte di violenza. Arresti e feriti

Una notte critica, con arresti e tensioni a Hong Kong ormai letteralmente sotto assedio.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 17/11/2019 07:17:21
Sigaretta elettronica: boom in Cina tra i giovani

Sono circa 10 milioni i cinesi di eta' pari o superiore a 15 anni che fumano sigarette elettroniche.

Leggi l'articolo

Autore: Max Murro - Redazione Esteri
Data: 11/11/2019 09:28:33
Attentato in Iraq: feriti 5 militari italiani

Lo Stato maggiore della Difesa ha riferito che l'attentato è avvenuto in mattinata - intorno alle 11:00 ora locale - quando un ordigno esplosivo rudimentale

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -